A Nardò ritmi, tesori, voci di Mediterraneo

1283
livio romano (1)
Lo scrittore Livio Romano

Nardò. I luoghi, le strade, le piazze barocche del centro storico di Nardò che accolgono turisti e visitatori tra suoni, profumi e sapori di terre lontane che si mescolano: è “Mediterraneo Insieme…”, il festival, giunto alla quarta edizione, che svela i tesori artistici e architettonici del cuore antico cittadino con esperienze artistiche e culturali provenienti da diversi luoghi del Mediterraneo. Il festival, organizzato dall’Assessorato al Turismo e alla valorizzazione del Centro storico, guidato da Maurizio Leuzzi, è composto da due rassegne: “Suoni, colori, sapori dai Paesi del Mediterraneo” e “…gli appuntamenti all’ora dell’aperitivo”, sta entrando nel vivo e chiuderà solo l’1 settembre. Il prossimo appuntamento in cartellone, il 4 agosto, è con il gruppo italo-greco-albanese “Thalassos” che si esibirà sul sagrato della Cattedrale.

«“Mediterraneo Insieme…” si basa su una formula, ormai collaudata e rivelatasi vincente: quella di riunire nel nostro centro storico – dice l’assessore Leuzzi – esperienze artistiche provenienti da diversi Paesi del bacino mediterraneo, in modo che la nostra città diventi, durante l’estate, crocevia di popoli e culture, e di suoni, colori e profumi facciano sentire i turisti al centro del Mediterraneo». Per la rassegna “Suoni, colori, sapori dai Paesi del Mediterraneo”, sono quattro gli appuntamenti, tutti nella barocca piazza Salandram inizio 21,30: il 6 agosto, la tradizione popolare napoletana con lo storico gruppo “E’ Zèzi”; il 13 agosto con i catalani “Barcelona Gipsy Klezmer Orchestra”; il 20  agosto la musica mediterranea degli italo-spagnoli “Kërkim” con Maria Mazzotta, una delle voci più affascinanti del panorama salentino. Per finire, il 27 agosto con l’appuntamento clou di questa prima rassegna: il concerto, sperimentale e acustico per archi e fiati, del cantautore romano Niccolò Fabi insieme ai virtuosi “GnuQuartet”.

Prevedono sette concerti sui sagrati delle chiese gli “appuntamenti all’ora dell’aperitivo” S. Trifone, Carmelo, Cattedrale, S. Teresa, S. Domenico, Purità, S. Giuseppe) con inizio all’ora del tramonto, corredati e preceduti da visite guidate nel borgo (prenotazione anche telefonica 0833- 836928 o 327-7512787, presso lo Iat che ha sede al Sedile di piazza Salandra); visite delle chiese aperte e visitabili, nel periodo estivo, dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 22,30; degustazioni di vini nel tardo pomeriggio. La novità di quest’anno è che ogni serata sarà caratterizzata da letture curate dal giornalista e scrittore Livio Romano, con cui lo spettatore sarà introdotto nella storia e nella realtà dei vari paesi del Mediterraneo. Ancora in cartellone: l’11 agosto, Minimal Klezmer Trio (chiesa di S. Teresa); il 18 agosto, il trio Tarantino, De Razza, Tuma, (S. Domenico; il 25 agosto, 25 Lamedabarba (Purità), l’1 settembre, il trio Nigro, Andrioli, Hasa (S. Giuseppe).