Home Tags Posts tagged with "navi da crociera"

navi da crociera

Gallipoli – L’ultimo triennio 2015-’16-’17 ha registrato per il porto di Gallipoli un calo costante dei movimenti per operazioni commerciali. Si tratta di un dato opposto a quello che invece proprio fino agli inizi del 2015 aveva segnato un rifiorire delle attività. Le navi che si alternano sul molo foraneo caricano in prevalenza cemento proveniente dalla ditta Colacem di Galatina, come confermano dagli uffici della Capitaneria; questa attività è però legata ai periodi di benessere e ricostruzione di paesi e città del Mediterraneo feriti dalla guerra. Dalle 62 navi nell’anno 2015 si è passati dunque alle 30 nel 2016 e alle 13 soltanto nel corso del 2017. Il 2018 sembra registrare un lieve aumento considerato che nel primo bimestre sono transitate otto navi per un carico totale di cemento alla rinfusa di 41.790 tonnellate. Un traffico monotematico dunque, al quale sporadicamente nel 2015 si è aggiunto quello dei tubi di grande portata destinati alle condotte dell’Acquedotto pugliese.

Commerci sempre più esigui, ma intanto ci vivono circa 50 famiglie Questi numeri, secondo alcuni, non giustificano il mantenimento della natura commerciale dello scalo gallipolino ma occorre anche evidenziare che “ci sono almeno una cinquantina di famiglie che vivono grazie a questi se pur esigui commerci”, come fanno notare in Capitaneria e negli uffici doganali. Se si volesse comunque pensare a riconvertire totalmente il bacino portuale, occorrerebbero dei lavori di adeguamento di notevole importanza: una nave da crociera di linea di medie dimensioni, ad esempio, occupa l’intero braccio e richiede uno spazio di manovra ora insufficiente; soprattutto si dovrebbe dotare l’intera area di infrastrutture, servizi e una rete di collegamenti ad oggi inesistenti.

Minerva: “Affiancare al traffico commerciale quello crocieristico” Alla navigazione per operazioni commerciali tuttavia negli ultimi anni si è accostato un esiguo turismo croceristico con quattro scali nei mesi estivi del 2015 e 2016 di piccole navi da crociera; nessuno scalo invece nel 2017. “Per quest’anno – afferma il Sindaco – ci sono già cinque navi da crociera che sicuramente faranno scalo a Gallipoli”. Una notizia confermata dall’agenzia marittima De Luca e dalla Capitaneria; il numero potrebbe anche aumentare. Non si tratta però di crociere di linea, precisano dall’agenzia, ma di navi private che possono trasportare da 150 a circa 400 passeggeri , come la già nota “Seabourn Spirit”, che seguono itinerari studiati ad hoc dai tour operator specializzati per soddisfare un determinato target di lusso che sceglie i porti di interesse. Sono per lo più turisti americani e nord europei. Parallelamente a questo inoltre l’Amministrazione comunale sta lavorando per cercare di chiudere una intesa con alcune grandi compagnie con navi di media grandezza per entrare nel circuito delle crociere di linea. “Una riconversione totale del porto non è semplice – dice ancora Minerva – anche perché c’è una larga fascia di cittadinanza sfavorevole. Bisogna trovare delle soluzioni intermedie per incrementare sia il traffico commerciale che quello turistico e far coesistere entrambe le funzioni”.

