A Otranto una web radio dei cittadini, per trascorrere il Natale in comunità nonostante il Covid

578
Lungomare Otranto

Otranto – Un regalo per la città in un Natale diverso rispetto a quelli che lo hanno preceduto. Nasce così l’idea di una radio dei cittadini di Otranto per la città di Otranto: “Radio regalo”.

Si tratta di una web-radio pensata per restituire lo spirito di solidarietà e aggregazione tipico delle festività natalizie in un periodo caratterizzato dalle limitazioni alla fruizione degli spazi pubblici causa Covid-19.

Natale dalle piazze reali a quelle virtuali

Non saltano, dunque, i programmi natalizi. Si spostano, però, dalle piazze reali alla piazza virtuale di radioregalo.it, che dallo scorso 8 dicembre e per l’intero periodo natalizio vedrà una fitta programmazione, arricchita ogni giorno da contenuti prodotti dai cittadini di Otranto e trasmessi 24 ore su 24.

I brani musicali sono riprodotti in sequenza, alternati a contenuti originali: tra questi, negli scorsi giorni, la voce dei bambini della maestra Stefania Temis, la rubrica “Voci da lontano” di Anna Chiara e Luigi Nicolazzo, con le interviste ai cittadini che hanno scelto di vivere fuori Otranto.

In onda anche la messa di Natale

E ancora le poesie di Mario Morroi, le fiabe della terra d’Otranto lette da Elena De Benedetto, e un palinsesto che continua ad arricchirsi in base alle proposte avanzate dai cittadini e trasmesse ai promotori: in primis l’associazione aps Athena di Alessandro Panigada e Ursula Caroppo, da cui è partita l’idea della web radio, che ha trovato subito l’appoggio della Pro Loco di Otranto e il patrocinio del Comune.

Tutti i contenuti riprodotti in radio sono gratuiti, perché pensati, appunto, come regalo alla città. In radio, inoltre, andrà in onda anche la messa di Natale: momento tradizionalmente aggregativo, che quest’anno sarà possibile seguire pure senza spostarsi da casa.

(Pierfrancesco Albanese)