«Tutti promossi, altrimenti ci tagliano!

di -
0 503

Questo è il dialogo vero, piuttosto agitato e capirete perchè, colto al volo tra due docenti di scuola media alle prese con gli scrutini finali.

«Siete pazzi… ne avete bocciati cinque… è assurdo».

«Sì? E perchè?»

«Perchè poi finiamo noi a casa, ecco perchè!».

«Non meritavano proprio. Sappi che i genitori hanno capito e ci hanno pure ringraziato…».

«Sì… e magari domani li iscriveranno presso qualche altra scuola, dove la promozione è sicura, così qui tagliano una classe ed i posti di lavoro! Dobbiamo pensare a noi anche».

«E portare avanti ragazzi che non hanno voluto in alcun modo fare almeno il minimo? Non è corretto verso gli altri. E poi che cittadini ne verranno fuori… non ci pensi?».

«Ma allora non vuoi capire! Dobbiamo difendere i posti di lavoro nostri, quelli rimasti che possono ancora ridursi, prima di tutto. Poi si pensa al resto…».

La riforma della scuola è un fatto, con i suoi pro ed i suoi contro.
Ma a questo effetto distorto qualcuno aveva pensato? E se no, cosa si fa ora?

Commenta la notizia!