Home Tags Posts tagged with "don antonio saccomanno"

don antonio saccomanno

Collepasso – Collepasso in festa per la prima messa celebrata in paese da don Antonio Saccomanno nella chiesa Matrice. L’appuntamento è per le ore 11 di domenica 28 gennaio dove il giovane sacerdote collepassese incontrerà e saluterà parenti, amici e fedeli. Don Antonio ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 13 gennaio scorso presso il Santuario della Madonna miracolosa di Taggia (in provincia di Imperia) dal vescovo di Ventimiglia- Sanremo, monsignor Antonio Suetta, e da tempo la sua attività nella diocesi di Ventimiglia, presso la parrocchia di Camporosso, al confine con la Francia. In quella comunità parrocchiale si è ben integrato, occupandosi soprattutto della pastorale giovanile, ma il  legame verso il paese di origine è rimasto forte e assiduo, sebbene gli studi lo abbiano tenuto lontano ormai da tanti anni.

Dal diploma al seminario – IDon Antonio inizia a 19 anni il percorso verso il sacerdozio, dopo essersi diplomato presso l’Istituto Commerciale di Maglie. La sua vocazione lo porta inizialmente a condividere i valori e la vita dei Camilliani, definiti “Ministri degli infermi”. A Roma, dove risiede in un Istituto Camilliano, frequenta i corsi di filosofia e teologia presso la Pontificia Università Lateranense. Attratto dall’archeologia, frequenta il Pontificio Istituto di Archeologia cristiana e acquisisce il relativo diploma. Nel 2013 lascia i Camilliani e si trasferisce nella diocesi di Ventimiglia, presso il cui seminario completa gli studi di filosofia e teologia. Dopo una breve permanenza nel suo paese natìo, don Antonio tornerà presto a riprendere la sua attività presso la comunità di Camporosso, dove ha instaurato una collaborazione che definisce “spettacolare” con parrocchiani e amministratori e dove tutti gli vogliono bene. «Perché – dice don Antonio – non è più come prima. Oggi la gente non considera più un sacerdote per il ruolo in sé, ma per il suo essere uomo tra gli uomini, per la sua capacità di mettersi veramente al servizio degli altri».

Le ultime vocazioni in paese – Erano venti anni che la comunità religiosa di Collepasso, pur così prolifica in un passato ormai remoto, non vedeva un proprio fedele diventare prete. Il 5 settembre 1998 don Antonio Russo, attuale parroco nella parrocchia “Cristo Re”, venne ordinato sacerdote all’età di 54 anni, dopo aver abbandonato l’insegnamento ed essere entrato già adulto in seminario. L’ultimo giovane era stato don Giuseppe Mengoli (classe 1965), ordinato nel lontano 1° luglio 1989 ed oggi parroco della comunità Maria Santissima Immacolata di Maglie.

 

 

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...