Home Tags Posts tagged with "cursi"

cursi

 

Cursi – Tragedia in paese. Uomo spara ai vicini di casa uccidendone tre e ferendone uno. Scenario dell’aggressione omicida via Tevere, poco lontano dal centro di Cursi. Autore della strage, compiuta in pochi minuti intorno alle 23,20 di ieri sera,  Roberto Pappadà, 57 anni.

Ha fatto fuori prima Andrea Marti, classe 1982, operaio, nato a Scorrano e residente a Cursi con i genitori. L’uomo è morto subito per i colpi alla testa ed al torace. Poi, dopo aver intimato alla ragazza che era con l’ucciso di allontanarsi, ha atteso l’arrivo degli altri della famiglia che tornavano a casa in auto ed ha fatto secco con un solo sparo il padre, Francesco Marti, 63enne, pensionato, che si era precipitato nel vano tentativo di soccorrere il figlio riverso sull’asfalto. Quindi ha rivolto l’arma, una 357 Magnum detenuta illegalmente, verso gli altri “nemici”: Fernanda Quarta, 60 anni, madre di Andrea è stata raggiunta da un proiettile ma solo per caso, subito soccorsa all’ospedale di Tricase, ne avrà per 15 giorni; il colpo sparato a Maria Assunta Quarta, sorella di Fernanda, è risultato invece fatale, con la donna morta poco dopo il ricovero all’ospedale di Lecce “Vito Fazzi”.

Solo con l’arrivo immediato sul posto, chiamati da abitanti della zona, dei carabinieri del nucleo radiomobile di Maglie, si è posto fine al premeditato ed eseguito spargimento di sangue, l’unico sistema – avrà evidentemente pensato Pappadà – ad una situazione di tensione e di “soprusi”, come li definisce lo sparatore, che durava da circa un anno e mezzo e ruotava tutta intorno al parcheggio delle auto davanti alle rispettive abitazioni. Nessun segno però di tale sordo ribollire di intenzioni malevole era arrivato ai carabinieri, come denuncia e neppure come segnalazione per quella “fissazione” che stava facendo precipitare quell’uomo nel baratro della violenza la più risolutiva.

L’uomo è stato convinto dai carabinieri a posare l’arma per terra e ad arrendersi,  confessando quasi subito l’accaduto. “Ho sbagliato, lo so, non ne potevo più e adesso devo pagare”, avrebbe detto prima di essere portato in carcere a Lecce. Lascia una sorella portatrice di handicap, in nome della quale sembra avesse chiesto e più spesso preteso di avere il posto libero per la propria auto. Alla proposta dei vigili urbani di segnalare con strisce sull’asfalto un posteggio riservato a disabili, Pappadà però  si era sempre opposto.

In paese in queste ore è un continuo rimbalzo di sensazioni e ricordi, di una famiglia – quella Marti-Quarta – di brave persone, e di un individuo piuttosto isolato e taciturno nel quale è scattata incontrollabile la furia assassina. L’autore della strage risponderà alla Giustizia di omicidio premeditato e aggravato e di detenzione e porto d’arma clandestina. A questo proposito, resta da chiarire solo la provenienza della pistola, una Smith & Wesson, che l’uomo ha dimostrato di saper purtroppo maneggiare con assoluta padronanza. “Me la sono procurata”, è tutto ciò che ha detto finora in proposito il diretto interessato.

Cursi – Ferma un’auto sulla Provinciale, colpisce l’autista al volto e si impossessa dei 6.000 euro contenuti all’interno di una busta. L’episodio risale a poche ore ed è avvenuto sulla strada che collega Bagnolo del Salento e Cursi: un individuo posizionato a bordo della carreggiata, e con un casco integrale in testa, dopo aver fermato la Citroen C5 che sopraggiungeva ha colpito al volto il conducente impossessandosi della busta con i soldi che quest’ultimo avrebbe dovuto versare poco dopo presso l’ufficio postale. Ad avere la peggio è stato l’autista dell’auto, un 55enne di Melpignano che ha riportato lesioni in via da valutazione. Vista la dinamica, facile credere che il rapinatore abbia seguito l’auto e fosse a conoscenza degli spostamenti del 55enne, e forse anche del fatto che questi avesse con se una cospicua somma di denaro. Il malvivente, che ha agito senza armi, si è poi dato alla fuga a bordo di una moto di grossa condotta (di colore scuro) condotta da un complice prendendo la direzione di Cursi. Su quanto accaduto indagano i carabinieri del Nucleo operativo di Maglie.

