I 150 anni conclusi tra musica ed emozioni

by -
0 834

Taurisano. «Non ci poteva essere miglior chiusura per le iniziative, organizzate dal Comune, rivolte a celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia», questo il commento del sindaco Di Seclì, a conclusione della manifestazione “Una sera all’Opera” (nella foto un momento del concerto) il giorno di Santo Stefano in una sala consiliare gremita da non meno di 250 persone.

L’appuntamento, ideato e realizzato da Gloria Preite, organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune , ha entusiasmato i presenti, perché gli artisti coinvolti hanno magistralmente eseguito un programma ricco e intenso. Proprio per la magia sprigionatasi nel corso della serata, apertasi con la partecipazione straordinaria del pianista Giuliano Graniti, la curatrice Gloria Preite ha chiesto al sindaco di dare continuità a questo tipo di manifestazioni.

Voce narrante della serata è stata quella di Fernando Greco, medico pediatra dell’Ospedale “Panico” di Tricase, ma anche esperto di musica, oltre che musicista egli stesso e critico musicale. A destare l’entusiasmo del pubblico sono stati gli artisti: il soprano Daniela Cera, il mezzo soprano Antonella Colaianni, il tenore Raffaele Pastore, il baritono Carlo Provenzano, accompagnati dal pianoforte del maestro Michele D’Elia.

In chiusura un brano del “Rigoletto” di Verdi, ha infiammato la platea. L’inno di Mameli, cantato a quattro voci, con l’accompagnamento del pubblico, ha concluso una serata indimenticabile.

Commenta la notizia!