Home Tags Posts tagged with "Felline"

Felline

Alliste – Prosegue ad Alliste la rassegna culturale “Il Cortile dei Libri parlanti” con un nuovo appuntamento, quello di venerdì 24 agosto, che rievoca, attraverso un romanzo intriso di avventura, amore e passione, il periodo storico dell’unificazione d’Italia vissuto nel contesto di un piccolo centro dell’allora Terra d’Otranto, ovvero la vicina Taviano. La manifestazione, giunta alla sua terza edizione, è diretta da Vito Adamo, ideatore e fondatore della stessa assieme a Luciano Pagano, in collaborazione con Musicaos Editore, col patrocinio del Comune di Alliste e col contributo dell’assessorato allo Spettacolo e alla cultura e della Consulta dei Giovani di Alliste-Felline. Ospite dell’incontro di venerdì 24, a partire dalle 20.30 nel cortile di Antica Terra di piazza Municipio 14, sarà lo scrittore e sociologo tavianese Angelo Donno, che col suo romanzo storico “L’ultimo Re” intende “consapevolizzare il popolo salentino di essere un grande popolo e una grande terra”. Dialogheranno con l’autore l’assessore comunale Marilù Rega e l’organizzatore Vito Adamo.

L’organizzatore Vito Adamo «L’intento della rassegna è di valorizzare le risorse del territorio, sostenere la circolazione della lettura e della cultura, favorire il contatto tra diverse realtà sociali, economiche e associative. L’edizione 2018 – spiega Adamo – intende confermare questi presupposti perché ritengo che divulgare la cultura sia un modo per potersi fermare e riflettere su quello che accade intorno a noi e accorgersi della bellezza che esiste».

Melissano – È stata ritrovata incendiata la Fiat Punto grigia utilizzata per le recenti rapine agli uffici postali di Felline e di Taviano. L’auto, rubata a Racale il 22 luglio, è stata trovata dai carabinieri presso la zona industriale di Melissano. Malgrado l’intervento dei Vigili del fuoco di Ugento, le fiamme hanno distrutto completamente l’autovettura. I due colpi hanno fruttato, rispettivamente, circa 1.600 euro (il 3 agosto a Felline) e circa 500 euro (il 7 a Taviano) e sono stati messi a segno dalla stessa coppia di rapinatori, ogni volta fuggiti a bordo della stessa Fiat Punto ora trovata bruciata.

Carabinieri Taviano

Taviano – Continuano le indagini dei carabinieri per individuare i responsabili della rapina avvenuta nel pomeriggio di martedì 7 agosto all’ufficio postale di Taviano. Dalle prime ricostruzioni fatte dai militari della Compagnia di Casarano e dai colleghi della locale Stazione, ad entrare in azione (nel primo pomeriggio, durante il cambio di turno) dovrebbe essere stato lo stesso uomo autore di un simile colpo lo scorso venerdì alle Poste di Felline: stesso l’identikit fatto dai testimoni, ovvero circa 1,75 di altezza, corporatura normale, e soprattutto stessa Fiat Punto grigia utilizzata. L’auto, tra l’altro, è pure risultata rubata qualche giorno fa a Mancaversa. Anche a Taviano, così come accaduto a Felline, il rapinatore è entrato in azione con il volto coperto da un passamontagna riuscendo a farsi consegnare dall’impiegata allo sportello circa 500 euro minacciandola con un fucile a canne mozze (a Felline la rapina ha, invece, fruttato circa 1.600 euro). Un complice, molto probabilmente, avrà atteso il rapinatore in auto per poi fuggire via.

Al vaglio degli inquirenti anche le immagini delle telecamere interne ed esterne dell’Ufficio postale, tra l’altro collocato nelle immediate vicinanze della caserma dei carabinieri, così come le dichiarazioni dei testimoni, alcuni dei quali sono stati soccorsi dagli operatori del 118.

Felline (Alliste) – I carabinieri sono sulle tracce dell’uomo che, intorno alle 13, si è reso autore della rapina all’ufficio postale di Felline. Il rapinatore ha fatto irruzione nell’ufficio di piazza Santa Lucia con il volto coperto da un passamontagna e, minacciando l’impiegato con un fucile a canne mozze, si è fatto consegnare i 1.600 euro che in quel momento erano in cassa prima di dileguarsi a bordo di una Fiat Punto grigia, risultata rubata a Taviano il 22 luglio scorso. I carabinieri della stazione di Racale e della Compagnia di Casarano sono alla ricerca di un uomo di corporature normale alto circa un metro e 75.

Daniela Liviello

Felline (Alliste) – “La sposa secca del muretto” è la raccolta di poesie di Daniela Liviello (nella foto) che viene presentata giovedì 2 agosto, alle 21, in piazza Castello a Felline. L’appuntamento è presso l’enoteca “Vite colta” insieme all’autrice, a Milena Magnani, direttrice della collana di poesia Rosada che ha pubblicato il volume per Kurumuny, ed ai poeti Sergio Rotino e Paolo Fausto Filograna (di Matino). L’incontro sarà accompagnato dalle musiche di Donatello Pisanello.

