Home Tags Posts tagged with "michele giurgola"

michele giurgola

UGENTO. Ce l’ha fatta Michele Giurgola, l’atleta salentino che ha scelto Torre San Giovanni per guadagnare il titolo di nuovo campione italiano di apnea a due pinne in assetto costante (CWT), stabilendo anche un nuovo primato nazionale, a 72,5 metri di profondità. Nonostante le condizioni meteo non perfette (per tutta la giornata le nuvole si sono addensate minacciose fino a far temere un vero e proprio temporale, che però non c’è stato), nella mattinata di sabato 20 settembre Giurgola è partito regolarmente dal porto della marina di Ugento, davanti alla Lega navale, di cui è socio. Dopo circa mezz’ora di navigazione, si è raggiunto il punto stabilito per la prova, con una profondità massima di circa 80 metri. L’impresa è stata portata a termine senza intoppi. Non si tratta del primo titolo per Giurgola: insieme alla sua associazione sportiva, la “Deep Blue Salento” che ha sede a Ugento, ha già portato a casa diversi titoli, tra cui il primato mondiale della specialità Jump Blue, realizzato in Turchia nel 2012. La prova consiste nel percorrere la massima distanza possibile attorno a un quadrato di 15 metri di lato a 10 metri di profondità, in apnea: Michele si fermò a 185 metri.

by -
0 1171

Michele_Giurgola_MareUGENTO. Nelle acque di Torre San Giovanni, marina di Ugento, in arrivo un evento sportivo di assoluto rilievo. Nella mattinata del 20 settembre prossimo il campione italiano Michele Giurgola, già detentore di numerosi record nazionali e internazionali di immersione in assetto costante due pinne (Cwt), tenterà di stabilire un nuovo record oltrepassando gli 80 metri.
La prova del campione tricasino sarà seguita per l’omologazione dalla Fipsas, federazione riconosciuta dal Comitato olimpico. L’impresa sportiva, patrocinata dalla Provincia di Lecce, avrà inizio alle ore 9; l’immersione è prevista intorno alle 10,30. In caso di condizioni meteo avverse, la manifestazione slitterà al 27 settembre.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...