by -
0 1277

Cursi – Hanno avuto il merito di crederci sino alla fine e lo sforzo prolungato li ha ripagati con il podio: Antonio Varallo (di Seclì) e Barbara De Luca (di Matino) hanno ottenuto il terzo posto nella quinta edizione della “StraCursi”, gara podistica a carattere provinciale valevole come decima prova del circuito Salento Tour 2018.

Varallo è rientrato nel terzetto d’onore della classifica generale, dopo aver fatto registrare il tempo di 30:54, in una gara che ha visto la partecipazione di oltre 500 iscritti. Il tesserato della As Action Running Monteroni è giunto all’arrivo alle spalle di Gianluca Tundo e Lorenzo Villa, con quest’ultimo che ha vinto la competizione organizzata dalla Asd Cursores.

La manifestazione svoltasi a Cursi (con partenza e arrivo in piazza Pio XII) ha messo anche in luce le doti atletiche di Barbara De Luca. La tesserata della As Podistica Parabita (presieduta da Antonio Leopizzi) ha fermato l’orologio a 38:03, al termine di dieci chilometri percorsi a ritmi molto elevati. De Luca è stata preceduta al traguardo da Lorena Ricchiuto della Us Giovani Atleti Bari (vincitrice della graduatoria femminile con il tempo di 36:02) e da Giada Eleonora Mingiano dell’Atletica Riccardi Milano (seconda classificata con un personale di 37:01). L’evento podistico si è svolto con la collaborazione del Comitato Provinciale della Fidal Lecce e il patrocinio del Comune di Cursi.

Cursi – Intramontabile e protagonista del menu italiano in ogni zona d’Italia, la pizza mette d’accordo tutti: da domenica 26 a martedì 28 agosto a Cursi la si potrà gustare in tutte le salse, dalle versioni tradizionali alle più fantasiose, nell’appuntamento con la “Festa della pizza” presso l’area mercatale.

Lo spazio della sagra sarà trasformato in una grande pizzeria all’aperto, dove esperti pizzaioli sforneranno pizze per tutti i gusti, con versioni vegetariane e uno spazio speciale dedicato al gluten free, per i celiaci. Oltre alla pizza, non mancheranno le postazioni dove degustare carne alla brace, pittule, spumoni e birra.

La musica condisce l’evento – Nel corso delle tre serate, il gusto si abbina ai ritmi della musica popolare salentina: domenica 26 salgono sul palco i Calanti (di Ugento) e gli Alla Bua; lunedì 27 toccherà ai Kardiamundi (di Parabita) e ad Antonio Castrignanò; mentre martedì 28 chiudono i Folkalore, accompagnati dall’animazione dello Zoo di 105.

Cursi – Quarta edizione del Festival della Sostenibilità e delle Relazioni “Corte in festa”, a Cursi domenica 22 luglio. L’evento è organizzato dall’associazione Oikos Sostenibile, nell’ambito del progetto “Parco senza confini”.
Arte, cultura, musica, artigianato, agricoltura, trekking urbano e passeggiate naturalistiche dal pomeriggio, alle ore 18 (per info e prenotazioni 347.0379579).
Alle 19 prenderà forma la performance dell’artista Guendalina Salini. Alle 19.30 in piazza Pio XII presentazione del progetto “Parco senza confini”, che ha come obiettivo la creazione di un sistema di sviluppo e occupazione giovanile. A illustrarlo nel dettaglio nel corso della tavola rotonda saranno la  project manager Vittoria De Luca e il sindaco di Cursi  Antonio Melcore. Interverranno anche Katia Manca, operatrice culturale e fondatrice di Oikos Sostenibile, che presenterà il marchio di qualità; e Luigi Manca, presidente di NextTab, che  parlerà delle residenze artistiche che saranno attive già da lunedì 23 luglio nelle Cave di Cursi.