La Liviello (originaria di Taviano e residente a Racale) è apprezzata autrice di poesie ed i suoi scritti sono apparsi su varie riviste del settore. Per Manni Edizioni ha pubblicato le raccolte “E madonne sorridenti” e “Il rovescio delle foglie” mentre la sua ultima raccolta è Litanie dell’acqua (LietoColle edizioni). È presente anche nell’antologia “A Sud del Sud dei santi” (LietoColle) curata da Michelangelo Zizzi, che raccoglie le voci poetiche più rappresentative degli ultimi cento anni.

Alliste – “Si tratta di interventi importanti per la cittadinanza, frutto dell’insistenza e della caparbietà amministrative nelle richieste di inizio lavori rivolte alle imprese”: è il commento del primo cittadino allistino, Renato Rizzo (foto), in riferimento alla serie di operazioni avviata per l’ampliamento della rete del gas. Un cantiere che, come ha specificato il sindaco, è a costo zero per l’Amministrazione comunale, ottenuta grazie all’assenso a procedere delle aziende operanti nel settore della distribuzione del gas.

L’estensione della rete consta di un intervento massiccio di circa 800 metri sulla zona dell’ex comparto 10 (via Sant’Anna, via Dell’Iris, via Santa Caterina, ecc..) e di piccole operazioni di poche decine di metri concentrate su una ventina di strade disseminate tra Alliste e Felline. L’opera di ampliamento riguarderà un’utenza potenziale che va dalle 100 alle 200 unità che, in virtù dell’accelerata nei lavori, potrà cogliere la possibilità di accedere alle agevolazioni fiscali vigenti fino al 31 dicembre prossimo, in base alle quali il costo dell’allaccio risulterà di due terzi inferiore rispetto all’importo complessivo (circa 280€ anziché 900€).

Felline (Alliste) – Con la conferenza stampa di oggi, 14 luglio, svoltasi presso la delegazione municipale di Fellline, la Pro loco di Alliste e Felline ha sancito l’apertura ufficiale dell’ormai tradizionale stagione di sagre nel centro antico del piccolo borgo. Il presidente dell’associazione, Enzo De Iaco (nella foto il terzo da destra), ha presentato il programma relativo alla sagra d’esordio, la 24ma edizione della “Sagra della Patata”, prevista il 19 luglio prossimo.

“Da parte nostra è stata una scelta decisa quella di dedicare una serata di festa alla patata novella di Galatina – ha spiegato De Iaco – Si tratta, infatti, dell’ultimo e unico grande prodotto salentino di coltivazione di massa, che va valorizzato in quanto alimento identitario”.  Ne ha ben esplicitato le caratteristiche fisiche, chimiche ed organolettiche di quella che è considerata la “regina delle patate”, la cui bontà è favorita da condizioni climatiche vantaggiose e dal tipo di terreno coltivato. I piatti proposti per la serata del 19 saranno tutti a base di Sieglinde: polpo, trofie e patate; salsiccia e patate; panzerotti e pitta di patate; patate al vin cotto; patatine fritte.

Alla conferenza han preso parte anche le autorità cittadine, tra cui il vicesindaco Antonio Renna che si auspica “una partecipazione convergente e festosa di turisti e locali di entrambi i nuclei cittadini di Felline ed Alliste, per dare risalto a un prodotto che per anni ha trainato l’economia salentina”. Presenti anche l’assessore alle Attività economiche e produttive, Donato Scanderebech e il sindaco Renato Rizzo: “Ringrazio tutti coloro che, nel tempo, si sono dati da fare per assicurare a questo prodotto la certificazione che merita – ha commentato il primo cittadino – motivo per cui è necessaria un’opera di sensibilizzazione e di promozione della novella, l’unica riconosciuta Dop. Ben venga, dunque, l’impostazione della sagra di quest’anno che ha puntato sulla rivalutazione specifica della patata di Galatina”.

Nel corso dell’incontro è intervenuto anche il presidente dell’associazione, con sede in Alliste, dei “Produttori pPataticoli”, Salvatore Manfreda che, dopo alcuni cenni sulla storia del prodotto, ha espresso l’essenzialità di “pubblicizzare il prodotto, di farne assaporare la bontà per farlo evolvere e ricreare un clima di entusiasmo nei commercianti e di conoscenza collettiva attorno alla novella salentina”. La serata del 19 luglio sarà allietata dal concerto musicale dei Folk 2000. Le altre sagre in programma: il 9 agosto quella della polpetta e il 23 agosto quella della salsiccia. Novità dell’anno: nei mesi di luglio ed agosto, tutti i venerdì sera, sarà allestito nel centro storico fellinese il mercatino dei prodotti tipici ed artigianali. In queste stesse serate, a partire dalle 19:30, saranno possibili le visite guidate nel centro antico.

