Home Tags Posts tagged with "delocalizzazione"

delocalizzazione

Gallipoli Maglie – Nuovi problemi e brutti presentimenti alla “Progetto Vendita” cui fanno capo due call center ubicati a Gallipoli e Maglie. Il primo campanello era suonato il 22 aprile con una nota sindacale con cui si annunciava  un giorno di sciopero presso i call center di Gallipoli e Maglie dei lavoratori di “Progetto vendita” della società calabrese “Planet Group”. Motivo: il pagamento degli stipendi con ritardi ingiustificati e senza peraltro rispettare accordi in materia che davano all’azienda una settimana in più rispetto alla data precedente.Lo avevano indetto le segreterie provinciali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil che nella stessa giornata dell’astensione dal lavoro avevano tenuto assemblea con i lavoratori a Gallipoli e Maglie.  Era seguita, la settimana scorsa, una nota a firma di un gruppo di lavoratrici di Gallipoli che avevano messo il dito nella piaga: denunciavano uno stato di disagio circa l’incertezza del proprio futuro, un senso di abbandono “da parte di chi dovrebbe occuparsene”. “Tutto ciò fa presagire una imminente chiusura delle attività – scrivevano le dipendenti – e facendoci portavoce di tutti i colleghi  chiediamo a gran voce chiarezza!. Non vogliamo finire come altre realtà che hanno chiuso senza alcun preavviso: Mediaset (il principale committente, ndr) ha il dovere di informarci”.

I sindacati aziendali e di categoria, dopo vari tentativi di venire a capo della situazione almeno da un punto di vista delle informazioni, hanno oggi diffuso l’allarme: in ballo ci sono circa 150 lavoratori a tempo indeterminato e 300 lavoratori a progetto e tutti quanti “rischiano di perdere il posto di lavoro”, scrivono i segretari provinciali Tommaso Moscara (Slc Cgil), Gianni Bramato (Fistel Cisl) e Massimo Passabì (Uilcom Uil). “Sono i dipendenti della Progetto Vendita, call center con sedi a Gallipoli e Maglie. L’incerto futuro della principale commessa dell’impresa, ossia i servizi per Mediaset-Premium – rimarcano i rappresentanti dei lavoratori – mette a repentaglio le certezze di centinaia di lavoratori. Per questo motivo domani è stata proclamata una giornata di sciopero (per l’intero turno di lavoro) e un’assemblea a partire dalle 10 nella sala consiliare del Comune di Gallipoli in via Pavia” (foto).

Anche i rappresentanti sindacali denunciano una mancanza di chiarezza e di risposte sul futuro, aggravata da “voci sempre più insistenti apprese da vari organi di stampa”, in cui viene messo in discussione il rinnovo dell’accordo commerciale tra Mediaset Premium e Progetto Vendita in scadenza il 30 giugno prossimo. “Tale silenzio, non solo mina la serenità dei lavoratori che, a pochi giorni dalla scadenza della commessa, continuano comunque a lavorare con il massimo impegno e professionalità – scrivono i tre sindacalisti – ma purtroppo non ci consente nemmeno di poter acquisire garanzie per gli stessi, già pesantemente tormentati da mesi di cattiva gestione aziendale caratterizzata da continui disagi e mancanze più volte denunciate”. Altre voci, piuttosto insistenti, parlano di una delocalizzazione del servizio in Bulgaria. I sindacati concludono chiedendo comunque all’azienda un incontro urgente.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...