Home Tags Posts tagged with "miggiano"

miggiano

Miggiano – Ruba un paio di auto e prova pure a seminare i carabinieri che lo inseguono. Protagonista un minore 17enne di Miggiano che nella notte del 9 aprile scorso è entrato in azione a Tricase. Nel suo mirino è finita una Ford S-Max alla guida della quale si è poi spostato in direzione di Specchia e Tricase. La sua individuazione è avvenuta grazie al sistema di geo-localizzazione dall’impianto satellitare della stessa autovettura. I carabinieri hanno potuto ricostruire i suoi spostamenti anche raccogliendo numerose immagini dagli impianti di videosorveglianza degli esercizi commerciali e delle abitazioni private che sono riuscite a riprenderlo nella sua fuga. Una volta intercettato dai carabinieri, tra l’altro, il giovane ha pure provato a seminare la pattuglia, motivo per il quale dovrà ora rispondere non solo di furto aggravato ma anche di resistenza a pubblico ufficiale. Il 17enne ha poi ammesso le contestazioni mosse nei suoi confronti dai militari, compreso l’avvenuto furto di un’altra autovettura, ovvero una Fiat Punto, avvenuto a Tricase il 10 aprile e poi restituita il giorno stesso al suo legittimo proprietario.

Casarano – Ester Del Popolo, 17enne di Miggiano, supera le selezioni regionali di Sanremo Rock e vola alle fasi finali dell’importante competizione, insieme ai brindisini Morrigan e ai tarantini Edro. Le selezioni regionali si sono svolte lo scorso 6 aprile, al Music club Cadillac restaurant di Casarano. Dotata di una vocalità molto versatile e di una forte personalità, Ester Del Popolo ha convinto la giuria con un’esibizione da artista navigata, nonostante la giovanissima età. «Le selezioni – commenta Ester, che studia al Liceo musicale “Giannelli” di Casarano – sono state organizzate molto bene e con molta professionalità. Il direttore artistico, Valerio Zelli (i due nella foto), è stato molto disponibile, incoraggiando tutti i partecipanti. Il locale è stato accogliente e “rock” e il livello della serata molto alto. A parer mio, tutti i partecipanti meritavano la finale. L’importante è essersi divertiti e aver suonato buona musica di fronte a una platea e una giuria di veri professionisti del settore». I tre vincitori avranno ora la possibilità di giocarsi l’accesso alla finalissima, in programma per il mese di maggio nella Città dei fiori. Altissimo il livello degli otto contendenti: i Monarkaotika da Taranto, i Mayha da Lecce, i Moonreflex da Manduria, Francesca D’Angeli da Latiano e Domenico Montedoro da Brinidisi, oltre ai tre vincitori. Essenziale il lavoro dietro le quinte svolto da Fernando Mameli (Casarano) della Music Records Italy (Mri) per organizzare la prima delle tue tappe delle selezioni regionali di Sanremo Rock a Casarano. A garanzia della qualità degli artisti in gara, la preziosa presenza di Valerio Zelli, direttore responsabile di Sanremo Rock per la Puglia, direttore artistico della Mri, nonché cantante e compositore degli “O.r.o.”.

Miggiano – Il 43enne di Miggiano Giuseppe Guglielmo è stato arrestato dai carabinieri per detenzione e spaccio di droga. Nell’ambito di un servizio di prevenzione, i militari hanno dapprima individuato un 48enne di Tricase nei pressi dell’abitazione dell’arrestato con 0,4 grammi di eroina appena acquistata per 15 euro ed a seguire sono entrati nell’abitazione di Guglielmo trovandovi altri 8,5 grammi della stessa droga già suddivisi in 19 confezioni di cellophane oltre ad un bilancino di precisione, una forbice intrisa di stupefacente, un cellulare e 210 euro in banconote di piccolo e medio taglio quale provento dell’attività di spaccio.

Miggiano – È stato fermato e arrestato dai carabinieri in piena attività, mentre spacciava droga a pieno ritmo, il 30enne di Miggiano Mazzeo Nuzzo. Nei pressi della sua abitazione, la scorsa notte, i militari della Stazione di Specchia hanno dapprima fermato, e segnalato all’autorità amministrativa, un 25enne del posto trovato in possesso di 1,5 grammi di hashish (pagati 20 euro). Dopo aver accertato che la droga era di provenienza dell’abitazione di Nuzzo, i carabinieri lo hanno bloccato giusto un attimo prima che smerciasse altro stupefacente ad un secondo acquirente. Il 30enne poi arrestato aveva, infatti, in tasca 0,7 grammi della stessa sostanza. Ben più consistente la droga sequestrata nella sua abitazione, ovvero: un sasso da 37 grammi di hashish, sei involucri in carta stagnola contenenti un altro grammo e mezzo, un bilancino di precisione, una forbice intrisa di stupefacente, un cellulare e 60 euro in banconote di piccolo e medio taglio ritenuti il provento dell’attività illecita. Tutto quanto è stato sottoposto a sequestro mentre il giovane di Miggiano, dopo le formalità di prassi in caserma, è stato condotto nel carcere di Lecce.