Felline (Alliste) – Si chiama Movimento Pro Felline, presidente Giuliano Ciriolo, ed è una giovanissima associazione culturale, nata un anno fa, quella che ha dato vita, al suo interno, ad una compagnia teatrale: La Compagnia dei Castellani. Il gruppo teatrale è composto da 13 attori in parte di Felline e in parte di Alliste: Rodolfo Maroccia (regista), Tebaldo Verardi, Micaletto Elena, Giustizieri Gabriella, Deodato Pierri, Stefano Martina, Lorella Belvedere, Sara Congedi, Maria Celeste Spennato, Emanuele Lucrezio, Luca Manco, Karen Casto, Ludovico Stamerra.

“L’associazione Pro Felline nasce con una doppia finalità: politica e culturale. Sotto il primo aspetto, ha come obiettivo la tutela e la  valorizzazione del centro storico di Felline, mentre dal punto di vista culturale lavoriamo, oltre che attraverso La compagnia dei Castellani, anche con la valorizzazione della cultura del territorio, organizzazione di convegni, di mostre fotografiche, visite guidate”, dichiara il presidente di Pro Felline, Giuliano Ciriolo.

La compagnia intanto sarà in scena stasera, a Salve, alle ore 21 con la commedia in vernacolo “Eutanasia, la morte bella” presso il teatro Li Trappiti, Ingresso gratuito.

I.D.

Racale – Dovrà scontare nel complesso 5 anni e mezzo di carcere la coppia alla quale sono stati attribuiti ben sei furti con “spaccata” nell’area del casaranese. Il Tribunale di Lecce ha condannato a due anni e dieci mesi la 27enne Ines Stamerra (di Andrano) e a due anni e 8 mesi il 41enne Marco De Lorenzis (di Racale). All’arresto dei due, lo scorso  26 aprile, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Casarano giunsero analizzando le immagini degli impianti di videosorveglianza degli esercizi colpiti e la particolare tecnica utilizzata, spesso con una Renault Kangoo (rubata ad Alliste il 2 febbraio scorso) come “ariete” per sfondare porte e vetrine (i carabinieri denominarono l’operazione “Spacco matto”).

La sequenza dei colpi Tutti in sequenza i colpi (ben sei in quattro notti. Il 2 febbraio ad Andrano il furto (da 300 euro) ai danni di una pizzeria (dopo aver divelto la porta d’ingresso con l’autovettura); nella stessa notte il colpo in un negozio di casalinghi di Ruffano forzando la porta d’ingresso con dei grimaldelli per asportare dalla cassa 200 euro. Solo tentato, invece, il furto ai danni di un supermercato di Melissano del 3 febbraio (per l’attivazione del sistema d’allarme) mentre a segno (1.000 euro) è andato il colpo del giorno dopo in un negozio di abbigliamento di Matino così come quello del 5 ai danni di un centro scommesse di Melissano (300 euro e un monitor di un computer). Le scorribande terminarono con il colpo, sempre del 5 febbraio, ai danni di un bar di Felline quando l’allarme fece desistere la coppia non prima di aver asportato dalla cassa appena dieci euro. La conferma dell’avvenuta identificazione dei due ladri giunse  la stessa sera del 5 febbraio quando De Lorenzis venne arrestato in flagranza di reato e la Stamerra denunciata in stato di libertà subito dopo aver commesso una rapina ai danni di una tabaccheria di Ugento, proprio con la stessa Renault Kangoo.

 

Felline – Nata con l’obiettivo di custodire, promuovere e sviluppare nel tempo l’Infiorata quale patrimonio storico e culturale di Felline, anche quest’anno l’associazione “Annalisa Errico” colorerà le vie del piccolo borgo di fiori e colori. E lo farà, come di consueto, col supporto fondamentale della comunità locale e di altre associazioni del territorio, grazie alle quali si darà vita alla XII edizione dell’Infiorata del Corpus Domini, il 3 giugno prossimo (nella foto di Mauro Marinisci l’evento dello scorso anno). Un evento che, dal 2006 ad oggi, ha attratto a sé sempre nuove energie e nuovi volontari, divenendo uno delle tappe più sentite dalla collettività. «Inizialmente l’infiorata era composta da pochi semplici quadri floreali, a tema per lo più eucaristico, ma, nel corso degli anni, la progettazione della stessa si è sempre più raffinata giungendo al tema unico sul tappeto floreale – spiega la referente, Paola D’Ambrosio – L’associazione porta il nome della dott.ssa Annalisa Errico, che per prima ha introdotto questa tecnica nel nostro territorio e, purtroppo, prematuramente scomparsa».

