Home Tags Posts tagged with "donazione degli organi"

donazione degli organi

Corigliano d’Otranto – Castello de’ Monti sabato 26 maggio alle ore 18.30 ospiterà un incontro informativo sulla cultura della donazione e del trapianto di organi, tessuti e cellule. “Io dono, non so per chi ma so perchè” è organizzato da Aido (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule) in collaborazione con il Comune di Corigliano nell’ambito delle iniziative della Festa dello Sport 2018. L’incontro affronterà tutti gli aspetti medico-scientifici, psicologici e sociali che consentono la donazione e il trapianto. Inoltre grande spazio sarà riservato ad approfondimenti di medici specialisti e alle testimonianze di donatori, riceventi e familiari dei donatori per divulgare la cultura della donazione come opportunità per offrire, a chi ne ha bisogno, non una speranza ma una effettiva certezza per ritornare a vivere. Dopo l’introduzione della sindaca Dina Manti (foto) e della responsabile dell’ufficio anagrafe Nadia Vizzi, la dirigente del Centro regionale trapianti della Puglia Raffaella Guido illustrerà l’attuale situazione nella nostra regione in materia di donazione; a seguire il responsabile donazione e trapianti dell’ospedale di Scorrano Domenico Corlianò interverrà sul tema “morte cerebrale  e consenso alla donazione” mentre Maria Caterina Carbonara, coordinatrice territoriale per i trapianti d’organo all’ospedale Vito Fazzi di Lecce, approfondirà gli aspetti che riguardano la manifestazione di volontà alla donazione di organi e tessuti; chiuderanno l’incontro le testimonianze di donatori, di riceventi e di familiari di donatori. L’incontro sarà moderato da Rita Cuna, presidente della delegazione pugliese Aitf (Associazione italiana trapiantati di fegato).
Il Comune di Corigliano d’Otranto, come tantissimi altri comuni in Puglia e in Italia, ha aderito al progetto nazionale Una scelta in comune per offrire a tutti i cittadini che richiedono o rinnovano la carta d’identità, l’opportunità di esprimere in piena consapevolezza la loro adesione o il rifiuto alla donazione.

 

L'ospedale "Ferrari" e Luca Sabato dell'Aido. In basso l'assessore Laura Parrotta e l'ex consigliere Marrella

L’ospedale “Ferrari” e Luca Sabato dell’Aido. In basso l’assessore Laura Parrotta e l’ex consigliere Marrella

PzzSlnt_32_01.inddCASARANO. Da oggi si può dare il consenso per la donazione degli organi e dei tessuti semplicemente richiedendo o rinnovando la carta di identità. La decisione è stata adottata nei giorni scorsi, quando la Giunta, accogliendo la proposta dell’ex consigliere comunale Giampiero Marrella, ha dato attuazione ad una circolare ministeriale. «Si tratta – spiega Marrella – non di un obbligo, ma di un’opportunità che consente di raggiungere e sensibilizzare la maggior parte dei cittadini. Peraltro, nei Comuni dove questo sistema è già stato adottato, si registrano percentuali di consensi altissime rispetto al trend registrato precedentemente». «La donazione di organi – commenta l’assessore Laura Parrotta – è l’unica terapia per alcune gravi malattie in casi altrimenti non curabili. Il trapianto per molti pazienti è l’unico mezzo per tornare ad avere una qualità della vita normale o per vedere aumentare le proprie aspettative di vita. La donazione degli organi si può definire l’atto di solidarietà per eccellenza verso il prossimo». Intanto, nei giorni scorsi, è stato eseguito, al “Ferrari” di Casarano, un nuovo prelievo di cornee, l’ottavo eseguito in Puglia “a cuore fermo” nel 2015.

La donatrice, una donna 66enne deceduta a causa di una pancreatite acuta fulminante, ha potuto donare solo le cornee, in quanto l’accertamento della morte ha seguito i criteri cardiologici e non quelli cerebrali. In sostanza, si è dovuto attendere venti minuti, da quando il cuore ha terminato di battere, per potere effettuare il prelievo. Un lasso di tempo troppo alto per scongiurare il rischio di danni irreparabili agli organi. Il prelievo è stato eseguito da Matteo Gagliano, medico del “Ferrari”, formatosi appositamente per rendere autonomo il nosocomio salentino sul fronte del prelievo delle cornee. Si tratta del secondo prelievo, uno dei quali multiorgano, effettuato quest’anno al “Ferrari”, dopo diverse opposizioni da parte dei parenti di potenziali donatori. La speranza è che attraverso la nuova possibilità fornita ai casaranesi, i donatori possano aumentare. Nel frattempo, continua l’attività di sensibilizzazione dell’Aido presieduta da Luca Sabato che, il 3 e il 4 ottobre scorsi, ha aderito alla giornata nazionale dell’informazione e dell’autofinanziamento, allestendo uno stand in piazza San Domenico.

by -
0 697

municipio melissanoMELISSANO. La Giunta comunale all’unanimità ha aderito al progetto “La donazione organi come tratto identitario: una scelta in Comune”.  Atto di grande solidarietà e segno di civiltà, la donazione di organi negli ultimi anni si sta sempre di più affermando nell’opinione pubblica e le cronache non mancano di registrare episodi di estrema generosità in occasione di morte cerebrale. Non tutti sanno, però, che il decreto legge n.194 del 30 dicembre 2009, convertito nella legge 26/2010, ha stabilito che la carta di identità può contenere il consenso o il diniego alla donazione di organi e tessuti in caso di morte, e che il decreto legge n.49 del 2013 ha previsto che i dati raccolti siano inviati dal Comune al Sistema informativo trapianti.
Naturalmente la raccolta e l’inserimento delle dichiarazioni di volontà di donazioni al momento del rilascio o del rinnovo della carta di identità rappresenta una possibilità concreta di incrementare il numero di potenziali donatori. A tale scopo è stato messo a punto un modello procedurale all’interno del progetto “La donazione organi come tratto identitario. una scelta in Comune”, già attivo a Perugia e a Terni. La Giunta di Melissano vi ha aderito e ha dato mandato al dirigente del settore per la creazione di un gruppo di lavoro apposito.

Voce al Direttore

by -
L'ecotassa, per quelle comunità che non avessero raggiunto le soglie minime indicate nella raccolta differenziata dei rifiuti prodotti in casa, era fissata a partire...