A Taviano Bilancio approvato con gli “sconti” della “Tari sociale”. Lavori in corso per la rete idrica e fognaria

1045

Taviano – Bilancio approvato e tasse ridotte a Taviano, anche con l’introduzione della Tari sociale. Il Consiglio comunale svoltosi di recente ha approvato il Bilancio di previsione 2020-22 con la riduzione dell’Imu dal 10,7 a 10,5% e un contributo complessivo pari a circa 150mila euro per la Tari sociale, “ con la quale distribuire contributi commisurati all’importo Tassa sui rifiuti del nucleo familiare sulla base di una graduatoria che terrà conto del modello Isee e del valore del patrimonio mobiliare. A questo si aggiunge anche l’esenzione della Tassa per l’occupazione del suolo pubblico per tutti gli esercizi commerciali”, afferma il sindaco Giuseppe Tanisi.

Malgrado i bilanci comunali siano in affanno, anche per le minori entrate dovute all’emergenza sanitaria, “l’Amministrazione comunale di Taviano ha saputo sopperire attraverso una rinegoziazione dei 30 mutui in essere, fra i quali molti precedenti il 2014, presso la Cassa depositi e prestiti e che è valsa circa 302mila euro di risorse da immettere nel bilancio”, spiegano il sindaco e la consigliera delegata al Bilancio Antonella Previtero.

Lavori in corso per la rete idrica e fognaria

Numerose le opere pubbliche programmate e alcune già avviate: il completamento della rete idrica e fognaria a Taviano e Mancaversa (per 9 milioni di euro); la realizzazione di una rotatoria in località Longhe (con 530mila euro a carico della Provincia di Lecce e 50mila del Comune); il rifacimento dell’area mercatale; importanti nelle scuole; il recupero e restauro del campo sportivo “San Giuseppe”; lavori di sistemazione idraulica e ripristino del manto stradale di numerose strade urbane (140mila euro).

I lavori di ampliamento della rete idrica e fognante a Mancaversa sono già stati avviati per complessivi 9 milioni di euro. La programmazione dell’intervento prevede l’inizio dei lavori nella marina durante l’inverno, “per facilitare il lavoro dell’impresa esecutrice visto il traffico ridotto e con la certezza di arrecare minori disagi ai cittadini che vi risiedono”. L’obiettivo è quello di poter completare i lavori o di realizzare gran parte della rete a Mancaversa prima dell’estate. Nelle prossime settimane cominceranno anche i lavori anche nei quartieri cittadini privi di acqua e fogna, “pianificando un crono programma dei lavori con le strade e i quartieri interessati dall’opera pubblica che appena definito sarà comunicato per tempo ai cittadini al fine di arrecare il minor disagio possibile su traffico e viabilità urbana”.

Luce nuova in città e nella marina

Con un finanziamento da 90mila euro, inoltre, arrivano nuovi corpi illuminanti, con fari a led, su alcuni tratti si strada finora completamente al buio, sia della periferia di Taviano che a Mancaversa, nonché la sostituzione di pali già usurati e pericolanti.

Interessate dalla nuova illuminazione sono le seguenti vie: Civo, Coppi, Nuvolari, Cattaneo, Picca, Marco Polo, vecchia Racale, Germania, Toti, delle Sirene, Sila, Verbano, del Conte, Petri, Q. Ennio, Cavour, Castelforte, Martiri del Risorgimento, San Francesco, Muratori, Campanella, Tempesta, Genovesi, San Lazzaro, Matino, Virgilio, Giusti, Martiri delle Fosse Ardeatine, Ischia, Rascia, Umberto I, Ortisei, Sicilia, Tremiti, Giordano Bruno, Roma, Riccione, viale Stazione, via Alezio, corso Vittorio Emanuele II, lungomare Ionico.