Parabita saluta il “suo” don Antonio Schito

3370

PARABITA – Tanta partecipazione anche a Parabita per il 50° anniversario dell’ordinazione sacerdotale di don Antonio Schito. Quella di domenica 29 ottobre ha rappresentato l’occasione per la comunità parabitana di incontrare e salutare la prima guida pastorale della parrocchia di Sant’Antonio di Padova. Insieme al presule da anni alla guida della parrocchia di San Domenico a Casarano, la messa delle 18 è stata concelebrata dal casaranese don Albino De Marco e dal collaboratore parrocchiale  don Decio Merico (per molti anni arciprete alla Matrice di Casarano). Fu di don Antonio (parroco dal 1972 al 1999) l’idea di una nuova chiesa a causa dell’allargamento del rione a nord-est della città. Dopo quattro anni di lavori, la nuova chiesa (accanto a quella vecchia) è stata inaugurata lo scorso primo luglio. «Come si possono dimenticare quei primi anni fatti di sacrifici, di spazi che non c’erano! Quello che  oggi vedete realizzato è certamente il frutto del vostro amore nei confronti di questa grande famiglia parrocchiale», ha affermato emozionato don Antonio.

La parrocchia di Sant’Antonio ha pure aderito con un contributo economico al progetto promosso  dalla comunità di San Domenico di Casarano, e dallo stesso don Antonio, per aiutare un giovane seminarista, prossimo al sacerdozio, attraverso una borsa di studio. Al termine della celebrazione, alla quale ha preso parte anche il gruppo scout agesci “Parabita 1”, l’attuale parroco don Albino ha consegnato a don Antonio il dvd relativo all’inaugurazione della nuova chiesa. A seguire, spazio anche ad un piccolo momento di festa con il concerto bandistico “Sant’Antonio di Padova” di Parabita. Don Antonio ha voluto infine consegnare a tutti i presenti, un ricordino del suo 50° anniversario di sacerdozio celebrato lo  scorso 22 ottobre.

Pubblicità