Home Tags Posts tagged with "“Portoselvaggio Half Marathon”"

“Portoselvaggio Half Marathon”

Nardò. Vincere e convincere, per il secondo anno consecutivo. La Portoselvaggio Half Marathon 2.0, disputatasi lo scorso 10 maggio, ha regalato ancora spettacolo grazie agli oltre settecento runners che hanno raggiunto la marina di Nardò da tutta Italia (non solo Puglia: folte le rappresentanze di Sardegna, Lazio, Piemonte, Friuli, Valle d’Aosta, Campania, Calabria e Basilicata).
A tagliare per primo il traguardo dei 21 km in uno scenario incantevole, il podista Alessandro Belotti della Purosangue Athletics Club di S. Polo dei cavalieri (Roma), con un tempo di 1h14’48”. Alle sue spalle, duro a mollare, secondo posto assoluto e primo tra i salentini, il leccese Cristian Bergamo (Asd Atletica Carovigno). Medaglia di bronzo per il melpignanese Santino Zaminga (Gymnasium San Pancrazio). Da segnalare l’ottima quarta posizione di Antonio Vitali di Ugento (Atletica Capo di Leuca). Sul fronte femminile bissa il successo della scorsa edizione con il tempo di 1h28’39”, Paola Bernardo della Atletica Capo di Leuca. A completare il podio Francesca Mele (Club Correre Galatina) e Alessandra De Luca (Asd Atletica Latiano).

Tra le società salentine lodevoli anche i piazzamenti della Salento is Running (quinta con Carmelo Mazzotta), Atletica Salento Aradeo (sesto posto di Alessandro Apollonio), Atletica Surbo (Andrea Conte si è classificato decimo), la leccese Gpdm (Andrea Vetrugno, 11°), Podistica Parabita (dodicesimo posto per Carmine Negro), Podistica Magliese (con il 13° piazzamento di Rosario Petracca) e Atletica Gallipoli (Carmelo Minerva ha chiuso al 16° posto).
La Sport Running Portoselvaggio e la Salento in Corsa Veglie, società promotrici e organizzatrici dell’evento, grazie al contributo del Rotary Club di Nardò e con il patrocinio del Comune di Nardò e della Fidal, hanno così raccolto un altro grande successo.

Half MarathonSalento Open TourNardò. Ancora qualche esercizio di stretching, poi i runners, provenienti da tutta Italia, potranno correre nella seconda edizione della spettacolare “Portoselvaggio Half Marathon”. La mezza maratona regionale, prevista per domenica 10 maggio, è organizzata dalla “Sport Running Portoselvaggio” e “Salento in Corsa” di Veglie, con la collaborazione del Rotary Club di Nardò, l’approvazione del comitato Fidal Puglia e il patrocinio del Comune di Nardò e della Provincia di Lecce.

Gli organizzatori, non paghi dei 21 chilometri asfaltati, chiusi al traffico e immersi nel suggestivo parco naturale regionale di Portoselvaggio e Palude del Capitano, oltre che mettere in moto la Porsche che farà da apripista alla mezza maratona neretina, aggiungono altri particolari: per questa edizione si sono avvalsi del supporto di “Turismo d’Autore” per offrire il cosiddetto “servizio scopa” (a sinistra). Si tratta di un pulmino rosso in versione “cabriolet” che offrirà ai più comodi, ma anche a tutti coloro che avranno il fiato corto in virtù delle probanti salite previste dal tracciato, un punto di ristoro che permetterà di godere del paesaggio in completo relax.

Nardò. C’è attesa, fermento, trepidazione per uno dei momenti più belli dell’anno del panorama podistico italiano: la mezza maratona regionale della “Portoselvaggio Half Marathon”, giunta alla sua seconda edizione. Data da segnare in rosso sul calendario è domenica 10 maggio. La laboriosa organizzazione della manifestazione è affidata all’associazione neretina “Sport Running Portoselvaggio”, l’associazione “Tre Casali” e alla “Salento in Corsa” di Veglie, con la collaborazione del Rotary Club di Nardò, l’approvazione del comitato Fidal Puglia e il patrocinio del Comune di Nardò e della Provincia di Lecce.

Il percorso, completamente asfaltato e chiuso al traffico, prevede la bellezza di 21 chilometri, impegnativi ma spettacolari, inframezzati di discese e salite. Punto di partenza e di arrivo è il complesso turistico “Tramonti” di Torre Inserraglio, poi i podisti, provenienti da tutta Italia, si immergeranno nei paesaggi incontaminati della riserva naturale di Portoselvaggio, con vista mare da pelle d’oca sulle marine di Santa Caterina e Santa Maria al Bagno, senza dimenticare la zona archeologica di Serra Cicora. Le torri costiere di Torre Inserraglio, Torre Uluzzo e Torre dell’Alto coccoleranno gli atleti. A loro, inoltre, prima, durante e dopo la gara, è riservata l’assistenza medica e la “protezione” di forze dell’ordine e della Protezione civile, oltre all’attento occhio del gruppo giudici gare della Federazione italiana di atletica leggera.

La “Portoselvaggio Half Marathon” sarà anche la nona edizione del trofeo “Corri in Aiuto”. Il ricavato della manifestazione sarà infatti devoluto in beneficenza a sostegno dei progetti di ricerca promossi dal reparto di Oncologia pediatrica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Alla conferenza stampa hanno partecipato Giuseppe Spenga (Runninc Portoselvaggio), Giuseppe De Maglie (Salento in Corsa), Luigi Renis (Tre Casali), Cesare Sabato (Rotary). Presente anche la dottoressa Titti Tornesello (di Alezio) del reparto oncologico leccese e gli assessori Flavio Maglio e Carlo Falangone (che è anche vicesindaco).

CONFERENZA-MARATONANardò. Si è tenuta sabato pomeriggio presso la Masseria “Torrenova” la conferenza stampa di presentazione della “Portoselvaggio Half Marathon”, la mezza maratona che si correrà a Nardò il prossimo 10 maggio. L’evento è giunto quest’anno alla seconda edizione. Un tragitto incantevole quello che i podisti si troveranno ad affrontare per 21 chilometri. Si parte da Torre Inserraglio (nei pressi del residence “Tramonti”) per poi attraversare la zona attorno alla masseria “Brusca”, fino ad arrivare verso le marine di Santa Maria al Bagno e Santa Caterina, risalendo verso Torre Uluzzo. Alla conferenza stampa hanno partecipato Giuseppe Spenga (associazione “Sport Running Portoselvaggio”, che ha organizzato la gara), Giuseppe De Maglie (associazione “Salento in corsa”), Luigi Renis (associazione “Tre casali”) e Cesare Sabato (Rotary Club Nardò).

Per le istituzioni erano presenti il vicesindaco di Nardò Carlo Falangone e l’Assessore allo sport Flavio Maglio. Anche quest’anno il ricavato sarà devoluto ai piccoli pazienti del “Vito Fazzi” di Lecce. All’incontro era presente infatti la dottoressa Assunta Tornesello, primario del reparto di oncoematologia pediatrica del nosocomio leccese.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...