Home Tags Posts tagged with "medi galatone"

medi galatone

GALATONE –  L’istituto d’istruzione superiore “Enrico Medi” di Galatone ospita don Antonio Coluccia. Venerdì primo dicembre, il sacerdote originario di Specchia, fondatore dell’Opera Don Giustino che ha sede nella periferia di Roma su di  un bene confiscato alla Banda della Magliana, incontrerà gli studenti della scuola diretta da Davide Cammarota per parlare di legalità. «I giovani hanno bisogno che l’esempio fortifichi le intenzioni, hanno bisogno di testimonianze per accogliere i valori della legalità, dell’impegno, della solidarietà, del perdono, dell’accoglienza», afferma Elena Calò, docente di Diritto del “Medi” che insieme al collega Giuseppe Viva, al dirigente scolastico ed alla scuola tutta, ha promosso l’importante incontro formativo. «Dico ai ragazzi di osare, di essere liberi, di avere il coraggio di sognare, di denunciare ogni forma di malaffare, di vivere con responsabilità. La corruzione spoglia di ogni dignità le persone»: è questo il messaggio di don Antonio che, proprio per la sua attività di accoglienza verso quanti sono in difficoltà, è stato più volte minacciato e quindi messo sotto scorta.

by -
0 610

medi---progetto-OpenCoesione---galatone-15.4-(1)GALATONE. La classe 4 AC – Servizi commerciali del “Medi” si è immersa nel progetto “A scuola di OpenCoesione”, programma del Miur sul monitoraggio civico di fondi pubblici. Gli studenti hanno lavorato attorno al progetto di ristrutturazione del santuario del Crocifisso della Pietà (foto), ripercorrendone la storia grazie allo storico Francesco Danieli. Seguiti dalla docente Anna Rita Miggiano con l’aiuto dei colleghi Tommaso Simone, Rosanna Storella, Gianluigi Antonaci, e la collaborazione delle associazioni “Work in progress” e “Soccorso legale”, questi gli studenti: Federico Carlino, Gabriele Colazzo, Elisa Dolce, Giorgia Ruberto, Massimo Foggiaro, Andrea Prete, Luigi Filieri, Angelo Potenza, Annavera Migliaccio, Laura Colazzo, Anthony Fiorello e Paolo Marra.

by -
0 797

Medi a nuovodavide cammarota - dirigente medi galatoneGALATONE. I ragazzi dell’istituto superiore “Medi”, scuola diretta da Davide Cammarota (foto), saranno protagonisti, dal 15 al 20 marzo, dell’evento didattico “Travel game on board”. L’innovativo progetto prevede un viaggio d’istruzione che alla tradizionale gita scolastica abbina una sfida multimediale tra gli istituti presenti (saranno circa 1.000 tutti gli studenti). I ragazzi partiranno da Civitavecchia, con prima meta Barcellona, e durante il viaggio sulla nave da crociera saranno sottoposti a vari quiz su argomenti scelti dai docenti. Il programma di viaggio comprende varie attività ludiche e didattiche supportate da uno staff di educatori e animatori. Previste visite guidate presso tra Lloret de Mar, Barcellona, Girona, Figueras.
Sempre in tema di progetti, giovedì 10 marzo alle ore 9 presso l’aula magna dell’istituto si terrà l’incontro “Open data, grandi sconosciuti”, durante il quale verrà presentata l’iniziativa governativa “Opencoesione” e si discuterà su quanto emerso dall’ultimo Open data day, evento dedicato alla promozione della trasparenza e del libero accesso ai dati, previsto in tutto il mondo il 5 marzo prossimo.

marchesale progetto open coesione  (2)GALATONE. Termina “A scuola di OpenCoesione”, il progetto di monitoraggio civico e cittadinanza attiva e consapevole promosso dal Miur e dal Ministero per la Coesione economica, vissuto dagli alunni della classe 4 B scientifico-opzione scienze applicate – dell’Istituto di istruzione secondaria superiore “Medi” – diretto da Davide Cammarota – alla quale gli uffici ministeriali hanno affidato il controllo sull’utilizzo dei fondi pubblici destinati al restauro del Marchesale. Nel pomeriggio del 16 aprile scorso, l’evento finale e la presentazione alla città dei risultati del monitoraggio (foto).