Il progetto “Parco senza confini” – Capofila è l’Ecomuseo della pietra leccese, partner Istituto di Culture Mediterranee; Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo; Sourceland società cooperativa; Accademia del Rinascimento Mediterraneo; Amici dell’Olivo secolare del Salento; Oikos Sostenibile; NexTab-Laboratori d’Arte e Architettura.
«L’obiettivo prioritario – spiega Vittoria De Luca – è legato allo sviluppo di un’area interna, quella idruntina, dalle grandi potenzialità, attraverso la definizione e la formazione di nuove professionalità. In un contesto di disoccupazione giovanile in crescita, la risposta può venire dall’arte, dall’ospitalità e dalla cultura, soprattutto se articolati secondo i tre archetipi principali di questo territorio, cioè la pietra, l’ulivo e gli ecosistemi naturali. Il vero valore aggiunto di “Parco senza confini” sta nei giovani under 35, che prima l’hanno pensato e ora lo stanno realizzando. Il progetto è anche l’occasione per l’Ecomuseo della Pietra Leccese, ente capofila, di rilanciare la sua attività ormai ventennale».

Sviluppo locale che parte dai giovani – Anche il sindaco di Cursi, Antonio Melcore, pone l’accento sui giovani: «”Parco senza confini” rappresenta l’opportunità concreta di uno sviluppo locale che parta realmente dai giovani, dal loro rapporto diretto con la cultura, con il territorio e la sua identità. Può essere la base di una nuova imprenditorialità giovanile che guardi a questo entroterra del sud e alla sua gente come speranza e occasione».
Quindi opportunità lavorative legate alla promozione di nuovi modelli di ospitalità, della cultura agricola ed enogastronomica con la creazione di marchi di qualità, della diffusione del sistema eco-museale coniugando archeologia, architettura, arte, natura e paesaggio.

Cinema e musica – A conclusione del festival, alle 21,30 presso Palazzo De Donno la proiezione del film “Vento di soave” di Corrado Punzi, vincitore del premio della giuria al prestigioso “Hot Docs Canadian International Documentary Festival” 2018 di Toronto. Posti limitati, info e prenotazioni al 393.895616495.
Alle 23, invece, c’è il concerto del cantautore Mino De Santis (di Tuglie); e alle 24 si esibirà La Municipàl, per un pop raffinato e melodico proposto dal duo pugliese Carmine Tundo e Isabella Tundo.

Maglie – Due arresti per droga, nella giornata di mercoledì 27 giugno, da parte dei carabinieri del Nucleo radiomobile di Maglie. A Cursi è stato bloccato il 21enne Giovanni Pulimeno che all’interno di un garage nascondeva 285,85 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e 96 euro quale provento dell’attività di spaccio. A Muro Leccese, invece, la perquisizione nell’abitazione del 21enne Gabriele Maggiulli ha portato alla luce altri 656,04 grammi di marijuana e otto piante di cannabis, oltre ad un bilancino di precisione e a 96 euro in contanti. Dopo le formalità di prassi in caserma, i due soggetti, già noti alle forze dell’ordine, sono stati condotti presso le proprie abitazione in regime di arresti domiciliari.

by -
0 424

Cursi – Le pietre raccontano la storia di un paese, Cursi, che sulla pietra da secoli ha fondato la sua economia. E quindi la sua cultura, le tradizioni, che nonostante il passaggio del tempo restano vive. Certo, sono mutate le tecniche di estrazione della pietra, il mercato si è ampliato, l’utilizzo differenziato, le cave attive sono diminuite, molte quelle dismesse, ma Cursi rimane nel Salento il “territorio di pietra” per antonomasia. Non è venuta mai meno la voglia di ascoltare quello che le pietre continuano a raccontare, sicché dagli anni Novanta si susseguono le iniziative che coniugano storia, architettura, arte, tradizioni. Il caso, appunto dell’iniziativa di sabato, 14 aprile:  l’Infopoint locale, in collaborazione con il Comune organizza una visita guidata tra i monumenti e le bellezze artistiche del borgo antico.

