Home Tags Posts tagged with "informazione salento"

informazione salento

cartelli informativi a Gallipoli

GALLIPOLI. Nuova segnaletica alle porte della città, precisamente all’ingresso da Alezio. Su questi display scorreranno informazioni utili per gli automobilisti: dalle strade eventualmente interrotte ai parcheggi disponibili, fino ai servizi urbani. Con l’augurio che tutto ciò venga avviato a breve e serva a rendere più fruibile la città ai gallipolini e ai visitatori.

by -
0 1007

Salvatore d'argento

RACALE. Anche quest’anno il Gal, Gruppo di azione locale “Serre salentine” ha attivato quattro sportelli di informazione e accoglienza turistica. Le  località scelte sono strategiche: uno è a Lido Conchiglie per i comuni di Gallipoli, Galatone e Sannicola, un altro a Mancaversa per il comune di Taviano, il terzo a Torre Suda per  Racale e l’ultimo ad Alliste.

Gli sportelli si avvalgono della professionalità di addetti al Front office e costituiscono una ulteriore opportunità per i turisti di ricevere informazioni sul territorio. Inoltre  arricchiscono il progetto turistico che il Gal sta portando avanti. Grazie, poi,  alla collaborazione con Puglia Promozione, alcune aziende hanno trovato posto  nel calendario degli appuntamenti dell’Open days Puglia con l’offerta di week-end che sono un percorso attraverso le eccellenze enogastronomiche, artistiche e naturali del territorio. È questo un aspetto delle vacanze nel Salento che diventa sempre più apprezzato.

«In attesa dell’attivazione del Piano promo-commercializzazione integrato del territorio e dei suoi prodotti – dice il presidente del Gal Salvatore D’Argento (foto) – il turista negli sportelli informativi potrà trovare informazioni dettagliate sulla piccola ricettività, sull’accoglienza agrituristica, sui prodotti agroalmentari e sull’artigianto artistico». Da ricordare che il turista può trovare anche l’espositore dell’olio extravergine prodotto dalle aziende locali.

by -
0 423

Il direttore Fernando D’Aprile

Piccole televisioni, non tanto quelle classiche in acuta crisi, quanto quelle via web (ce ne sono di molto attive a Parabita, Galatone, Taviano); siti di gruppi più o meno piccoli, dalla religione allo sport, al divertimento e alla politica; giornali di notizie, su carta, con un proprio sito e con pagine sui principali social network come Facebook: si direbbe che, nel corso di questa nuova rivoluzione del sistema dei media, piccolo è diventato di nuovo bello. Anche il recente Festival internazionale del giornalismo di Perugia, il 13mo della serie, si è soffermato molto sulla informazione “iperlocale”, come la chiamano gli studiosi e, per quest’area, come viene fisicamente rappresentata da “Piazzasalento”. Anche questo giornale vive di carta, del sito piazzasalento.it e di presenze su fb e twitter (campi in cui sono in arrivo notevoli novità).
Al direttore Fernando D’Aprile, che gli chiedeva un parere su questa specifica esperienza, uno dei guru internazionali presente al festival umbro, Mattew  Ingram ha risposto: «Le news iperlocali hanno una enorme potenzialità: le comunità vogliono essere informate, vogliono sapere cosa accade, dai servizi forniti dal Comune a quello che chiedono a voi, compresi gli orari delle messe! Sono i giornali intermedi che sono più in crisi, non essendo abbastanza grandi per competere e non abbastanza piccoli per essere importanti per una comunità». Diverse sezioni del Festival si sono soffermate proprio sul giornalismo locale, sul senso di appartenenza e di comunità, sulla necessità comunque del rigore informativo e della verifica delle notizie, magari a scapito della velocità. I problemi però ci sono: come far diventare un bussiness questa richiesta di informazione che, a detta di tutti, ha un grande futuro?

by -
0 810

Grazie grazie grazie. Ad Antonio che si è abbonato da Ginevra, insieme all’associazione di salentini che vivono lì. Grazie ad un altro Antonio, molto più vicino, che da dietro il bancone del suo bar, ha servito caffè e giornale in un unico sorriso. Grazie al portalettere di San Simone che mi mostra il pollice all’insù durante un fortuito incontro.

Grazie a tutti coloro che, con i piedi a mollo, hanno svuotato i contenitori dei giornali in pochi minuti, costringendo i distributori a rifare il giro. Si dirà: bella forza, è gratis! Già, ma non è l’unico ad esserlo. E non è una spigola…

Grazie a quanti sono venuti da noi per affidarci i loro messaggi pubblicitari, per arrivare in tutte le case e perchè “ci piace”.

Più di cinquantamila grazie ai più di cinquantamila che dal 6 giugno al 6 agosto hanno letto le nostre pagine sul sito.Uguale gratitudine a tutti coloro che in questo spazio non ci sono ma che sono pure loro entrati in “Piazza” facendoci sentire importanti.

Grazie da tutti noi.
Post scriptum. Un grazie personale a Dario Vergassola che mi ha fatto ricordare la prima volta… quel fetente!

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...