Home Tags Posts tagged with "don claudio mazzotta"

don claudio mazzotta

Sannicola – Un’opera unica, realizzata artigianalmente, per ridare il cuore alla Madonna addolorata di San Simone. È quella realizzata (in argento) dalla giovane orafa Ramona Palese grazie all’impegno del comitato spontaneo sorto in seguito al furto del cuore originale della statua avvenuto durante l’estate scorsa ad opera di ignotii. Il comitato è composto dal parroco don Claudio Mazzotta e dai fedeli Daniele Leo, Gino Ria e Cosima Tarantino. «Il cuore è caratterizzato da molti simboli di fede – spiega don Claudio – una corona di rose, segno della purezza, la fiamma, segno del suo cuore ardente e una spada che lo trafigge, poichè lei è compartecipe delle sofferenze di Cristo». L’elsa della spada è decorata con degli angeli e al centro un serafino con le quattro ali chiuse e altri angeli laterali. «È un pezzo unico fatto a cera persa. Prima la si lavora a mano e poi si fa la fusione del metallo sulla cera. In questo modo – afferma l’orafa – si ottiene il metallo base che va poi lavorato e rifinito. La cera in questo processo va, appunto, “persa”, per cui se se ne volesse realizzare un altro bisognerebbe ripartire dal principio ed essendo del tutto artigianale non sarebbe mai uguale. È stato emozionante creare quest’opera perché ho sempre lavorato per i privati ed è la prima volta che creo un’opera per la chiesa che sarà esposta al pubblico. Per me è un onore». La giovane orafa è figlia d’arte dell’orefice Fabrizio Palese che festeggerà proprio nel 2018 i 40 anni di attività. La benedizione del cuore avverrà domenica 18 marzo alle ore 18 nella parrocchia di San Biagio. «Il  furto del cuore originale della statua, risalente agli anni ’40, è stato un grande dispiacere per tutta la comunità. Per questo si è determinata la volontà di realizzarne uno nuovo, espressione della fede e della devozione per la Vergine Maria e per l’Addolorata in particolare», afferma don Claudio. Tanti i fedeli “simonari” che hanno contribuito. «Appena abbiamo costituito il comitato – spiega Daniele Leo – e abbiamo iniziato a chiedere contributi in giro, abbiamo subito trovato un grande riscontro e addirittura molti fedeli si sono recati in chiesa per portare il proprio contributo. In pochi mesi abbiamo raggiunto l’obiettivo e dato ordine all’artista di realizzare l’opera».

 

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...