Il tema di quest’anno è “E il Verbo si fece Carne”, gravitante interamente intorno al Vangelo secondo Giovanni, con le immagini principali ispirate al Prologo del Vangelo giovanneo, accompagnate da altre immagini eucaristiche collegate all’evangelista. Il tappeto floreale, come da tradizione, scaturirà dal lavoro dei fiori fuori mercato abbandonati nelle serre che i volontari reperiscono nei dieci giorni precedenti il Corpus Domini, cui segue il lavoro di decine di pazienti signore che, nell’ultima settimana, si ritrovano per sfogliare lentisco ed altra vegetazione tipica della macchia mediterranea e i fiori raccolti, di cui separano e conservano le varie parti (petali, corolle, stelo e foglie). Per completare i quadri floreali è stato introdotto, inoltre, l’utilizzo di altri materiali di scarto o materiale povero: fondi di caffè, segatura, sale, semi, cereali, farine, riso o paste scadute e dunque invendibili. Il dare dignità allo scarto – sulla base del principio di “conversione ecologica globale” promosso da Papa Francesco – è ciò che l’associazione considera uno dei propri punti di forza, proponendosi di dar vita al bello con ciò che bello non è o non è più.

Felline – Sabato 5 maggio il defibrillatore che la Protezione Civile donò, l’estate scorsa, al piccolo borgo di Felline in segno di amicizia e solidarietà, verrà posizionato in piazza Castello, dove sarà installato il totem apposito alla custodia del prezioso strumento. La cerimonia d’inaugurazione “DefibrilliAmo Felline”, organizzata dalla Protezione Civile e dall’Adovos Messapica “Martiri della Strada”, avverrà a partire dalle 20. Nel corso della serata interverranno il presidente della Protezione Civile Antonio Renna, il presidente dell’Adovos Messapica Carlo Ciriolo, il parroco della Chiesa San Leucio Martire Don Antonio Verardi, il sindaco Renato Rizzo e il delegato comunale alla Protezione Civile Angelo Catamo. «Un prezioso dono per la comunità di Felline grazie a un gesto nobile della Protezione Civile – commenta Patrizia Palese (foto), consigliera comunale fellinese – Grazie all’impegno, sempre profuso sul nostro territorio, dell’associazione Adovos Messapica, vedremo installato uno strumento così importante in piazza: anche questo è un segnale di crescita della comunità».

 

Casarano – Mesi di indagini, con la visione delle immagini degli impianti di videosorveglianza, per giungere all’individuazione e all’arresto dei due responsabili di una serie di “spaccate” ai danni di esercizi commerciali del casaranese. Alla fine i carabinieri (con l’operazione “Spacco matto”) sono riusciti a dare un volto e un nome a quelle due “ombre” che agivano di notte utilizzando una Renault Kangoo (risultata rubata) come “ariete” per sfondare porte e vetrine e asportare i registratori di cassa. Le due ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state notificate quest’oggi nei confronti del 41enne Marco De Lorenzis di Racale e della 27enne Ines Stamerra di Andrano: il primo già detenuto, la seconda con l’obbligo di dimora nel comune di Melissano. Due nomi già noti, insomma, specializzatisi nei furti ai danni degli esercizi commerciali commessi in rapida sequenza (ben sei in quattro notti) con il metodo della cosiddetta “spaccata”. L’autovettura utilizzata, rubata ad Alliste il 2 febbraio scorso all’interno dell’abitazione di un 49enne, di giorno veniva nascosta in zone disabitate o tra la vegetazione per evitare il suo ritrovamento. Vagliando le immagini di tutti i sistemi di videosorveglianza disponibili, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Casarano sono giunti alla conclusione che ad agire fosse sempre una coppia: sebbene l’abbigliamento utilizzato dai due fosse di tipo maschile, tuttavia le fattezze somatiche ed i movimenti di “uno” dei due soggetti ha portato gli investigatori sulle tracce di una donna.

Gli episodi incriminati Sei gli episodi contestati alla coppia. Del 2 febbraio ad Andrano è il furto ai danni di una pizzeria quando, con il volto coperto da un passamontagna e dopo aver divelto la porta d’ingresso con l’autovettura, i due riescono a portar via il registratore di cassa contenente 300 euro. Nella stessa notte il colpo in un negozio di casalinghi di Ruffano forzando la porta d’ingresso con dei grimaldelli per asportare dalla cassa 200 euro. Solo tentato è, invece, il furto ai danni di un supermercato di Melissano del 3 febbraio per l’attivazione del sistema d’allarme mentre va a segno (1.000 euro) il colpo del 4 in un negozio di abbigliamento di Matino così come quello del 5 ai danni di un centro scommesse di Melissano (300 euro e un monitor di un computer). Le scorribande terminano con il colpo, sempre del 5 febbraio, ai danni di un bar di Felline quando l’allarme li fa desistere dopo aver asportato appena dieci euro. La conferma dell’avvenuta identificazione dei due ladri è giunta  la stessa sera del 5 febbraio quando De Lorenzis viene arrestato in flagranza di reato e la Stamerra denunciata in stato di libertà subito dopo aver commesso una rapina ai danni di una tabaccheria di Ugento proprio con la stessa Renault Kangoo più che “sospetta”. 

Il recente precedente La giovane donna, tra l’altro, era stata arrestata pochi giorni fa dopo aver tentato la fuga per essere stata sorpresa, insieme ad altre due complici (la 24enne Giordana Dalila De Leone di Gallipoli e la 28enne Mariagrazia Lupo di Ruffano), nel tentativo di manomettere un distributore di bevande all’interno di una scuola di ballo di Racale.