«Siamo davvero soddisfatti perché dopo tanto impegno e sacrificio abbiamo raggiunto l’obiettivo di spiegare alla comunità in cosa consiste un monitoraggio civico e illustrare il nostro lavoro», hanno postato sul web i protagonisti dello studio. Guidati dalla tutor Giuliana Bellafronte, già loro docente, gli studenti hanno lavorato sodo su file elettronici, dati cartacei e documenti fotografici realizzando pure un video, poi proiettato al Marchesale nel corso dell’evento finale del progetto. «Il video ha emozionato particolarmente perché ha saputo incarnare tutti i valori che caratterizzano la nostra terrao», commentano i promotori. Riguardo il restauro del Marchesale e del frantoio semi-ipogeo, osservano: «I lavori si sono svolti con regolarità, nel rispetto della norma, dei tempi e della storia».

L’istituto superiore, in basso il dirigente Cammarota

GALATONE. Tra conferme e novità il nuovo anno scolastico dell’istituto “E. Medi”, che comprende gli indirizzi del liceo scientifico, del tecnico industriale e del professionale. Innanzitutto arrivano importanti interventi sull’edilizia dell’edificio in via Scorrano: a breve saranno messe a nuovo la facciata della scuola e l’aula magna, saranno installati dei pannelli fotovoltaici e realizzati altri interventi minori grazie ad un finanziamento di 750mila euro che l’istituto è riuscito ad ottenere tra il 2012 e il 2013. «Siamo candidati a partecipare ad un progetto di alternanza scuola-lavoro. Credo molto a questa modalità – afferma il dirigente Davide Cammarota – soprattutto dopo l’introduzione dell’indirizzo professionale. Ci sarà poi il progetto ‘Open coesion’ per la partecipazione attiva alla cosa pubblica, visto che tra i nostri obbiettivi c’è quello di formare dei cittadini». Si lavora molto anche sulla mobilità, di studenti, docenti e tutto il personale: «Dobbiamo fare gli europei – continua Cammarota – e stiamo operando con partenariati strategici e pool di insegnanti che lavorano già in questa direzione». Ma sono moltissime le altre opportunità offerte dal Pof: un progetto per la motivazione, un altro per la realizzazione di una web radio, l’ennesimo approccio al teatro, un corso per l’automazione, uno per la grafica, un progetto per il riciclaggio.
E un punto di forza insolito, i corsi per adulti, con ben due classi formate: «Ci auguriamo che siano potenziati, perché l’apprendimento durante tutto l’arco della vita deve diventare una realtà stabile. Bisogna creare una scuola che al territorio dia anche questo», conclude il dirigente.

progetto medi universit spaghetti bridgeGALATONE. Si inserisce nel Pon “Orizzonti” il progetto “Spaghetti bridge”, cui hanno partecipato 25 ragazzi del liceo Scientifico “Medi”. L’obbiettivo era quello di avvicinare i liceali al mondo universitario, magari facilitando la scelta degli studi dopo le scuole superiori. Per questo il progetto è stato gestito in collaborazione con il dipartimento di Ingegneria dell’Università del Salento, ed in particolare insieme al professor Giorgio Zavarise, docente di Statica delle strutture.

Altri due progetti paralleli (uno col dipartimento di biologia e un altro, in arrivo, col dipartimento di ingegneria informatica) hanno integrato l’offerta formativa di quest’anno. Il corso ha visto gli studenti partecipare ad alcune lezioni presso il loro liceo e presso la sede universitaria, a stretto contatto con gli accademici. «Un’esperienza bella ed entusiasmante come sempre. Quando si costruisce ci si rende conto delle difficoltà reali e a quel punto inzia la sfida», commenta Zavarese, che da anni promuove ‘Spaghetti bridge’ in diverse scuole della provincia.

E infatti i liceali si sono confrontati tra loro costruendo veri e propri ponti di pasta in miniatura, usufruendo delle nozioni acquisite durante le lezioni, con dei piccoli buoni in libreria come premio per i migliori: trionfa quello realizzato da Giulio Campiti, Antonio Franco, Luigi Cappello, Luca Presicce, Giorgia Specchia e Giulia Congedo. Il Medi emerge anche per i buoni risultati riportati ai recenti test nazionali per la facoltà di Medicina. Undici studenti delle quinte classe hanno tentato di superare gli oltre 60mila accorsi da tutta Italia. A riuscirci sono stati ben cinque: Luciano Pellegrino, Carmine Spirito, Francesco Chirivì e Simona Orlandi per la 5A e Maria Chiara Calabrese per la 5B.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...