Home Tags Posts tagged with "parco interculturale creattivo"

parco interculturale creattivo

LA SALETTAQUARTA MAURONardò. È stato presentato sabato 16 maggio presso il centro “La Saletta” di via Volta il progetto per la realizzazione del “Parco interculturale creAttivo”, finanziato dall’area Politiche per lo sviluppo economico, lavoro e innovazione della Regione Puglia. Prenderanno così il via in questi giorni diversi laboratori, rivolti a giovani italiani e immigrati.
Nel primo, di settanta ore complessive, i partecipanti si cimenteranno con il riuso e il riciclo degli oggetti, imparando le tecniche per creare strumenti musicali e giocattoli attraverso l’utilizzo di materiale apparentemente destinato alla pattumiera.

In un secondo laboratorio (di trenta ore complessive) si parlerà di ciclofficina: verrà promosso l’uso della bicicletta come mezzo sostenibile e di integrazione, anche attraverso ciclo-passeggiate conoscitive alla scoperta del territorio e della cultura locale. Il terzo laboratorio si articolerà invece in quaranta ore complessive e prevede la creazione di gruppi di mutuo aiuto linguistico: anche in questo caso i beneficiari saranno quindici, di cui almeno otto stranieri.
«L’obiettivo – ha spiegato Mauro Quarta (nella foto a sinistra), coordinatore del progetto – è di rendere propositivi e attori protagonisti gli immigrati regolari presenti sul territorio neretino e promuovere l’integrazione sociale di fasce svantaggiate, senza dimenticare temi come la sostenibilità ambientale e la cultura del riciclo e del riuso. Offriremo alla popolazione straniera un luogo libero e attrezzato nel quale incontrarsi e scambiare esperienze, sostenendo le popolazioni immigrate nell’integrazione con la popolazione locale. La Saletta sarà luogo d’incontro delle altre culture nonché spazio nel quale “ricrearsi” e potersi anche inventare un lavoro».
L’investimento complessivo è di 28mila euro, finanziati per 25mila euro dalla Regione Puglia e per i restanti 3mila da enti e associazioni partner del progetto. All’incontro erano presenti anche Bledar Torozi (presidente dell’associazione “Vellazerimi”), Mino Buccolieri (presidente Coaap, progetto Petalù), Andrea Alba (presidente associazione “Ruotando”) e l’architetto e designer Gabriele Perrino.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...