Home Tags Posts tagged with "onorificenze"

onorificenze

by -
0 1267

INVESTITURA SUPERIORE Con la promozione da Balì a Gran Balì d'ambasceria il cavaliere Fernando Maglione ha anche cambiato il colore del mantello della tradizionale divisa. Da viola, così come si vede nella foto al lato, infatti, ora ne indosserà uno rosso

Alezio. Promosso da Balì a Gran Balì d’ambasceria. E’ stato insignito con un nuovo riconoscimento il cavaliere di Malta aletino, il ragioniere Fernando Maglione. Il borgo medievale di Ostia antica è stato il luogo d’eccezione scelto per le celebrazioni e per la funzione di consegna del nuovo mantello che determina l’assunzione di un nuovo grado. Il colore del mantello per il cavaliere Maglione cambia, infatti, da viola a rosso.

La vestizione si è avuta nella chiesa di Sant’Anna, dopo la funzione presieduta da don Santino Spartà, Gran cappellano, generale di Corpo d’armata dei Corpi sanitari internazionali. A fare da padrino al cavaliere è stato il dottor Francesco Fasano; presente anche mons. Tricarico di Gallipoli.

Le due giornate di celebrazioni si sono tenute sotto il nome del “Capitolo della fratellanza”, indetto per promuovere il gemellaggio tra Ordini, in quel caso tra l’ordine dei Cavalieri Templari e il sovrano ordine militare Cavalieri S. Giovanni di Gerusalemme di Malta. I gemellaggi saranno sempre di più nei prossimi anni, al fine di creare un organismo riconosciuto internazionalmente.

by -
0 1386

Alberto Orlando

Taurisano. C’è anche un ragazzo di Taurisano tra i nuovi Alfieri del lavoro insigniti dal presidente della Repubblica. Alberto Orlando, 18 anni compiuti lo scorso marzo, ha ottenuto l’alta onorificenza per i brillanti risultati scolastici: diploma classico, con lode, presso l’Istituto statale d’istruzione superiore di Casarano.

Leggi anche: I giovani? eccoli qua.

Ogni anno, in occasione della consegna delle onorificenze ai nuovi Cavalieri del lavoro, vengono premiati i venticinque migliori studenti d’Italia tra quelli diplomati nelle scuole superiori. La selezione tiene conto dei risultati scolastici ottenuti nel corso dei primi quattro anni di studio e del voto conseguito all’esame di Stato.

I giovani ricevono, così, il premio dal presidente della Repubblica e vengono insigniti del titolo di “Alfieri del lavoro”. Conseguita la maturità, Alberto si è iscritto alla facoltà di giurisprudenza presso l’università del Salento ed ha avuto accesso all’Istituto superiore universitario di formazione interdisciplinare (Isufi) di Lecce. Insieme a lui, a rappresentare la Puglia, solo un ragazzo di Castellana Grotte.

«Nei tre giorni trascorsi a Roma ho anche visitato, insieme agli altri ragazzi premiati, gli studi Rai di Saxa Rubra, palazzo Madama e l’aula del Senato dove abbiamo incontrato il  presidente Schifani» afferma Alberto che, «a testimonianza dell’impegno e della motivazione dimostrati nello studio e per stimolare una brillante formazione universitaria e professionale», ha ricevuto dal capo dello Stato l’attestato d’onore e la medaglia del presidente della Repubblica.

Tra l’altro Alberto è stato premiato insieme a Maurizio  Marinella, nipote di Eugenio Marinella, fondatore di una tra le più famose botteghe napoletane che ha fatto delle sue cravatte un vero e proprio simbolo dell’eleganza italiana nel mondo.

Gli studenti segnalati sono stati 1542, dei quali 1295 avevano i requisiti previsti (“ottimo” alla licenza media, medie annuali dei primi quattro anni della scuola secondaria superiore non inferiori, per ciascun anno, a 8/10, e votazione di 100/100 all’esame di Stato). Per Alberto la media del  quadriennio è stata 9,667.     

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...