Tassa di soggiorno a Gallipoli: nasce l’Osservatorio anti abusivi

by -
0 2074

turisti nel centro storico gallipoli (6)

GALLIPOLI. C’è tempo fino al 7 gennaio 2014 perchè le associazioni di categoria operanti nel settore turistico gallipolino presentino i propri candidati a far parte dell’Osservatorio sull’imposta di soggiorno, introdotto con voto unanime dal Consiglio comunale il 14 ottobre scorso. Dell’Osservatorio fanno parte oltre al Sindaco Francesco Errico, che ne sarà anche il presidente, un delegato del primo cittadino, due consiglieri comunali (di maggioranza e di minoranza), un rappresentante per ognuna delle associazioni di operatori turistici di Gallipoli ed un rappresentante indicato dai b&b a gestione familiare (la Regione ha censito 900 bed and breakfast sul territorio gallipolino).

Tra i compiti dell’Osservatorio vi è quello avanzare proposte circa la fruizione del territorio e dei beni culturali e dei servizi pubblici, ma anche suggerimenti e indicazioni circa l’attività di controllo sulle strutture ricettive e sull’applicazione dell’imposta. Il riferimento è all’abusivismo piuttosto consistente in città nel campo dell’ospitalità che si trasforma – come ha rimarcato l’assessore al Bilancio e vicesindaco Antonella Greco – “in concorrenza sleale oltre che illegale” alle strutture ricettive che rispettano le leggi.

Commenta la notizia!