Home Tags Posts tagged with "corso vittorio emanuele II nardò"

corso vittorio emanuele II nardò

by -
0 1201

Lampioni Artistici Piazza Salandra 6NARDÒ. La sistemazione di piazza Sant’Antonio e dell’ex convento che in un’ala del pianoterra ospitava l’ospedale tanto tempo fa: avviata la progettazione  della riqualificazione dell’immobile e delle quinte architettoniche, insieme alle vie che vi convergono con un milione 251mila euro a disposizione. La rifunzionalizzazione del complesso monastico del Carmine, compreso l’ex mercato coperto (già Piazza Serrata), le vie Pretura vecchia e Pellettieri, piazza delle Erbe,  Chiostro del monastero, corso Vittorio Emanuele II e le altre aree adiacenti; anche qui ci sono soldi per un milione 50mila euro.

D’accordo: si è ancora nella fase di progettazione (dopo alcune grane legate a ricorsi e giudici) ma due tra i tanti importanti pezzi del centro storico di Nardò vedranno nuova vita più o meno presto. Altro si è già mosso, come l’illuminazione, il piano colore con incentivi ai privati, per fermarsi agli interventi più recenti. Poi ci sono gli annunci, come quello, fine agosto, dell’assessore a Urbanistica e Turismo, Maurizio Leuzzi: «Mi auguro di riuscire a rendere da subito l’area oggetto degli interventi una Ztl (traffico limitato, ndr) permanente, riservata ai soli residenti di quelle vie e piazze, e ad interdire totalmente piazza Salandra al traffico veicolare (come già da tempo ho proposto a Sindaco e Giunta), trasformandola in un’accogliente e curata isola pedonale. Spero infatti che commercianti, cittadini e amministratori tutti si convincano che la rinascita del borgo non può che attuarsi attraverso una politica di incentivi e iniziative a sostegno di commercianti e residenti, a cui però deve corrispondere una contestuale e graduale chiusura del centro storico».

E le rinnovate attenzioni verso il cuore antico della città non si fermano qui. Un gruppo di imprenditori, tutti neretini, che hanno investito sugli immobili del centro storico creando una rete di b&b sta premendo da qualche tempo sul Comune. Nei prossimi giorni potrebbe esserci un incontro col Sindaco Marcello Risi per mettere sul tavolo le richieste, già rese pubbliche, e vedere in concreto il da farsi.  Sono Pantaleo Pagliula, Roberto De Trane, Emilia Fracella,  Realino Miceli, Raffaele Onorato, Norberto Pellegrino, Antonello Rizzello, Giulio Spano. Parlano di un Piano di gestione del centro “come già fatto a Lecce e in altri centri del Salento”, magari preparato da una commissione consultica cittadina; di strumenti di controllo del territorio per tutelare sicurezza e decoro e, con l’ingegnere Pagliula, ricordano le dichiarazioni di Risi nella fase elettorale del 2011.
«Per il Centro storico è necessario predisporre un piano di recupero qualitativo del patrimonio immobiliare; applicare il piano del colore e dell’arredo; redigere, nella fase transitoria verso il Pug, un regolamento che risolva le problematiche relative a insediamenti commerciali, turistici, ricettivi e di ristorazione». Se ancora è così, gli imprenditori potrebbero trovarsi davanti ad una porta aperta.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...