Gallipoli – Sono tre gli appuntamenti salentini della campagna di sensibilizzazione contro l’arresto cardiaco in programma a Gallipoli, Galatone e Lecce. “Viva!” prevede l’impegno di istruttori e operatori del Servizio di Emergenza-urgenza sanitaria 118 che, insieme ai volontari di molte associazioni, saranno nelle piazze (e non solo) per dare a tutti consigli, informazioni e dimostrazioni pratiche sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare e sulle tecniche di disostruzione delle vie aree.

Gli appuntamenti Domenica 14 ottobre l’appuntamento è in piazza Tellini, a Gallipoli, a partire dalle 10. Sabato 20 ottobre sarà la volta dell’Istituto superiore “Medi” di Galatone, dalle 9.30, mentre il giorno dopo, dalle 10, “Viva!” sarà in piazza Sant’Oronzo a Lecce. Duplice lo scopo della campagna di sensibilizzazione: migliorare la conoscenza e la formazione dei cittadini, ma anche far crescere tra gli operatori sanitari la consapevolezza dell’importanza delle manovre di rianimazione cardiopolmonare.

Il direttore Maurizio Scardia «Forti degli ottimi risultati ottenuti negli ultimi 5 anni, anche per il 2018 abbiamo avviato una serie di iniziative volte a realizzare gli obiettivi di “Viva!” attraverso il coinvolgimento delle istituzioni preposte alla cura della salute dei cittadini. Nostro obiettivo – – spiega il direttore del Seus 118 di Lecce Maurizio Scardia – – è la realizzazione di eventi volti a informare le diverse fasce della popolazione italiana circa la rilevanza dell’arresto cardiaco improvviso e dell’ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo e l’importanza di conoscere e saper eseguire le manovre che possono salvare la vita di coloro che ne sono colpiti: manovre semplici, sicure, che chiunque di noi, anche senza una preparazione sanitaria specifica, è in grado di attuare». L’arresto cardiaco rimane il più importante problema sanitario in Europa: ne vengono colpite ogni anno circa 400mila persone, 60mila delle quali solo in Italia.

Pubblicità

Commenta la notizia!