 

Alliste – La Consulta dei Giovani di Alliste e Felline si tinge di rosa. È un omaggio alle donne, infatti, l’appuntamento culturale organizzato per questa sera, sabato 10 marzo, presso il “Cortile dei Libri Parlanti” di Vito Adamo. La serata, a partire dalle 18:30, prevede la presentazione del libro digitale dell’autrice Roberta Adamo, intitolato “I colori di Anna”. Dialogherà con lei Roberta Scanderebech, moderatrice dell’incontro. Gli estratti di letture dal testo saranno affidati alle voci di Giorgia Galati, Angelo Catamo (Consigliere comunale delegato alla Consulta) e Marilù Rega (Assessore comunale all’ambiente). Nel corso della serata, inoltre, verranno premiate quattro donne che, con il loro operato nei rispettivi ambiti di competenza, hanno manifestato amore e impegno per il territorio: la Sig.ra Maria Teresa Cataldo, il Maestro Daniela Gennaio, la Dott.ssa Filomena Giannelli e la Sig.ra Anna Macrì. Prenderanno parte attiva all’evento l’artista Selenia Stoppa e il musicista Walter Santoro. Addolciranno la serata il “Cafè dei Napoli” e la “Pasticceria Maggio”.

Melissano – Il maltempo del weekend appena trascorso ha destato non pochi problemi alle aspettative degli organizzatori delle varie sfilate carnevalesche tra i paesi della Ionica Salentina e in tre casi su quattro ha portato al rinvio della manifestazione. Soltanto gli “Amici del Piper” del presidente Francesco Troisi, organizzatori del Carnevale di Melissano, hanno sfidato (e vinto) il tempo poco propizio di domenica pomeriggio, apportando una netta modifica all’ampiezza del tragitto: gruppi e Rioni partecipanti, infatti, hanno sfilato sull’ultimo tratto di strada in direzione di Largo Gesù Redentore, dove sono avvenute esibizioni e premiazioni di tutte le maschere (foto di Alberto Caputo Ritratti). «L’obiettivo di dedicarsi al prossimo, anche sotto le divertenti spoglie di un abito carnevalesco, è raggiunto – ha commentato il sindaco, Alessandro Conte – Nonostante gli impegni, i costi e la burocrazia, Melissano si è fatta sentire, spronando all’inclusione sociale e a lottare contro l’indifferenza rispetto a temi mai troppo dibattuti».
Iscrizioni ancora aperte per qualche giorno nei comuni di Taviano, Racale ed AllisteFelline. “Gli Amici del Carnevale” di Taviano hanno rimandato il corteo in maschera – previsto inizialmente per sabato 10 – al 17 febbraio: il ritrovo è programmato per le 14:30 in Largo Stazione. Anche Racale ha subito la stessa sorte: la manifestazione del 13 è rinviata a domenica 18 mattina, a partire dalle ore 9, col raduno al piazzale dello Stadio comunale e il medesimo programma in scaletta. E infine, il Carnevale Allistino-Fellinese – fissato in origine per l’11 – è prorogato a domenica 18 pomeriggio, con partenza alle 14 da Felline: carri, gruppi e maschere singole potranno ancora comunicare la propria adesione presso la sede de “La Band di Babbo Natale”.

Alliste – Sarà un “Carnevale Allistino-Fellinese 2018” inedito e solidale. L’iniziativa sosterrà, infatti, tramite donazione, la ricerca scientifica di FISM (Fondazione Italiana Sclerosi Multipla). Scongiurato il rischio di un nulla di fatto, “La Band di Babbo Natale”, la Protezione Civile e Anna Lucia Gaetani hanno attivato la propria collaborazione disponendo materiale, personale ed esperienza al fine di allestire al meglio l’organizzazione dell’evento. Decisivo, a tal fine, l’incontro e l’impegno dell’assessore allo Spettacolo, Marilù Rega.

Il programma per domenica 11 febbraio prevede, alle 14, la partenza del corteo da Felline, dalla piazzetta di via Milano, e l’arrivo ad Alliste, in piazza Orologio, un’ora più tardi, dove si esibiranno i gruppi e le maschere partecipanti. Le quote di iscrizione son di 25€ per i carri, di 20€ per i gruppi e di 2€ per le maschere. Ricchi premi: unico premio di 200€ con targa per i carri; primo premio di 150€, secondo di 100€ e terzo di 50€ con relative targhette per i gruppi; trofeo per i primi tre classificati nella sezione “maschere”. È possibile iscriversi al Carnevale presso la sede de “La Band di Babbo Natale”, in via Marangi (dietro la Torre dell’Orologio), nei giorni dal 5 al 10 febbraio, dalle 18 alle 20. Per informazioni, chiamare ai numeri: 320.4746510 – 327.7617634. «La novità più importante è che il Carnevale Allistino-fellinese rientra fra i 50 eventi nazionali a sostegno della FISM, nel 50° anniversario dalla sua fondazione – spiegano gli organizzatori – Si tratterà, dunque, di una manifestazione rivolta a persone meno fortunate di noi: il connubio perfetto per dare un senso agli eventi».

