Home Tags Posts tagged with "imposta di soggiorno"

imposta di soggiorno

bancomat Torre S. Giovanni

Il Bancomat a Torre S. Giovanni e l’assessore Daniela Specolizzi

Daniela Anna Specolizzi assessore UgentoUGENTO. Ammontano a circa 370mila euro le entrate dell’imposta di soggiorno per il 2015. Manca ancora la rendicontazione di settembre, ma il Comune ritiene che ci siano i requisiti per raggiungere l’obiettivo di entrata fissato. E sono tante le voci di spesa che, nel bilancio di previsione, trovano copertura proprio grazie all’imposta.
Alla fornitura e alla manutenzione dei due sportelli Bancomat di Torre San Giovanni sono stati destinati 8.500 euro, mentre 26mila euro sono riservati alla gestione degli uffici di assistenza turistica. Per le manifestazioni estive, poi, messi da parte 30mila euro. Stanziamenti anche per i lavori pubblici: 20mila euro per la segnaletica stradale, 32mila per la pulizia delle spiagge, altri 32mila per la manutenzione del verde urbano, 5.600 per l’arredo urbano, 10mila per il completamento dei lavori del molo, 14mila per la progettazione di interventi per il porto, 2mila per la manutenzione della videosorveglianza, 5mila per la bonifica delle aree interessate da rifiuti. Agli interventi contro il randagismo, poi, destinati 10mila euro, mentre altri 8mila sono da utilizzarsi per la disinfestazione del territorio. Inoltre sono stati previsti 2.500 euro per la convenzione con la Capitaneria di porto, 10mila come contributo al Consorzio delle attività ricettive per la realizzazione di un portale a servizio del turista, 12mila per la redazione del progetto per le manifestazioni sulle piazze del paese. Infine, 22mila euro per acquisire i diritti di utilizzo del marchio dello Zeus realizzato nel 2002.

Nei quattro anni in cui è stata in vigore l’imposta di soggiorno, nelle casse del Comune di Ugento sono entrati circa un milione e 200mila euro. Lo spiega l’assessore al Bilancio Daniela Specolizzi, che aggiunge: «Sono pienamente soddisfatta per il risultato raggiunto. L’istituzione dell’imposta si è dimostrata l’unico modo per assicurare il mantenimento dei servizi e dello sviluppo turistico del territorio. Tante sono le opere finanziate. Tra queste, il cofinanziamento per il  rifacimento del molo peschereccio,  la realizzazione di un centro diurno per dializzati, l’incarico per lo studio di fattibilità delle opere di mitigazione dell’erosione costiera e tante altre opere che, seppur minori, contribuiscono a rendere la nostra Ugento sempre più accogliente e ospitale».

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...