Home Tags Posts tagged with "cooperativa sociale onlus bethel"

cooperativa sociale onlus bethel

Gloria Manca legale rappresentante coop BethelNARDÒ. Nell’attesa che vadano a compimento altre piste ciclabili (di rilievo nazionale e internazionale) la onlus “Bethel” (legale rappresentante Gloria Manca, foto) prova a mettere a punto un’attrazione cicloturistica tutta neretina per la prossima estate, che colleghi Portoselvaggio, marine, centro storico e masserie. Il loro progetto, approvato nei giorni scorsi dal Comune con un contributo di 1500 euro, prevede la creazione di un “hub” con servizi da dedicare ai ciclisti: materiale informativo, installazione di rastrelliere e apposita segnaletica. Su relazione dell’Assessore al turismo Maurizio Leuzzi, la giunta comunale all’unanimità ha deliberato l’ok lo scorso 9 maggio. Il progetto si chiama “Oasi Bike” e trasformerà il centro turistico residenziale “Oasi Tabor”, in località Cenate, in una struttura “bike friendly”. Questi i servizi che saranno attivati, anche in collaborazione con l’Assessorato alla Mobilità della Regione Puglia: offerta di pacchetti cicloturistici, garage, ciclofficina, cicloposteggio, cicloescursioni guidate e autoguidate, mappe e tracce Gps. A ciò si aggiungeranno campi scuola e formazione specifica sulla ciclabilità. Non mancheranno infine offerte di servizi con minibus e autobus attrezzati per il trasporto delle biciclette e dell’utenza disabile.

La sede della cooperativa  sociale e, nel riquadro,  la coordinatrice Gloria Manca

La sede della cooperativa sociale e, in basso, la coordinatrice Gloria Manca 

Gloria-Manca_presidente-e-coordinatrice-cooperativa-sociale-onlus-Bethel

Nardò. Si chiama “Aggiungi un posto a tavola” l’ultima iniziativa promossa dalla cooperativa sociale onlus “Bethel” presso l’Oasi Tabor, centro turistico, residenziale e formativo situato a Cenate di Nardò, e che consiste nell’offrire il pranzo domenicale ad una famiglia bisognosa. «Il fine dell’iniziativa è duplice: confortare spiritualmente e portare un aiuto concreto, materiale a chi sempre più spesso ha poco o nulla da mangiare, ed anche far trascorrere una giornata diversa, spensierata ai più piccoli delle famiglie», spiegano dallo staff della cooperativa coordinata da Gloria Manca di Nardò e con volontari anche di Galatone.
Negli ultimi giorni, quelli in prossimità delle festività pasquali, la cooperativa, nell’ambito del progetto sociale “Chi cercate: relazione e prossimità”, ha distribuito in città (e non solo) pacchi alimentari per il pranzo di Pasqua, e uova pasquali per i più piccini, “frutto della dedizione e della generosità di alcune famiglie”, hanno scritto sui social network i volontari, che dunque sono entrati nelle case “anche nel cuore della notte, per accendere il sorriso e la speranza di una Pasqua migliore”.
Già per tutto l’inverno scorso, diversi volontari radunati da “Bethel”, attiva anche nella formazione in ambito socio-educativo, hanno settimanalmente incontrato senza tetto, indigenti ed intere famiglie bisognose portando loro pasti caldi, e di sera latte caldo e biscotti. E soprattutto calore umano a chi spesso è emarginato, se non addirittura dimenticato.
«Sarebbe bello se i collaboratori volontari aumentassero, così da poter moltiplicare le unità di strada in giro per il Salento»: è questo l’auspicio dei giovani di “Bethel”. Anche perché l’inverno è finito, non fa più freddo, ma la fame e la solitudine per molte persone continuano ad esserci.

 

Voce al Direttore

by -
"Ma com'è possibile che un giorno sì e l'altro pure si sequestrano lidi abusivi? A volte gli stessi di qualche giorno prima?" La domanda,...