 

Felline (Alliste) – Non è ancora chiaro se si sia trattato di una bravata, di un atto sacrilego o di un episodio di natura accidentale. Quello che è certo, al momento, è che nei giorni scorsi la tovaglia e le suppellettili dell’altare della chiesetta della Madonna dell’Alto, a Felline, sono state distrutte da un incendio. Fortunatamente le fiamme non si sono propagate ai banchi e non hanno intaccato gli antichi affreschi.
La speranza del parroco, don Antonio Verardi, è “che non sia stato un atto vandalico o sacrilego, ma semplicemente un’imprudente devozione”. “Forse – afferma il sacerdote – a causare l’incendio è stato un lumino appoggiato sull’altare da un fedele. Voglio sperare che sia andata così e che dietro non ci sia nulla di doloso. Se fosse stato un atto sacrilego, gli autori avrebbero danneggiato anche altro».
Sulla vicenda è intervenuto il consigliere comunale di Alliste e assessore dell’Unione jonica salentina Angelo Catamo, che ha allertato il Sindaco di Alliste, Renato Rizzo, e gli agenti della polizia municipale. «Alcune suppellettili e le tovaglie del piccolo altare centrale – spiega – sono state bruciate. Fortunatamente gli affreschi bizantineggianti raffiguranti la Santissima Trinità e la Madonna col Bambino benedicente, quest’ultimo datato 1577, sono rimasti intatti». Il consigliere ha chiesto al Sindaco “di valutare la possibilità di installare sulla collinetta una telecamera per vigilare sia sulla chiesetta della Madonna dell’Alto, sia sulla prospiciente pineta, che soprattutto in estate è oggetto di roghi, sia sul vicino immobile comunale recentemente ristrutturato». La chiesetta si trova sulla collina che sovrasta il paese ed è stata eretta tra l’ottavo e il nono secolo.

Felline – Sarà un Natale particolarmente speciale e colmo di novità per l’ACR di Felline. I ragazzi, guidati dagli educatori e dalla presidente Paola Martina (foto), saranno infatti protagonisti della prima edizione del “Presepe Vivente”, situato nello scenario suggestivo del secolare frantoio ipogeo, ubicato nei pressi della Chiesa parrocchiale. “Un luogo ricco di ricordi e dalla magica atmosfera che per Felline costituisce un tassello prezioso del suo patrimonio culturale. I nostri ragazzi – spiegano gli organizzatori – faranno rivivere, oltre alla magia della Natività, anche scene di vita vissuta all’interno del frantoio”. L’apertura del presepe è prevista nei giorni 25-26 dicembre e i 1-6 gennaio, dalle 18 alle 21. Ma il periodo di feste dell’ACR non finisce qui: dopo il rito dell’Adesione dell’8 dicembre scorso, l’associazione il 18 dicembre scorso ha dato il via all’VIII edizione della Pastorale Natalizia. Per il 27 è fissata un’uscita collettiva ad Alberobello, dove si visiterà il rinomato presepe. Il 3 gennaio, infine, sarà allestita la tradizionale “Tombolata della solidarietà” con animazioni e ricchi premi, presso l’Oratorio parrocchiale, a partire dalle ore 19.

Alliste-Felline. “La Band di Babbo Natale” è pronta a sfilare per le vie di casa sua. Sono ormai prossimi, infatti, gli appuntamenti della “Sfilata della Solidarietà 2017” a Felline e ad Alliste. Per la prima volta il corteo di babbi, elfi e majorette farà tappa esclusiva nel piccolo borgo dove, il 14 dicembre, a partire dalle 18, è previsto un fitto programma: lo spettacolo delle majorette, i canti e gli spettacoli di danza in piazza Caduti; il teatrino degli elfi, l’animazione per bambini con elfa Prisca e l’arrivo del corteo (previsto per le 19:15 circa) in piazza Castello, con la visita di Babbo Natale al castello. Tre giorno dopo, il 17, l’evento si sposterà nella “sua” Alliste, dov’è già predisposto un percorso dettagliato “Per le strade di Babbo Natale”: l’inizio è previsto alle 17:30 con lo spettacolo del mago elfo Lillo Birillo; seguiranno gli spettacoli delle majorette e di Roby il Fachiro. Alle 19 si esibirà in concerto la “Sinfonica Kallistos Band”; mezz’ora più tardi, lo spettacolo al teatrino degli elfi. Intorno alle 20 giungerà in piazza Orologio il mega corteo dei Babbi, seguito poi dall’arrivo eccellente di Babbo Natale sulla slitta. Sarà possibile consegnare il regalo di Natale presso la sede associativa di via Marangi sabato 16 dicembre, in orario dalle 18 alle 21. Per info: 3313970210.

