Home Tags Posts tagged with "Gruppo speleologico neretino"

Gruppo speleologico neretino

Nardò – “L’Acqua, un bene dell’umanità” è il convegno promosso dal Gruppo Speleologico Neretino, in programma sabato 14 aprile alle 17 presso la sala convegni del Chiostro S. Antonio. “La salubrità della falda, da cui principalmente il Salento ne trae beneficio – ricorda l’associazione – è da tempo minacciata per l’emungimento indiscriminato e dallo scarico di acque non opportunamente depurate che attraverso le voragini naturali, individuate come recettori finali, vanno a compromettere irrimediabilmente questo bene prezioso”. Il tema sarà trattato da vari esperti del settore che analizzeranno lo stato dei luoghi e possibili soluzioni. All’incontro, condotto da Vittorio Marras, presidente del Gruppo Speleologico Neretino, parteciperanno Pippi Mellone, Sindaco di Nardò e Mini Natalizio, assessore all’Ambiente; in scaletta gli interventi di Francesca Lagna, geologa e socia del Gruppo Speleologico Neretino su “il GSN e la protezione idrogeologica: il torrente Asso e la vora delle Colucce”; Paolo Sansò, geologo dell’Università del Salento, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali, su “Il miracolo dell’acqua nel Salento tra passato, presente e futuro”; Barbara Valenzano, direttrice del Dipartimento Mobilità, Qualità Urbana, Opere Pubbliche, Ecologia e Paesaggio della Regione Puglia, relazionerà su “Gestione reflui depurati: verso il progetto Scarico Zero”.

 

Nardò. Weekend di “rilievo” quello del 13 e 14 novembre scorsi per il Gruppo speleologico neretino, impegnato in due giornate dedicate all’esplorazione e, appunto, ai rilievi topografici dell’ipogeo del Chiostro di San Domenico. «Gli strumenti utilizzati per questa iniziativa – fanno sapere dal Gruppo presieduto da Vittorio Marras  – consentono la realizzazione di mappe in modalità 3d e 2d per un’accurata analisi del sito. Sono stati impegnati nella verifica geologi ed ingegneri e non è stato tralasciato nessun aspetto». I partecipanti hanno messo alla prova le competenze acquisite durante lezioni e corsi di aggiornamento che vengono organizzati ogni anno dalla Scuola speleologica neretina, nata nel ’72. Diversi gli argomenti trattati: tecnica esplorativa, topografia, geologia, carsismo, ecologia, biospeleologia, nozioni di soccorso e preistoria, oltre a lezioni nelle scuole.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...