“Acquista e vinci a Sannicola”, commercianti e Amministrazione comunale insieme

1110

comune - municipio - sannicola  (1)

graziano scorrano
Graziano Scorrano

SANNICOLA. Commercianti e Amministrazione comunale insieme per incentivare l’acquisto di prodotti presso gli esercenti sannicolesi.
Si chiama “Acquista e vinci a Sannicola” il progetto che parte lunedì 30 novembre: la quasi totalità delle attività commerciali del paese ha aderito all’iniziativa che permetterà a tutti (anche a chi viene da fuori) di compilare con i propri dati una tessera personalizzata alla quale applicare dei “bollini” (per un massimo di 15) ottenuti spendendo nei negozi aderenti all’iniziativa, che ad oggi sono una cinquantina: per ogni dieci euro di spesa si avrà diritto ad un bollino da apporre sulla tessera e, passato il periodo delle feste, le tessere completate saranno inserite in un’urna ai fini dell’estrazione prevista per la domenica dopo l’Epifania (10 gennaio). In palio per i fortunati vincitori ricchi premi in buoni spesa (il primo premio sarà intorno ai 400 euro) nei negozi che hanno aderito, grazie al contributo di 25 euro devoluto da ogni commerciante. Durante tutto il mese di dicembre e fino all’Epifania sarà possibile ottenere i bollini acquistando i prodotti dei negozi, che il 22 novembre scorso si sono riuniti nella sala consiliare per definire il progetto nei dettagli.

«È un’iniziativa – spiega il vicesindaco e assessore con delega al commercio Graziano Scorrano (foto) – volta a fare rete tra gli esercenti i quali stanno anche pensando di mettere in piedi un’associazione che, finora, a differenza di altri comuni vicini, a Sannicola non c’è. Un paio di essi l’hanno proposto all’Amministrazione richiedendone la collaborazione e, discutendone, siamo giunti all’iniziativa».  Naturalmente il tutto è pensato per favorire gli acquisti ma anche ad aumentare, per quanto possibile, il flusso di persone in paese, soprattutto intorno a Natale, in modo da creare un ritorno ulteriore per chi ha aderito: «Se un cittadino, anche proveniente da un altro comune, sa che può vincere dei premi facendo la spesa, sarà certamente invogliato a ritornare», conclude Scorrano.