Alessano, festa per i 15 anni della libreria Idrusa: buon compleanno fra musica, arte e poesia

1266
La marcia della performer Romina De Novellis alla libreria Idrusa
La marcia della performer Romina De Novellis alla libreria Idrusa

Alessano – Infinite narrazioni in una serata di festa per i 15 anni di attività della libreria Idrusa: martedì 30 luglio, nello spazio esterno della sede in via Carlo Sangiovanni, saranno tanti gli ospiti chiamati ad animare un appuntamento all’insegna della poesia, della musica, dell’arte e degli intrecci culturali.

Il programma della serata prevede la presentazione del video “Arachne”, che documenta la marcia a piedi da Galatina a Santa Maria di Leuca (con tappa proprio alla libreria Idrusa) per riflettere sul fenomeno del tarantismo e sulla condizione delle donne e degli “esclusi” nel Sud e nel Mediterraneo. Inoltre, alla presenza del regista Alessandro Garilli, verrà presentato il video-documentario “Io sono Rosa Parks”, vincitore del bando MigrArti Cinema 2018, che racconta il legame fra il Sud degli Stati Uniti e il Medio Oriente, aprendo una riflessione su segregazione e diritti umani.

Ospiti i leader dei Radiodervish e dei Marlene Kuntz. Nel corso della serata, spazio anche al reading basato sul libro “La storia di Naima”, prima uscita della collana “Camminamenti” della casa editrice Kurumuny: a dar voce ai versi della poetessa libanese Joumana Haddad saranno Marthia Carrozzo (che dirige la collana “Camminamenti”) e Nabil Salameh, leader dei Radiodervish, per un viaggio nelle origini della musica araba. Ancora, Cristiano Godano dei Marlene Kuntz presenta il libro “Nuotando nell’aria. Dietro 35 canzoni dei Marlene Kuntz”, dialogando con Simone Coluccia.

Pubblicità

Storia di una sfida lunga 15 anni, quella di una libreria indipendente che resiste in provincia. Così Michela Santoro, che ha fondato la libreria Idrusa e che oggi la gestisce insieme al marito Andrea Cacciatore, racconta: “Fin dall’inizio è stata una sfida incauta, un azzardo: aprire una libreria in un piccolo centro come Alessano, che non fa nemmeno 7mila abitanti, e in un contesto con un basso indice di lettura come è il Sud in generale e nella Puglia nello specifico. Ma dall’altro lato questo era anche un territorio vergine, in cui provare a seminare e costruire nuovi progetti, come abbiamo fatto”.

Michela Santoro e Andrea Cacciatore con Roberto Saviano
Michela Santoro e Andrea Cacciatore con Roberto Saviano

Una libreria on the road, per portare i libri nelle strade: così Michela ha immaginato da sempre la sua libreria. “Non volevo chiudermi in un ‘santuario’ – racconta – immaginavo la libreria come un luogo senza muri, un presidio di cultura sul territorio, in dialogo con associazioni, scuole, istituzioni. Così, soprattutto nei primi anni, portavo i libri nelle feste, alla Notte della Taranta, dove sapevo di poter trovare persone interessate”.

Un lavoro che nel tempo ha dato i suoi frutti e che ha portato Idrusa a costruire un bacino forte di lettori: “All’inizio, quando ho aperto – prosegue Michela – tantissime persone qui non conoscevano neppure la differenza fra una libreria e una biblioteca. Oggi, invece, abbiamo un pubblico di lettori che ci segue da tutto il Salento: lo vediamo anche nella sfida del festival ‘Armonia’, che da cinque anni è una realtà importante e ci porta a ospitare i semifinalisti del Premio Strega. Il seguito dei lettori oggi ci permette di fare scelte orientate più alla qualità che alla mondanità: in passato avevamo bisogno di nomi forti, televisivi, per portare gente alle presentazioni dei libri, mentre oggi possiamo fare anche scelte più raffinate, perché i lettori ci seguono”.

 

 

Pubblicità