“Cave, arte e natura: la pietra leccese si racconta. Una passeggiata nel parco delle cave della pietra leccese, un percorso nella storia della città della pietra tra cultura e tradizione” è il titolo dell’iniziativa che ne sintetizza efficacemente il senso. La passeggiata inizierà alle 9.30 dal centro del paese, Piazza Pio XII, dove ha sede l’Infopoint  e si visiteranno il frantoio ipogeo, il Palazzo Maramonte e la chiesa matrice. Poi la visita si dispiegherà all’interno del borgo, tra le case a corte del Settecento, la piazzetta realizzata da Ugo La Pietra, il convento degli Agostiniani. Sarà la volta, poi, del Parco delle cave, alcune dismesse, altre ancora attive. Si potranno vedere le macchine che attualmente  permettono il taglio dei “pezzotti” e delle “chianche” che un tempo venivano tagliati a mano con fatica immane e  con una incredibile forza di muscoli.  Una passeggiata tra i “giardini di pietra”, poi si ritornerà al punto di partenza, in piazza Pio XII e nella sede dell’Infopoint si potranno gustare le specialità della tradizione salentina: anche queste a loro modo raccontano la storia, le tradizioni, il gusto del Salento. Info e prenotazioni 3470379579.

Cursi – Venti dosi di eroina, già suddivise in dosi e pronte per lo spaccio, sono state sequestrate al 29enne di Cursi Samuele Melcore. Il giovane è stato arrestato mercoledì 4 aprile dai carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Maglie. Dalla perquisizione, condotta anche nella sua automobile, i militari hanno potuto rinvenire anche un bilancino di precisione , materiale vario per il confezionamento delle dosi e 760 euro in contanti, somma ritenuta il provento dell’attività di spaccio. Nel corso del medesimo controllo un 27enne di Otranto, che era in compagnia del Melcore, è stato trovato in possesso di due grammi di marijuana, ritenuti “ad uso personale”. Il denaro sequestrato verrà versato, come di prassi, sul conto deposito del fondo unico giustizia.

by -
0 631
CURSI – Cocaina ed eroina in casa e per una 44enne di Cursi scattano le manette. Nel pomeriggio di lunedì 27 novembre, in carcere è finita Rosanna Stampete presso la cui abitazione i carabinieri dell’Aliquota radiomobile della Compagnia di Maglie hanno trovato oltre 88 grammi di stupefacente. Due involucri in cellophane contenevano, rispettivamente, 5,6 e 7,4 grammi di cocaina; due le dosi di eroina “brown sugar” da 1 e 1,5 grammi ed a parte un pezzo intero da 37,7 grammi della stessa sostanza, con altri frammenti da 35 grammi. Dopo le formalità di rito in caserma, la donna, già nota alle forze dell’ordine, è stata condotta presso la casa circondariale di Lecce.