by -
0 872

Miggiano – E’ giovanissima, ha un curriculum di tutto rispetto e grandi sogni nel cassetto. Con Sanremo in cima. Ester Del Popolo, 17enne di Miggiano, è cresciuta tra le note grazie alla passione dei genitori, entrambi musicisti, e ora è pronta a spiccare il volo grazie a importanti collaborazioni e una gavetta costellata da premi e partecipazioni da ricordare. «Il mio esordio è stato nel 2011 ad Alezio, dove mi sono classificata al primo posto al concorso canoro “Piccole dolci note” su Telenorba, grazie alla canzone “Melodramma” di Bocelli. Poi negli anni 2014-2015-2016 – ricorda Ester – ho vinto primo premio e premio della critica nella mia categoria, nel programma televisivo “Bravissima”, promosso da Valerio Merola e mandato in onda sulle reti Sky». Poi sono arrivati gli inediti: «Nel 2016 è uscito il mio primo singolo “Ti senti libera”». Il video, pubblicato sul canale Youtube della giovane artista, al momento segna oltre 230mila visualizzazioni. Sembra avere lo stesso potenziale “virale” anche l’ultima produzione “Pensieri d’ombra”, il cui video, pubblicato ad agosto scorso, sfiora i 90mila click. Il singolo è prodotto dall’etichetta discografica DMG dei fratelli Davoli ed è scritto da Ester: «ci tengo particolarmente a questa canzone e spero che come la prima mi dia delle grandi soddisfazioni». A settembre l’ultima avventura, durante la quale Ester ha condiviso il palco con esordienti e grandi nomi della musica quali Peppino Di Capri, Bobby Solo, nell’ambito del Premio Gianni Ravera, il concorso dedicato al patron di Sanremo. Proprio lì dove Ester spera di far arrivare la sua musica: «sarebbe un sogno arrivare sul palco dell’Ariston nel 2019. Al momento sono al lavoro e ce la metterà tutta, incrociamo le dita!».

by -
0 9592

Don Gionatan De Marco

MIGGIANO. Importante nomina per don Gionatan De Marco, parroco di Miggiano, ora direttore dell’Ufficio nazionale della Cei per la pastorale del tempo libero, turismo e sport. La notizia del prestigioso incarico della Conferenza episcopale italiana giunge dalla Fondazione di partecipazione “Parco culturale ecclesiale Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae”. Don Gionatan, 35 anni, è parroco di Miggiano dal 1 ottobre 2012 e vice direttore della Fondazione “Parco culturale ecclesiale Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae” dal 1 marzo 2016. Anche in ambito diocesano, dal 1 ottobre 2010, ricopre il ruolo di incaricato per la pastorale del tempo libero, sport e turismo.  Lo scorso luglio, a Miggiano, nell’ambito del “MuMig Sottosopra”, ha curato la mostra “Il tesoro della Principessa sconosciuta” ed è stato responsabile del progetto per i due appuntamenti dell’evento internazionale #cartadileuca.0  e #cartadileuca.1  realizzati ad agosto 2016 e 2017. Don Gionatan ha pure ricoperto l’incarico di responsabile della pastorale giovanile delle parrocchie di Salve, Morciano, Ruggiano e Barbarano, pubblicando diversi libri e articoli.

Aggredisce la moglie, con un grosso coltello da cucina, alla presenza del loro figlioletto e viene arrestato. Il fatto è accaduto ieri mattina a Miggiano. Al culmine dell’ennesima lite tra le mura domestiche, il 44enne Sorin Traian Cozorici ha percosso ripetutamente la compagna, connazionale, minacciandola verbalmente di morte e armeggiando in mano un grosso coltello da cucina lungo 33 centimetri. Tale episodio sarebbe solo l’ultimo di una sequenza che negli ultimi mesi , a causa del temperamento violento ed eccessivamente geloso dell’uomo, ha finito per rendere impossibile la vita alla donna che ieri si è decisa a chiamare i carabinieri. Questi, prontamente intervenuti, l’hanno ritrovata in stato di forte agitazione mentre il compagno, sentendo la volante in arrivo, aveva abbandonato l’abitazione per farvi ritorno dopo poco tempo, verosimilmente dopo aver bevuto un paio di birre. Dopo aver ritrovato il coltello sul comodino della camera da letto, i militari hanno arrestato il 44enne per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minacce aggravate. La donna è stata poi accompagnata in ospedale per le cure del caso.

Il palo dell’illuminazione c’è, ma anziché dentro la rotatoria appena realizzata, si trova nel bel mezzo della strada (foto), dove si trovava prima della realizzazione dell’opera. È un pericolo concreto quello presente sulla Provinciale che collega Taurisano a Miggiano, all’altezza dell’incrocio con la via della zona industriale. Chi percorre la rotatoria, dunque, non può fare il classico percorso circolare, ma deve “allargarsi” per evitare di centrare in pieno l’ostacolo. Tutto per chissà quale intoppo burocratico o operativo.
Rimanendo sempre a Taurisano, poi, è da segnalare la situazione del tratto finale di via Nostri Caduti, da molti percorso sfrecciando per evitare il semaforo di via Casarano, nonostante nelle vicinanze ci sia un parco giochi e la zona sia frequentata, da quando è stato aperto un  supermercato. Nell’ultimo periodo su questo tratto di strada sono avvenuti diversi incidenti stradali.
A Ugento, invece, situazioni di pericolo si segnalano sulla vecchia strada per Salve, in particolare sugli incroci con la Acquarica-Torre Mozza e con la Presicce-Lido Marini, entrambi teatro di numerosi incidenti. E non è da meno l’incrocio tra la litoranea e la strada che conduce ai villaggi turistici, dove, nonostante la presenza del semaforo, più volte si è sfiorata la tragedia. Qui è prevista la realizzazione di una rotatoria.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...