A Modesto Picci, giovane pianista di Patù, il concorso “Stefano Marizza” di Trieste

1047

Patù – Il giovane pianista di Patù Modesto Picci si è aggiudicato la 24^ edizione del premio pianistico “Stefano Marizza” di Trieste. Il concorso, organizzato dal Conservatorio  “Giuseppe Tartini” e dalla famiglia Marizza con il contributo di Alessandro Rossit, già direttore generale dell’Università popolare di Trieste, era riservato ai giovani tra i 16 e i 27 anni iscritti ai conservatori, alle accademie e agli istituti musicali italiani.

Alla competizione hanno partecipato talenti di tutt’Italia. La giuria ha assegnato il primo premio (pari a 2.000 euro) a Picci con la seguente motivazione: “Per la brillante personalità musicale e per la capacità comunicativa”.

Quest’anno la laurea

«È stato un grande onore per me vincere questo premio. Ringrazio la commissione per avermi considerato meritevole di vittoria e il mio maestro Pasquale Iannone, pianista e docente presso il conservatorio Piccinni di Bari,  che da anni mi supporta seguendomi pazientemente con la grande umanità e passione, fondamentale per la mia crescita professionale e personale», fa sapere il giovane pianista.

Malgrado l’emergenza Coronavirus, Modesto Picci si è laureato quest’anno in pianoforte presso il conservatorio Niccolò Piccinni di Bari. Nel gennaio 2020 è stato pure premiato dal comune di Patù come per “l’eccezionale bravura e talento dimostrati per la musica” insieme ai fratelli Davide e Arianna.