Agli anziani un taxi per fare la spesa

2057

annamaria erricoRACALE. Si chiama Taxi sociale o di Comunità ed è uno strumento che si propone di aiutare chi non ha un mezzo di locomozione o chi non si può muovere da casa.
L’idea nasce da un’intuizione dell’assessore ai Servizi sociali Anna Maria Errico (foto): destinare gli introiti derivanti dal nuovo contratto per la raccolta stradale, pari a circa quattromila euro, al finanziamento di questo originale servizio.
Scrive il sindaco Donato Metallo: «Si tratta di un mezzo di welfare leggero: accompagneremo le nostre nonne a fare la spesa, compreremo farmaci o pagheremo le bollette per chi non può uscire da casa, per chi non ha l’auto o perché, dopo anni di lavoro, ha le gambe stanche. L’idea dell’assessore Errico è di una semplicità e bellezza disarmante: si ricicla e si finanzia, a costo zero, un servizio che sarà utile a tanti. Anche questo è sentirsi una comunità».
Nei prossimi giorni sarà pubblicato un avviso per la ricerca di un’associazione che possa collaborare per la gestione del Taxi di Comunità.
Il servizio potrebbe già essere operativo nelle prossime settimane. Al progetto dovrebbero collaborare anche i ragazzi del Servizio civile nazionale che già prestano servizio presso il Comune.