Home Tags Posts tagged with "politiche giovanili"

politiche giovanili

ALLISTE. Un Comune più partecipato, fatto da tutti. Si avvia a diventarlo Alliste che, molto presto, si doterà non di uno ma di ben due organi con cui la comunità potrà prender parte alla vita amministrativa.
Scadono il 27 marzo prossimo, infatti, i termini per presentare domanda con l’obiettivo di diventare un membro della nuova Consulta giovanile comunale, aperta ai giovani dai 16 ai 32 anni. Chiunque fosse interessato, può recarsi personalmente presso gli Uffici comunali o inviare la richiesta, in formato libero, all’indirizzo e-mail affarigenerali@comune.alliste.le.it.

Riguardo alla nascita di questo strumento di democrazia diretta, il presidente del Consiglio comunale Angelo Catamo (foto) ha affermato: «Vogliamo garantire la piena partecipazione dei cittadini alla vita organizzativa, politica, amministrativa, economica, culturale e sociale del Comune. Per questo abbiamo ritenuto opportuno, in un momento in cui la realtà giovanile è in continuo movimento e le questioni che la riguardano sono molteplici, istituzionalizzare un luogo specifico dove i giovani possano liberamente esprimersi sulle problematiche riguardanti il Comune».

Ma oltre la Consulta giovanile c’è di più: la consulta delle associazioni. «A breve – fa sapere Catamo – anche quest’organo avvierà i propri lavori, coinvolgendo appunto tutte le associazioni di Alliste e Felline e proponendo, anch’essa, proposte che verranno discusse in seno a questo Consiglio comunale o in Giunta, che potrebbero spaziare dalla programmazione degli eventi estivi sino a quelli culturali di tutto l’anno, dalla difesa del territorio e dell’ambiente alle politiche socio-sanitare e istruzione. C’è già stata una prima riunione info-conoscitiva fra i vari presidenti delle Associazioni, alla mia presenza, quella del capogruppo di maggioranza e consigliere alle Politiche giovanili Amleto Petracca e del delegato comunale alle associazioni Donato Scanderebech».

daniele rennaRACALE. Non solo Treno della memoria e Auschwitz. Sono diversi i progetti messi in cantiere dall’Amministrazione comunale per il 2015 riguardo le Politiche giovanili e lo Sport. È partita il 27 gennaio scorso la delegazione dei quattro ragazzi (Stefano Manco, Federica Francioso, Elena Schito e Pierpaolo Cazzato) che visiteranno i luoghi dell’Olocausto, accompagnati dal consigliere delegato alle Politiche giovanili e allo Sport, Daniele Renna (nella foto). Il Comune si è accollato gran parte del costo del viaggio, pagando 350 euro per ogni ragazzo.

Si cercherà, inoltre, di catturare i fondi europei per il programma Erasmus che porterebbe a Racale, per due settimane, 36 ragazzi stranieri e, contestualmente, permetterebbe la partenza di altrettanti ragazzi racalini alla scoperta di nuove culture europee. E ancora: a breve sarà firmata la convenzione con le Ferrovie Sud-Est per la concessione, in uso ventennale, del casello ferroviario della stazione in cui nascerà un laboratorio urbano per ragazzi, dedicato alla musica e alle attività sonore. Sullo sport, l’obiettivo è di permettere a quanti più cittadini possibile l’utilizzo delle strutture pubbliche. Sono 320 circa le persone che, ogni giorno, utilizzano palestre e campo sportivo. Nelle tre palestre si svolgono attività ginnica, tennistavolo, minibasket (sottoscritta una collaborazione con l’Enel Basket Brindisi), badminton, e tiro con l’arco. Del “Basurto”, invece, usufruiscono le due squadre di 1ª e 2ª Categoria con le rispettive giovanili e gli Amatori over 30 e 40.
Per i mesi estivi si pensa a due iniziative. La prima si chiama “Racale Polisportiva” e sarà un grande evento in cui si esibiranno in piazza tutte le associazioni sportive racaline. La seconda, “Gruppi di cammino”, è dedicata in particolare agli ultraquarantenni e unirà il piacere di passeggiare all’aria aperta con la voglia di scoprire e approfondire le bellezze del territorio.

by -
0 1384

Piazza_di_UgentoUGENTO. Sarà presentato sabato 17 gennaio alle ore 11  nel corso di una conferenza stampa presso “8piuhotel” il progetto “Ugento Città della Musica”, promosso dall’assessorato allo Spettacolo e Politiche giovanili, in collaborazione con l’associazione di promozione sociale “Mauro Carratta”. Interverranno: Elisa Greco, referente  della proposta progettuale; Graziano Greco, vicesindaco del Comune di Ugento; Enrico Antonazzo, consulente legale dell’associazione; Maria Rita e Fernando Carratta, fondatori dell’associazione “Mauro Carratta”.

Il progetto, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale, nell’ambito dell’avviso pubblico “Giovani per il sociale”, mira a promuovere la cultura musicale sul territorio, a favorire le condizioni per accrescere le competenze e stimolare la creatività dei giovani, ad attivare processi di formazione innovativi guardando ai nuovi mestieri nell’ambito della musica. Il progetto vede tra i suoi partner anche l’Istituto comprensivo di Ugento.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...