A Casarano festa patronale ricca di eventi: in attesa di Luca Carboni spazio a luci, mostre, cabaret e pure ai futuri sposi

All'ultimo momento salta il parco giostre: i giostrai non hanno gradito la soluzione di via Sesia

5092

Casarano – Prendono il via questa sera a Casarano i festeggiamenti per il patrono con il corteo che alle 20 muoverà da piazza San Domenico verso il monumento ai Caduti e poi piazza San Giovanni per l’apposizione della coccarda alla statua di San Giovanni elemosiniere.

Così come lo scorso anno, l’apertura ufficiale della festa è programmata la sera del venerdì, e non più il sabato mattina, seguita (alle 21.15) dalla prima accensione musicale delle luminarie, a cura della ditta Mariano light di Corigliano d’Otranto (riproposta a intervalli di un’ora). Alle 21.30 sarà già musica con il concerto della cover band di Vasco Rossi.

Non ci saranno, però, le giostre per il rifiuto dei giostrai di montare le loro attrazioni nell’area parcheggio di via Sesia (quale area principale) e in subordine nelle piazze del centro (solo alcune), come proposto loro dall’Amministrazione comunale.

Cardinale Angelo De Donatis

La festa patronale 2019 è destinata ad essere ricordata anche per l’arrivo da Venezia del corpo di San Giovanni elemosiniere, accolto lo scorso martedì dai fedeli ed esposto, sino a lunedì 20 nella chiesa Matrice. Grazie all’ok giunto dal prefetto delle reliquie del patriarcato di Venezia, il corpo del Santo sarà portato in processione sabato 18 dopo la messa delle 19.

Il giorno dopo, inoltre, la messa delle 18.30 della  domenica vedrà tornare nella sua Casarano il cardinale Angelo De Donatis (nella foto), vicario di Papa Francesco nella diocesi di Roma.

Ricco il programma allestito dal Comitato feste: sabato le luminarie musicali si accenderanno già alle 20 e alle 22.30 sarà discoteca all’aperto con Dj Squalo e Marco Donà dello Zoo party di Radio 105. Domenica tradizionale fiera mercato sin dall’alba lungo i viali della zona industriale, musica in piazza con le bande musicali di Lecce e Francavilla Fontana.

Franco Neri

In serata torna la spettacolare accensione delle luminarie, il gran galà della scuola di ballo “Perla dance” ed il cabaret di Franco Neri (foto). Lunedì sera l’atteso concerto di Luca Carboni presso i giardini Ingrosso mentre la chiusura della festa è affidata con i fuochi pirotecnici di martedì 21 in contrada Cormuni (prolungamento di via Solferino).

Tanti gli eventi collaterali in programma: il Sedile comunale ospita la mostra di pittura “Luci e colori” di Raffaele Gigante (nella foto), di Maglie, primario del laboratorio di analisi del “Ferrari”, che potrà essere visitata sino a lunedì dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 22 (sabato 18 maggio alle 20 l’inaugurazione).

Piazza Garibaldi vivrà grazie alle iniziative della locale Associazione commercianti. Il coro settecentesco della chiesa  Matrice ospita, invece, la mostra “Santi in coro” con le statue di cartapesta in campana, alcune delle quali di noti cartapestai dell’800 e del 900 come Manzo, Guacci, Sacquegna, De Lucrezi e Maccagni. Domenica 19 l’associazione Tradizioni popolari di Casarano propone invece la mostra fotografica sul tema “Iconografia Giovannea” con le immagini di San Giovanni elemosiniere nel modo e foto storiche della festa patronale.

Domenica alle 19 c’è l’inaugurazione, nel chiostro comunale, della seconda edizione della “Festa del Wedding”, l’evento dedicato ai futuri sposi curato da Lavinia Parrotta (nella foto), titolare dell’agenzia “Fiori d’arancio”. Una vetrina ideata per promuovere e dare risalto alle aziende del Salento che operano nel settore.