CURSI – Terza tappa del “Viaggio del Nachiro”. Dopo Galatone e Presicce, sabato 25 e domenica 26 novembre toccherà a Cursi ospitare il ricco programma del progetto, tra i vincitori del bando regionale “InPuglia365-sapori e colori autunno”. Ideato e organizzato dalla Compagnia Salvatore Della Villa (informazioni al numero 327/9860420), si tratta  di  un viaggio alla scoperta dei frantoi salentini, con  visite guidate, performance, incontri con esperti e lezioni di cucina. La partecipazione alle varie attività è gratuita, ma è consigliata la prenotazione. Si incomincia sabato dalle 16 alle 19 nella cucina sociale di Palazzo De Donno  con la lezione del food blogger Alessandro Zezza e le farine speciali in omaggio al pane che è la cifra connotativa della cultura culinaria di Cursi. Ogni anno, infatti, in occasione della festa della Madonna dell’Abbondanza, la seconda domenica di luglio,  si tiene una sagra del pane molto partecipata che ricorda  la fine di un periodo di siccità (nel 1640) per intervento proprio della Vergine.  La lezione di cucina comprende anche la partecipazione di una massaia, la signora Vata, che mostrerà la preparazione delle “sagne torte”. Per domenica a partire dalle 9.30  è prevista la visita al centro storico di Cursi, con la guida della giornalista Anna Manuela Vincenti. Si percorrerà la “via della pietra” e  si scopriranno antichi forni. Alle 11.30 la visita continuerà al Frantoio e Palazzo De Donno Ecomuseo della pietra leccese; alle 12 una performance musicale con l’Ensemble Concentus, gruppo strumentale specializzato in musica antica fondato da Maurizio Ria, con “In Taberna” canti e scene di vita tra Medioevo e Rinascimento. Le musiche sono tratte da antichi codici rinvenuti in Italia, Francia, Spagna, Germania. Il viaggio del Nachiro (cioè il “nocchiero” della nave, il capo dei frantoiani che organizzava il lavoro degli uomini e degli animali nei frantoi nel periodo da novembre fino a Pasqua) continuerà nei prossimi fine settimana di dicembre ((2-3, 9-10, 16-17, 23-24), e si fermerà a Castrì di Lecce e Spongano.

Elisa Mele

Cursi – “Salento Faber”, l’associazione di Cursi guidata da Elisa Mele,  attiva sul territorio da cinque anni con iniziative in ambito sociale e ambientale, domani mattina varcherà il Canale d’Otranto e raggiungerà l’Albania e il Kosovo.  Si realizza così, per il secondo anno consecutivo, il progetto di solidarietà “Nota il Mondo” che allarga lo sguardo al di là del Salento e guarda al disagio e alle necessità di bambini meno fortunati.  Per tre giorni una delegazione di medici si sposterà in Albania e  presterà visite mediche gratuite ai bambini. Non solo: la delegazione formata dal cardiologo Gabriele De Masi De Luca, l’infermiere Gabriele Sperti, l’odontoiatra Federica Portaluri, il professore di religione Filippo Gervasi e dalla presidente della “Salento Faber” Elisa Mele, consegnerà ai bambini albanesi giocattoli e beni di prima necessità donati da numerose famiglie salentine. La prima tappa (tutta la giornata di venerdì 24) sarà  Rreshen, la seconda (sabato 25) Pristina; domenica 26 il ritorno in Puglia.  Numerosi i sostenitori del progetto tra cui: Fratres e Fit Walking di Carpignano, Aisla Lecce, Pro loco Surbo, sezione Marina Militare San Vito Taranto, hotel Ghalà di Galatone. Il progetto “Nota il Mondo” è condiviso da molti sostenitori e potrebbe essere potenziato a breve  da un sostegno davvero prestigioso:  la “Salento Faber” qualche tempo fa aveva scritto una lettera al Capo di Stato maggiore della Marina militare per chiedere una nave per portare aiuti in Albania.Ora è arrivata la risposta e sembra che la richiesta venga considerata con interesse. Forse una nave “usualmente da guerra” potrebbe diventare veicolo di solidarietà e di condivisione.

by -
0 704

CURSI. Un coltivatore “professionista” di marijuana è stato arrestato lunedì mattina a Cursi dai carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Maglie. Il 53enne Donato Chilla, contadino di professione, è finito ai domiciliari perché trovato in possesso di svariati chilogrammi di marijuana tra la propria abitazione ed il fondo agricolo di contrada Fontanelle, oltre al materiale utile per il confezionamento delle dosi. L’uomo si era attrezzato con umidificatori e ventilatori per ottenere la perfetta coltivazione ed essiccazione delle piante. A 12 chilogrammi ammontano i fasci di steli ed infiorescenze di marijuana già essiccata mentre altra sostanza è stata ritrovata nella sua cucina (45 grammi) e nel garage (oltre tre chilogrammi), Accertamenti sono in corso circa la disponibilità di una carabina ad aria compressa calibro 4.5 (marca Norica) in libera vendita e due balestre.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...