Trofeo Carnevale di Gallipoli, la coppa che unisce

Da sinistra Mauro Bello, Marco Morra, Rocco De Giovanni, Cosimo Mega, Ermanno Di Maria e Guido Sansò

Da sinistra Mauro Bello, Marco Morra, Rocco De Giovanni, Cosimo Mega, Ermanno Di Maria e Guido Sansò

ALEZIO. “Filo rosso” tra Alezio ed il trofeo Carnevale di Gallipoli. La scorsa settimana, infatti, le squadre ucraine dell’Uzhgorod e del Siltce, presenti alla competizione giovanile, hanno svolto un triangolare di allenamento con la Don Bosco mentre l’Usd Alezio di Seconda categoria si è allenata al “Combi” con  la squadra giovanile del Torino allenata da Ermanno De Maria. «Abbiamo accettato l’invito del diesse Mauro Bello perché per noi è un grande onore metterci a confronto con altre realtà e dare un testimonianza della nostra esperienza calcistica. Sei anni fa siamo stati vittime una crisi ma ci siamo rialzati ancora più forti di prima. Nel calcio non contano le vittorie, ma le volte che ci si alza dopo essere caduti. Sono convinto che l’Alezio riuscirà a centrare la salvezza anche grazie a mister Cosimo Mega», ha affermato l’allenatore Ermanno De Maria, accompagnato al “Combi” dall’osservatore Marco Morra. Alla giornata di sport erano presenti anche Rocco De Giovanni e Cosimo Mega, rispettivamente dirigente e mister della società aletina, l’assessore allo Sport, Guido Sansò e il direttore sportivo dell’Usd Alezio, Mauro Bello.

Commenta la notizia!