Ugento, la prima messa nella Cattedrale restaurata. E l’8 arriva Katia Ricciarelli

2185

Ugento – La Cattedrale riapre al culto dopo una chiusura lunga 16 mesi, causa lavori di restauro: la chiesa simbolo della comunità ugentina si mostra per la prima volta al pubblico nella sua nuova veste mercoledì 4 dicembre, alle ore 18, nel corso della celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo della diocesi Ugento-Santa Maria di Leuca monsignor Vito Angiuli.

Monsignor Vito Angiuli e Fernando Russo

Dopo la celebrazione, l’architetto Fernando Russo, direttore dei lavori, illustrerà la tipologia degli interventi di restauro. In apertura saluti del Sindaco Massimo Lecci, di Maria Piccarreta della Soprintendenza di Lecce-Brindisi-Taranto, e di don Valerio Pennasso, direttore dell’ufficio Beni culturali ecclesiali della Cei (Conferenza episcopale italiana).

Un restauro fra passato e futuro

La cappella del Santissimo

L’appuntamento di mercoledì 4 fa seguito all’incontro con la stampa svoltosi nella mattinata di venerdì 29 novembre, quando i giornalisti hanno potuto scoprire in anteprima e raccontare il nuovo volto della chiesa ugentina (qui il reportage su Piazzasalento con tutti i dettagli e i commenti dei protagonisti).

Fra “ritorno alle origini” e innovazione, il restauro ha portato al recupero dei colori originali della chiesa (meno cupi e più luminosi), al riemergere di elementi architettonici nascosti da stratificazioni accumulate negli anni, e all’introduzione della domotica, con un innovativo sistema di illuminazione a 16 combinazioni.

Musica nella Cattedrale: c’è anche la Ricciarelli

La Cattedrale restaurata si prepara a ospitare eventi di prestigio, che faranno risuonare di musica questo luogo sacro.

Venerdì 6 dicembre, alle ore 18,30, c’è il concerto rock-sinfonico “Il mio Stabat Mater”, con Franco Simone accompagnato da Gianluca Paganelli, Alex e Tommaso Zuccaro. Domenica 8 (stessa ora), arriva invece Katia Ricciarelli con il quintetto Musici in Terra d’Otranto Tito Schipa, per il concerto “Maria, Donna bellissima”.