A Melissano il Coro delle “Mani bianche” in concerto, reduce dall’incontro con Papa Francesco

1138
Coro delle Mani bianche Melissano
Una delegazione della Juniorband e del Coro delle Mani bianche nell’incontro con il pontefice

Melissano – Musica che supera le barriere, diventando canale per esprimere se stessi e la propria creatività: i ragazzi diversamente abili che fanno parte del Coro integrato delle “Mani bianche” si esibiranno mercoledì 26 giugno nel concerto “La voce nelle mani”. L’appuntamento, con ingresso gratuito, è per le ore 20,30 presso il parco Santaloja. In caso di maltempo, il concerto si terrà presso i laboratori di Palazzo Santaloja.

Voce e gestualità s’incontrano nelle mani coperte da guanti bianchi che raccontano i brani delle canzoni attraverso i segni della Lis (lingua italiana dei segni). Il coro è formato da 15 ragazzi diversamente abili, 16 educatori volontari, un coro di voci miste e un ensemble strumentale composto da Miriam Caputo, Vincenzo Grasso, Bianca Scategni, Francesco La Viola e Andrea De Pascalis. Direttore del Coro di Mani bianche è Mirella Zuccaro Bellisario, mentre a dirigere il Coro di voci miste è Erica Pizzileo. Nel programma del concerto ci sono brani di Basevi, Henderson, Strobino, Visioli, Costa, Vicelli, Cherubini, Piovani e Modugno.

L’incontro con Papa Francesco. Il concerto è organizzato dalle associazioni “Con le mani bianche” e “Juniorband”, reduci da una recente trasferta a Roma dove hanno incontrato in udienza Papa Francesco. L’incontro è stato reso possibile dall’iniziativa di Monica Giannelli (di Racale), anche lei componente del Coro delle Mani bianche, che ha scritto al pontefice chiedendogli di realizzare questo sogno di ragazzi e volontari.

Pubblicità

Una giornata straordinaria dedicata a questo Coro di ragazzi speciali, – commenta la presidente della Juniorband, Miriam Caputo – un viaggio di andata e ritorno di solo amore. Un percorso iniziato 5 anni fa che sta arricchendo tutti noi di umanità e gioia. Un grazie speciale a tutti gli educatori volontari che con forza e impegno rendono possibile tutto questo”.

 

Pubblicità