Alla manifestazione del 17 dicembre (così come il 16 a Nociglia) sarà presente una dei tanti testimonial della sfilata: l’attrice di cinema, fiction e teatro, Francesca Antonelli. L’evento casalingo – nella sua versione annuale inedita e originale nel centro storico – sarà frutto di una sinergica collaborazione tra la “Band”, l’amministrazione comunale e numerose altre associazioni locali (e non), tra le quali: Ufficio di Piazza, Compagnia degli Ultimi, Associazione teatrale “Alitzai”, Consulta Giovani, Protezione Civile, Moving lab Randagia…mente, Associazione Leccese Donatori Volontari di Sangue, Azione Cattolica, A.s.d. Alliste Volley, Comitato Insieme per il Presepe, Il Cortile dei libri parlanti e Max – Danza sportiva Racale. Il ricavato del tour natalizio sarà devoluto interamente in beneficenza all’associazione “Per un sorriso in più”, operante a sostegno del Reparto di Onco-Ematologia Pediatrica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

RACALE-ALLISTE. Sospesa la normale erogazione idrica nella giornata di mercoledì 20 settembre nei centri abitati di Racale, Alliste e Felline. Lo stop temporaneo è dovuto ad alcuni interventi per il miglioramento del servizio da parte di Acquedotto Pugliese, impegnato nella riparazione di una perdita sulla condotta adduttrice. Per consentire l’esecuzione di tali lavori, la sospensione durerà otto ore circa, a partire dalle 9 fino alle 17. Consigliata ai residenti dell’area interessata la razionalizzazione dei consumi, per evitare eventuali disagi.

FELLINE (Alliste). Arte, musica e buon vino in piazza “a lume di candela” per la prima edizione di “Controluce”. L’appuntamento organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Alliste è sabato 16 settembre, dalle ore 21, nel borgo antico di Felline. Dell’assessore Maria Luce Rega l’idea di fondo con la “preziosa collaborazione” della Consulta Giovani presieduta da Federica Causa e dalla Consulta associazioni presieduta da Sabrina Corsano. Di Enrica Ciurli e LsDesign Lorenzo Stamerra la direzione artistica. Protagoniste le opere degli artisti Gianle, Valeria Puzzovio, Giorgia Prontera ed Enrica Ciurli, le “Sovrapposizioni in ceramica” di Leonardo Tondo e le installazioni di luce di Gianle e Luminterra by Gustavo. Presenti anche gli artisti di strada Borbo Leta e Rocco De Pace con le loro esibizioni di luci e fuoco, lo spettacolo dei burattini della compagnia “Il piccolo teatro di Pane”, la realizzazione artistica di sale e luce dell’ associazione “Infiorata Felline” e le musiche di Walter Santoro con “Settima Più”.
Ad accompagnare il programma saranno le degustazioni di prodotti tipici della tradizione culinaria salentina e dei migliori vini del tacco d’ Italia.

 

 

FELLINE (ALLISTE). Terzo appuntamento per la rassegna cinematografica “Calici di cinema” che continua il proprio omaggio all’attore cubano Tomas Milian. Cominciato con “I delfini” di Francesco Maselli e dopo la scorsa proiezione del western “Faccia a faccia”, diretto da Sergio Sollima con Milian e Gian Maria Volontè, venerdì 15 settembre sarà il turno di “Squadra Volante”. Film poliziesco del 1974, la trama si snoda nella caccia di Tomas Ravelli (interpretato da Milian) dell’assassino di sua moglie, il bandito soprannominato “Marsigliese”. A interpretare il criminale Gastone Moschin, altra icona del cinema italiano recentemente scomparsa alla quale sarà tributato un saluto. La regia del film è di Stelvio Massi che fu il primo a inserire Tomas Milian in un ambiente poliziesco, allontanandolo dal mondo dello spaghetti western. L’appuntamento, a cura di Antonio Manzo e organizzato da Vite Colta, enosteria dell’azienda vitinicola DeiAgreguidata da Marta Cesi, è per le 21 presso la piazza Castello di Felline. Ad allietare la serata ci sarà un buffet a base di piatti tipici locali, pregiati vini. Info e prenotazioni: 348 7792184

FELLINE. Getta materassi in campagna e appicca fuoco ma l’assessore all’ambiente filma tutto e lo denuncia. È successo nei giorni scorsi a Felline, in contrada “Tajate”, una zona purtroppo nota a tutta la comunità perché teatro, suo malgrado, di diversi sciagurati atti di questo tipo, tanto che, un mese fa, un gruppo di circa 300 cittadini ha raccolto firme e presentato un esposto alla Prefettura, allertando anche i sindaci dei Comuni di Alliste e limitrofi, chiedendo maggiori controlli e sanzioni per evitare e prevenire reati ambientali. È stato l’assessore all’Ambiente Marilù Rega a filmare il soggetto intento a scaricare in campagna un materasso e a denunciarlo per reato ambientale: «Nelle scorse settimane – spiega Rega – mi sono spesso stati segnalati episodi di fuochi in campagna con materiali inquinanti, in seguito ai quali diverse famiglie sono state costrette a chiudersi in casa con porte e finestre sbarrate per evitare di inalare i fumi tossici causati da alcuni balordi, che disprezzano il diritto alla salute altrui per non parlare dei danni causati al nostro ambiente e alle nostre campagne. Per questo – aggiunge l’assessore – non ho perso un secondo: ho filmato la scena ed ho presentato regolare denuncia presso l’ufficio di Polizia municipale».

