Home Tags Posts tagged with "Matteo Perrone"

Matteo Perrone

Matteo Perrone

NARDÒ. C’è anche un giovanissimo salentino tra gli attori che hanno preso parte alla fiction dedicata a Renata Fonte, la politica italiana assessora alla cultura ed alla pubblica istruzione di Nardò assassinata nel 1984 per le sue battaglie politiche e in difesa dell’ambiente. Si tratta di Matteo Perrone, 22 anni e vive a Giorgilorio (Surbo). Ha iniziato a recitare per caso solo due anni fa prendendo parte a diversi film fino ad approdare alla fiction targata Mediaset e girata interamente nel Salento. La sua prima esperienza è arrivata per caso, con il film “Mia figlia si sposa” con Nina Moric, Maurizio Mattioli, Uccio De Santis con la regia di Blasco Giurato, che l’ha fatto appassionare alla recitazione e l’ha spinto ad iscriversi all’Accademia di recitazione in contemporanea con gli studi universitari di Biologia.  Poi sono arrivati per il giovane attore diversi ingaggi: da “La cena di Natale”, con Riccardo Scamarcio ed Eva Riccobono, girato a Polignano a mare, fino alla decima edizione della fiction Rai  “Un medico in famiglia”, dove interpretava il ruolo dell’amico dei figli del protagonista, Giulio Scarpati; e poi ancora nel film “Vita spericolata” di Lorenzo Richelmy,  dove ha interpretato un poliziotto e che uscirà il prossimo anno al cinema.  Fino ad approdare infine alla fiction dedicata a Renata Fonte, girata ad inizio anno a Nardò con la regia di Fabio Mollo e con protagonista Cristiana Capotondi. “La fiction interpreta la vita reale di Renata Fonte, donna, moglie e madre – afferma Perrone – e viene dimostrato il suo impegno politico, da giovane assessore alla cultura ed alla pubblica istruzione. Nardò durante le riprese sembrava essere tornata indietro nel tempo, con le macchine d’epoca e gli scenari anni ’80 e con la figura della protagonista continuamente in lotta contro la mafia; la stessa mafia che cerca in tutti i modi metterle contro i cittadini per poter agire indisturbata. Ed io infatti interpreto il ruolo di un ragazzo in difficoltà, che non riesce a mantenere la sua famiglia e va a protestare sotto il comune. E’ stata un’esperienza faticosa perché abbiamo girato dalla mattina alla sera, ma bellissima”, conclude Perrone. La fiction dedicata a “Renata Fonte” andrà in onda a breve su Mediaset.

Salva

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...