“Tornerò per raccontarvi tutta la mia esperienza”

marco-baldassarre

UGENTO. «Quando sono entrato per la prima volta in Aula, mi sono reso conto che è un mondo a sé». Marco Baldassarre, il giovane deputato di Ugento eletto in Toscana con il Movimento 5 Stelle, racconta i suoi primi mesi in Parlamento, passati tra commissioni e discussioni. Un mondo completamente nuovo per un operaio di 29 anni che ha sempre fatto politica sul territorio e non nelle stanze del potere.

«È sicuramente una bella esperienza – racconta – perché mi son reso conto di essere riuscito ad entrare nel luogo in cui vengono prese le decisioni per il Paese (o meglio – precisa – dove dovrebbero essere prese le decisioni, visto che con questo Governo il Parlamento approva solo ciò che arriva dall’esecutivo). Si deve svolgere questo compito con passione, senza interessi secondari e solo perché si crede di poter cambiare le cose».

Tante le differenze con il mondo del lavoro, dal quale Baldassarre orgogliosamente proviene: «Prima facevo le mie otto ore e tutto finiva lì. Ora non ci sono orari, si finisce per dedicare tutto il tempo a questo nuovo compito. Quando parlo con le persone, e dico che ero un operaio, loro sono contente di sapere che in Parlamento c’è qualcuno che conosce i loro problemi concreti».

Nella sua avventura politica, Baldassarre ha avuto e continua ad avere l’appoggio della sua famiglia d’origine. “Credo che all’inizio non avessero ancora realizzato quello che stava accadendo, cosa stessi andando a fare! Quando sono stato eletto è stato un boom di telefonate di parenti ed amici, sono stati tutti molto contenti e continuano a darmi appoggio, anche se sono rimasti con i piedi ben saldi a terra. In alcuni dei miei parenti il mio ingresso in Parlamento ha risvegliato interesse nella politica». Nei giorni di vacanza a Ugento, Marco Baldassarre ha avuto modo di incontrare numerosi compaesani. «In molti mi hanno chiesto di fare qualcosa anche per Ugento. Mi sono accorto che la gente si sente impotente, abituata ad una politica di delega. A settembre o ad ottobre tornerò ad Ugento e vorrei organizzare un incontro per far conoscere ai miei compaesani la mia esperienza».

Commenta la notizia!