by -
0 2680

Foto alla fine dei lavori a Palazzo Balsamo

Gallipoli – Si torna a parlare di navi da crociera e di scali nel porto di Gallipoli, nelle scorse settimane – a partire da luglio – con scambi di note e contatti telefonici, oggi nella sede comunale del centro storico con un faccia a faccia diretto che potrebbe rivelarsi decisivo. Al vertice monotematico hanno preso parte il Sindaco Stefano Minerva, il capo segreteria del Sottosegretario alle Infrastrutture del Ministero infrastrutture e trasporti, Cosimo Durante, l’amministratore delegato di “Bassani Group”, Filippo Olivetti. Quest’ultima società – una delle più hrandi realtà in fatto di spedizioni e tour operator con sede a Venezia – si è detta interessata a prendere in considerazione la destinazione gallipolina ed inserirla nei programmi di una compagnia di crociere. Lo aveva già fatto il 18 luglio scorso, informando il dottor Durante, tramite di questa operazione anche come presidente del Gal “terra d’Arneo”, che sia le notizie tecniche ricevute dalla Capitaneria di porto di Gallipoli che quelle del locale subagente marittimo avevano convinto la società “ad approfondire con le Autorità del luogo l’opportunità di sviluppare il traffico crocieristico”. Il dottor Bassani aveva fornito anche due possibili periodi per l’incontro (prima settimana di agosto o a settembre), poi la riunione odierna in cui la società ha riconfermato che “ci sono i presupposti per inserire Gallipoli e il territorio circostante negli itinerari turistici delle principali compagnie crocieristiche internazionali”. Sono state quindi esaminate le possibilità in campo e gli aspetti tecnico-operativi da curare e risolvere. Con una nota il Comune informa che l’iniziativa ha raccolto il sostegno anche della Regione Puglia.

“Il lavoro svolto dal territorio, anche come Gal Terra D’Arneo, ha rafforzato il potere attrattivo della località – il commento del dottor Durante – una congiunzione di più fattori ha fatto sì che Gallipoli diventasse una meta affascinante e ambita, un ‘porto sicuro’ anche per nuovi itinerari crocieristici”. Ha dichiarato il Sindaco Minerva: “Quella di oggi è una giornata di un’importanza straordinaria per la nostra città. La volontà di inserire Gallipoli nelle rotte crocieristiche completa il quadro della destagionalizzazione che stiamo configurando.
Portare le grandi navi a Gallipoli vuol dire investire sui grandi numeri e garantire flussi turistici 365 giorni all’anno. Le Autorità portuali e il dott. Cosimo Durante, che ringrazio per l’impegno e l’attenzione nei confronti della città, si sono resi disponibili a procedere con puntualità ed efficienza. Nel corso dei mesi successivi passeremo al vaglio una serie di proposte e passeremo alla fase operativa”.

La nave da crociera "Seabourn Spirit" nel porto di Gallipoli - foto di Alessandro Magni

La nave da crociera “Seabourn Spirit” nel porto di Gallipoli – foto di Alessandro Magni

GALLIPOLI. Un flusso di navi da crociera da aprile ad ottobre. Il settore croceristico era assente da anni nel porto gallipolino, ma dalla scorsa stagione si registra un nuovo importante movimento con l’interesse di diversi armatori privati e compagnie. Nell’estate 2014 la “Seabourn Spirit” di nazionalità tedesca e bandiera delle Bahamas, con 200 passeggeri,  è approdata nella città bella ben cinque volte a scadenza regolare.  In queste settimane si stanno fissando le basi per la nuova stagione e ci sono tutti i presupposti per confermare e migliorare i numeri dello scorso anno.

«È ancora presto per parlare di cifre precise – fa sapere Sergio De Luca dell’agenzia marittima – siamo in fase di programmazione. Quel che è certo è che si è creato un buon interesse intorno al nostro porto da parte di navi specializzate in crociere di lusso che si orientano verso mete particolari e richieste specifiche della clientela. Gallipoli è l’unico porto della provincia in grado di far attraccare imbarcazioni di tali dimensioni  e questo è per noi sicuramente un vantaggio perché ciò rende possibile il suo inserimento in rotte turistiche internazionali. La meta è il Salento intero con dei pacchetti di tour organizzati direttamente dalle compagnie che offrono la possibilità di visitare Lecce e gli altri centri della provincia. Ma ciò non esclude che i passeggeri possano scegliere di rimanere nella nostra città. Ciò dipende anche dalla proposta del comparto cittadino». Si tratta infatti di un target di clientela molto esigente.  Non le grandi compagnie che propongono itinerari fissi e scelgono porti  collegati con le infrastrutture ma un  mercato alternativo, rivolto ad un’utenza d’èlite. Il Salento è stato consacrato come la meta più ambita soprattutto a livello internazionale. Non resta che cavalcare l’onda e prepararsi a nuovi approdi.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...