Home Tags Posts tagged with "parrocchia di sant’antonio"

parrocchia di sant’antonio

Gallipoli – Anche se in piena estate, la solidarietà non va in vacanza. Specialmente se alla base di tutto c’è la storia di una ragazza rimasta bambina a causa di una terribile malattia genetica, morta a 36 anni nemmeno compiuti e proprio in un giorno di festa: Mariella – questo il nome della ragazza – è infatti venuta a mancare il 24 luglio di quest’anno, nel giorno della festa di Santa Cristina, patrona di Gallipoli. La giovane era affetta sin dalla nascita da sclerosi tuberosa, una malattia che colpisce un bambino su 10.000 e che non lascia via di scampo.

Una raccolta fondi che unisce la comunità – Mariella è stata accudita oltre ogni dire dalla famiglia, e anzi, proprio grazie a quelle amorevoli cure è sopravvissuta così a lungo al male. Lo stesso giorno della morte, la decisione della famiglia di sottoscrivere una raccolta fondi da destinare alla ricerca sulle cause e sulle possibili cure di quella malattia. “Perché almeno mia figlia non sia morta invano”, questa la consolazione per il papà Antonio, fino a qualche mese fa funzionario presso l’Ufficio del Catasto di Lecce. Sono bastate poche ore e la solidarietà di amici e conoscenti ha fatto subito capolino. Nei giorni scorsi, affisso in bacheca in chiesa e letto durante l’omelia, il ringraziamento della famiglia alla comunità frequentata da Mariella, la parrocchia di Sant’Antonio (parroco don Salvatore Leopizzi): “Pur non essendo di molte parole e convenevoli, avvertiamo in questo triste momento il bisogno di ringraziarvi per l’affetto e la partecipata vostra vicinanza. Accogliendo il nostro desiderio, ci avete consentito di raccogliere in poche ore fondi per la ricerca sulle cure della malattia congenita della sclerosi tuberosa, da cui era affetta la nostra Mariella, e grazie al vostro generoso sforzo abbiamo già inviato 600 euro all’omonima associazione (“Sclerosi tuberosa”). Grazie, grazie ancora per la vostra disinteressata amicizia”.

PARABITA. Il Natale, si sa, è la festa dei bambini ma quest’anno a Parabita lo è ancor di più. Sono proprio i più piccoli i protagonisti dei diversi appuntamenti delle feste in città, impegnati con presepi, canti e mercatini a far rivivere anche ai grandi la tradizione del Natale più autentico. Notevole successo ha riscosso il presepe vivente della scuola d’infanzia paritaria “Baby Birbe” che ha portato una ventata di magia e calore natalizio anche nella periferia cittadina. La piccola Natività, infatti, ha aperto le porte dell’antica Mas- seria Paradiso, sulla Provinciale per Alezio. Occasione ghiotta anche per visitarne l’atrio, gli interni e la chiesetta, dove trovano posto oggi la rievocazione di botteghe artigiane e antichi mestieri. All’interno del presepe, realizzato grazie alla collaborazione tra personale docente, capitanato dalla maestra Patrizia Caggiula, e genitori, trova po- sto anche una casetta di Babbo Natale con ricche sorprese per tutti. L’appuntamento proseguirà lunedì 26 dicembre e venerdì 6 gennaio con l’arrivo dei Magi (tutto il ricavato sarà devoluto in beneficienza).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...