Home Tags Posts tagged with "mattune"

mattune

Matino – Si aggiunge un nuovo tassello alla storia di Mattune, all’anagrafe Maurizio Verardi, musicista classe 1988, trapiantato a Roma ma legato alle sue radici territoriali, a Matino. Quelle musicali affondano invece nel reggae e nel 2014 l’hanno condotto all’album “Strade di paese”, primo importante traguardo della sua carriera musicale e artistica. Dal prossimo 12 gennaio sarà disponibile su uno dei canali reggae più attivi sul web, il sito tedesco Reggaeville, il video di “Jammin’ So”, brano prodotto da Virtus e pubblicato da poco nella compilation “Push The Vibes vol. 2”, pubblicata dall’etichetta Redgoldgreen Label e La Grande Onda di Tommaso Zanello (in arte Piotta). “Dicono che il futuro è nelle nostre mani”, canta Mattune, che mette in versi in chiave dubstepper le false promesse, il precariato e le difficoltà e i sacrifici dei giovani nel costruirsi quella carriera sudata e sperata sui libri, quando per restare e non “scappare” si è costretti a scendere a compromessi.

 

 

 

 

 

 

Maurizio Mattune

Maurizio Mattune

Ha pochissimi giorni di vita il nuovo singolo di “Mattuneˮ realizzato con Rankin Lele, Papa Leu di Adriatic Sound e Luca Manno. Si intitola “Arte e cultura” il testo scritto da Matteo Luceri, un testo che parla agli artisti e degli artisti, della difficoltà di vivere solo di passione. «Cerchi di fare ciò che ti piace anche se spesso non è facile ma con l’impegno e lo sbattimento dimostra che sei capace» canta Maurizio Mattune, da Matino. Tra dialetto e italiano si mette in evidenza quanto la situazione economica sia penalizzante soprattutto per chi vorrebbe poter mettere a frutto le proprie arti. “Arte e Cultura” è un inno per incitare a non farsi assorbire dagli impegni lavorativi e di formazione professionale per dare spazio alle proprie ispirazioni, liberando la creatività che ognuno si porta dentro, ma che questa società cerca di inibire. In Rete c’è anche il video girato da Matteo Montagna tra il Salento e Roma, precisamente nel “Centro sociale occupato autogestito di Roma” che dal 1o maggio 1986 ha sede nel Forte Prenestina, quartiere Centocelle. «Un posto illegale per necessità e per scelta» così viene definito, dove “arti e cultureˮ convivono perfettamente. Il brano è incluso nella compilation “Push the vibes” disponibile su Itunes, pubblicato dall’ etichetta Redgoldgreen Label e La Grande Onda di Tommaso Zanello (in arte Piotta), le stesse etichette che ormai un anno fa hanno prodotto il primo disco dell’artista matinese “Strade di paese” primo importante traguardo della carriera musicale e artistica del giovane arti- sta, classe 1988, trapiantato a Roma per motivi di studio, legato alle sue radici territoriali ed esportatore delle sue radici artistiche profondamente legate al mondo del reggae

MATINO. Due voci matinesi per una cover da brividi. Sara Vita Felline & Mattune, quest’ultimo nome d’arte di Maurizio Verardi, hanno presentato nei giorni scorsi una versione decisamente originale del brano di Loredana Bertè “E la luna bussò”. Per i due artisti matinesi è la prima collaborazione, chissà che in futuro non riservino altre sorprese ai propri fans. Il brano è stato registrato negli studi della “Better day records” di Salvatore Angelè Js. Alla realizzazione del video hanno collaborato, invece, Claudio Sandalo e Antonio Manco.

by -
0 280

mattune1MATINO. Dopo “Strade di paese” Maurizio Verardi, in arte “Mattune” presenta il nuovo singolo che farà parte dell’album in uscita il prossimo anno. Si chiama “Strane Mentalità” ed è “una riflessione fatta a ritmo ragga dancehall” accompagnata dagli scratch di dj Don Plemo (Red Ligths Ent). “Una corsa contro il tempo, alla ricerca di un benessere che viene assorbito dalla nostra quotidianità. Lo stress del lavoro, degli impegni, della speranza di una sistemazione migliore spesso portano ad essere instabili e a pensare solo ai nostri interessi”. Mattune descrive così il suo ultimo lavoro musicale che, in attesa dell’album, può essere ascoltato su SoundCloud.

 

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...