Home Tags Posts tagged with "docenti"

docenti

Nardò – È tornato anche quest’anno tra i banchi di scuola “Buona vita 2.0”, il progetto che su spinta del Polo 3 neretino – capofila del percorso e forte dell’esperienza degli anni passati – porta gli studenti delle scuole di Nardò a contatto con temi come la legalità e la bellezza da preservare. Quest’anno è una vera e propria evoluzione per il calendario di iniziative, che oltre al Comprensivo intitolato a Pantaleo Ingusci coinvolge – con la collaborazione dell’Amministrazione comunale – anche il Polo 1 e gli istituti superiori “Moccia”, “Vanoni” e “Galilei”, a partire dal nome: “Ami-Amo la vita, bellezza!” lo slogan che quest’anno accompagna l’esperienza.

B come bullismo, B come bellezza “Quest’anno – oltre a parlare dei temi tipici del progetto come bullismo e criminalità – racconta il docente Arturo Cioni, coordinatore delle iniziative insieme alla professoressa  Maria Rosaria Settimo – abbiamo voluto guardare anche a ciò che c’è di buono e di bello, all’alternativa a tutto questo, insieme a numerosi esperti”.
Mercoledì 21 il prossimo incontro in calendario: alle 10 ospite del Polo 1 sarà il luogotenente dei carabinieri Matteo De Luca, mentre sabato 24 toccherà ad Edoardo D’Ambrosio, Gip del tribunale di Lecce, far visita agli studenti del “Galileo Galilei” (via all’incontro alle 10). Il 16 marzo è stato proprio il Polo 3 – invece – ad accogliere il giudice Francesco Mandoi, procuratore aggiunto della Direzione nazionale antimafia, accanto al luogotenente De Luca, mentre un’altra Gip, Antonia Martalò, ha tenuto mercoledì 14 una lezione davanti agli alunni del “Nicola Moccia”, con l’”Ezio Vanoni” che invece giovedì 15 è stato padrone di casa per l’intervento di Silvano Fracella, direttore del Pronto soccorso del “Vito Fazzi” di Lecce. A tutti gli incontri nelle scuole ha partecipato anche il tossicologo Giacomo Greco.

In arrivo il momento dedicato a mamme e papà “Questo è solo un primo ciclo di incontri – spiega Cioni – poi arriverà un momento dedicato alle famiglie, con psicologi, sociologi e operatori del Consultorio familiare che incontreranno i genitori dei bambini di prima e seconda elementare e dell’ultimo anno di scuola dell’infanzia. Con alcune classi delle scuole medie e delle superiori – prosegue – organizzeremo invece dei confronti con architetti, ingegneri, specialisti dei beni culturali dell’Unisalento. Sarà l’occasione per guardare a ciò che invece bisogna preservare”. Il progetto si concluderà con una due-giorni in programma a maggio, che quest’anno avrà la novità del doppio destinatario: di mattina momenti gioiosi per i più piccoli, al pomeriggio esperienze dedicate ai genitori. (n alto da sinistra i docenti Cioni e Mele, il preside Presta, il giudice Mandoi, il dottor Greco e la professoressa Settimo).

Voce al Direttore

by -
L'ecotassa, per quelle comunità che non avessero raggiunto le soglie minime indicate nella raccolta differenziata dei rifiuti prodotti in casa, era fissata a partire...