Zona Peep 2 e Peep 3: le chiameremo S. Gabriele

Gallipoli. zona Peep p. La quasi totalità dei firmatari dell’ istanza ha espresso la volontà di dedicare il quartiere a San Gabriele. La zona, che oggi è abitata da oltre 5mila cittadini, va da via Giorgio da Gallipoli fino a via Pasolini-Santa Venardia,  inclusi via Carlo Massa e parco Stanislao Senape de Pace.

È dal 1999 (ma si iniziò a costruire nel 1993 con la realizzazione di oltre 700 alloggi), che la nuova zona viene conosciuta ed identificata come zona Peep, ovvero, il nuovo e popoloso quartiere costruito secondo il “Piano di edilizia economica e popolare” situato nella periferia dela città.

Ma oggi questa zona non può più essere considerata periferia.

«Sin dalla sua costituzione, questa associazione – si legge nella lettera – si è prefisso il compito di dare al nostro quartiere un nome appropriato». L’associazione, pertanto,  si dichiara sin da subito disponibile “alla collaborazione con l’Amministrazione comunale, per il raggiungimento dell’obiettivo prefisso”. Alla petizione sono state allegate le circa 200 firme.

Il sodalizio presieduto da Nicola Ripa chiede anche la riapertura della strada che congiunge via Grazia Deledda con la provinciale per Alezio e che collega l’ospedale di Gallipoli. Questa volta saranno i residenti della zona a chiederlo al Sindaco, con un’altra petizione.

Commenta la notizia!