Agricoltura, formazione e informazione sui veleni

687

Maggiore formazione e informazione in agricoltura. Nonostante nel nostro paese si parli di un aumento di occupati in agricoltura, l’informazione sulla sicurezza è carente, soprattutto al Sud Italia.
Mi riferisco all’uso indiscriminato dei prodotti fitosanitari senza l’uso di mezzi protettivi che tutelino la salute del somministratore e senza accorgimenti per il consumatore finale. Da non sottovalutare anche l’uso di macchine agricole non sicure e obsolete. L’agricoltore salentino è poco informato dei rischi di tutto ciò e incoscientemente opera senza preoccupazioni. Infatti, nella provincia di Lecce, le morti da tumori sono in continuo aumento, e non da meno gli infortuni sul lavoro. Spero che il mio pensiero sia uno stimolo per le associazioni di categoria nell’organizzare corsi riguardanti tematiche inerenti la sicurezza in agricoltura.
L’obiettivo è quello di sensibilizzare i professionisti e gli hobbisti all’uso di accorgimenti che tutelino la salute di tutti.
Con l’occasione, ricordo l’importanza di organizzare corsi per divulgare le novità del PSR 2014-2020, stimolo per le aziende agricole esistenti di migliorare l’attività a favore, anche, di un turismo salentino più accogliente. E da non trascurare anche la formazione di personale qualificato nel seguire le aziende agricole riguardo le novità di settore.

Marco Garofalo – Racale

Pubblicità