Il sindaco Renato Rizzo ha già comunicato che il Comune si costituirà parte civile nel provvedimento a carico del malcapitato. Nelle scorse settimane, in alcuni punti del territorio di Alliste e Felline sono state posizionate delle fototrappole a infrarossi a scopo preventivo, “ma – sottolinea Rega – non è sufficiente: è importante la collaborazione da parte di tutti i cittadini ai quali chiedo di denunciare senza timore chi danneggia il nostro ambiente e la nostra salute senza alcun senso civico. Per non parlare degli ingenti costi che ogni anno il Comune sopporta per la raccolta degli ingombranti gettati indebitamente nelle campagne».

by -
0 743

FELLINE. Riparte dal talento indimenticato di Tomas Milian “Calici di Cinema”, il Festival del cinema d’autore al via venerdì 1 settembre alle ore 21 in piazza Castello a Felline. La kermesse, giunta alla sua seconda edizione, nasce da un’idea di Antonio Manzo, già mente di diverse rassegne per cinefili e appassionati delle pellicole italiane quali LùMière Calicidicinema, con opere d’autore e pregiati vini come protagonisti, e il Premio LùMière. Il Festival è organizzato dall’azienda vitivinicola DeiAgre di Felline, realtà imprenditoriale guidata da Marta Cesi e da cui è nata l’enosteria Vite Colta, ultima creazione e contenitore di diversi eventi. Protagonista indiscusso delle quattro proiezioni con cadenza settimanale di “Calici di Cinema” sarà proprio l’attore Tomas Milian, venuto a mancare di recente e ricordato per la sua versatilità e per i caratteristici personaggi a cui ha saputo dare vita. Il primo appuntamento sarà con “I delfini”, pellicola del 1960 diretta Francesco Maselli e con una Claudia Cardinale agli albori della sua carriera. La visione del film sarà accompagnata da un gustoso buffet con i vini pregiati DeiAgre. Per info e prenotazioni: tel. 348 7792184

 

by -
0 1571

ALLISTE. Archiviati gli eventi di luglio, si prospetta un mese di agosto ancora più caldo – e non solo per il clima – nelle piazza di Alliste e Felline. Si parte questa sera con l’Officina Turistica e il suo “Piccolo teatro di pane” nell’area Castello di Felline, e con il concerto blues “Vite Colta di Marta Cesi”. Il 7, la Pro Loco Felline allestirà la 19^ Sagra della Polpetta, nel centro storico, cui farà seguito l’evento “Salsiccia in festa – Bande in Piazza”, il 22 agosto. L’11, l’Officina Turistica si sposterà col suo intrattenimento in piazza Municipio, ad Alliste, per poi ritornare a Felline il 16. Con Saratambula verrà inaugurata la Little Free Library, il 18 agosto, presso la Delegazione Municipale di Felline. Ancora l’Officina Turistica chiuderà l’estate nel piccolo borgo, il 24.

adovos allisteALLISTE. Parte all’insegna della solidarietà e della collaborazione il luglio di eventi, ad Alliste e Felline. Sabato scorso, infatti, in occasione del 35° anniversario della fondazione e dell’inaugurazione della Piazzetta “Donatori di Sangue” di Felline, i volontari della Protezione civile, nella persona del presidente Tonino Renna, hanno donato un defibrillatore al presidente di Adovos, Sergio Micaletto, e dunque all’intera comunità fellinese. Domenica poi, il secondo appuntamento con l’Eco Day per la pulizia delle marine, organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Consulta delle associazioni. In serata si è tenuto il saggio musicale di fine corso di Settima Più, a Felline.

Questa sera (e il 28 luglio), in piazza Municipio ad Alliste l’Officina Turistica allestirà il “Piccolo Teatrino di pane”; gli appuntamenti associativi a Felline sono fissati per domani, per il 20 e per il 25 luglio, nell’area Castello. Il 19, avrà luogo l’attesa 23^ Sagra della Patata, nel centro storico del borgo. Piazza Castello accoglierà, il 24 luglio, la prima manifestazione in Piazza di Ju Jitsu, organizzata da Rayon Ju Jitsu Asd. Nel centro storico di Alliste, si rinnoverà per le serate del 25 e del 26 l’ormai consueto appuntamento con  lai, curata dall’Associazione Commercianti e da Aretè. Il 29, nel campetto comunale di Felline “Eugenio Casto”, i Giovanissimi di Alliste saranno protagonisti di un Torneo di calcetto under 18. Il 30 luglio, sarà ancora Eco Day nelle marine.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...