Lecce –  La Divisione anticrimine della Questura di Lecce ha individuato e denunciato le responsabili di alcune truffe online. Si tratta di una 23enne sarda, di una 56 enne catanese e di due donne napoletane, tutte già indagate in altre province italiane per reati dello stesso tipo commessi con le medesime modalità. In tutti i casi, nonostante le vittime avessero versato la somma pattuita, nessuna di esse ha poi ricevuto l’oggetto concordato nella compravendita online. Seguendo le tracce informatiche, l’attività investigativa ha permesso ai poliziotti di riscontrare che la somma versata dalle vittime era accreditata su una carta prepagata utilizzata dalle truffatrici. Vari gli oggetti oggetto della truffa: dal cellulare al robot da cucina, dal batti-tappetto alla consolle per videogiochi.

Pubblicità

Commenta la notizia!