Home Tags Posts tagged with "CONSULTA GIOVANILE"

CONSULTA GIOVANILE

Melissano – Consiglio comunale all’aperto sul tema della legalità e della trasparenza il prossimo 18 maggio in occasione dell’evento  “Sulle note della legalità”. «Si tratta di un progetto di sensibilizzazione che, oltre all’amministrazione comunale (foto Alberto Caputo), ha visto agire in concerto con essa l’Istituto Comprensivo con la dirigente Filomena Giannelli», ha spiegato la consigliera delegata alla Pubblica istruzione, Valeria Marra. La manifestazione, organizzata in collaborazione con la Polizia di Stato, con Libera “Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” e con la Consulta Giovanile, si terrà venerdì in piazza Garibaldi, col seguente programma: alle 18 è fissato l’inizio del Consiglio comunale all’aperto, seguito alle 19 dal concerto musicale della Fanfara della Polizia di Stato, composta da circa 50 musicisti diretti dal Maestro Secondino De Palma. «Il senso del Consiglio comunale in piazza è ravvisabile nell’esigenza di avvicinare la popolazione alle amministrazioni, di ogni livello, sui temi determinanti della legalità e della giustizia – chiarisce il sindaco, Alessandro Conte – Contribuire al processo formativo dei ragazzi oggi, vuol dire che un domani tra le strade della nostra comunità potranno circolare un maggior senso civico, un rispetto per le norme e una diffidenza per ogni scorciatoia in generale».

Da sin.: Alessandro Causo, Lorenzo Stamerra e Angela Renni (componenti della Consulta), Angelo Catamo (presidente Consiglio comunale), Sindaco Renna, Roberta Scanderebech esperta pedagogista, Federica Causo, presidente Consulta e il biologo Cristian Manni

Da sin.: Alessandro Causo, Lorenzo Stamerra e Angela Renni (componenti della Consulta), Angelo Catamo (presidente Consiglio comunale), Sindaco Renna, Roberta Scanderebech esperta pedagogista, Federica Causo, presidente Consulta e il biologo Cristian Manni

ALLISTE. È stata un successo la prima iniziativa ufficiale della Consulta giovanile di Alliste e Felline che, il 19 novembre, presso la sala consiliare, ha organizzato un convegno dal tema “Piatto del giorno: salute!”. Il dibattito è stato incentrato sull’educazione al mangiar sano, sui rischi dell’alimentazione e della tecnologia e sull’importanza del binomio dieta mediterranea – attività fisica.

Il primo intervento è stato quello del biologo nutrizionista Cristian Manni che ha illustrato i vantaggi della dieta mediterranea e ha risposto alle domande e alle curiosità alimentari che gli sono state poste dal pubblico. Poi è stato il turno di Roberta Scanderebech, pedagogista, che ha evidenziato i pericoli della sedentarietà, soprattutto per i più giovani, correlandola con i rischi di un sovrautilizzo della tecnologia, di Internet e degli smartphone, strumenti che, se da un lato permettono di accorciare le distanze tra le persone, dall’altro possono creare una sorta di muro alla comunicazione con chi si ha vicino. Il pasticcere Quintino Maggio, ha parlato dei suoi prodotti alternativi, realizzati con alimenti particolari e adatti chi ha dei disturbi dell’alimentazione, come il pasticciotto creato senza farina, burro, latte e uova, dal gusto identico a quello tradizionale. Ha chiuso la serie d’interventi Mino Conte, istruttore Centro fitness Zenit, che ha elogiato il piacere e i benefici dell’attività fisica.

Nella sala era presente uno stand per la degustazione dell’olio dell’azienda agricola Adamo. «Ci stava a cuore la scelta di questo tema – commenta la presidente della Consulta Federica Causo – e, soprattutto, che a parlarne fossero degli esperti qualificati». Per il presidente del Consiglio Angelo Catamo, che è il trait d’union tra il gruppo e l’Amministrazione comunale, “l’iniziativa della Consulta sarà foriera di altri lodevoli progetti che avranno a cuore il territorio e il mondo giovanile”.

by -
0 1699

silvia-olive-fotoRACALE. È stato inaugurato il 28 settembre, e sarà attivo sino al 30 ottobre, lo sportello d’ascolto psico-sessuologico, promosso dalla Consulta giovanile e dal Comune di Racale in occasione della Settimana del benessere sessuale, patrocinata dal Ministero della Salute. Il servizio, a cura della psicologa e consulente in sessuologia clinica Silvia Olive (foto), è gratuito e si rivolge a tutti i giovani, maggiorenni, del territorio di Racale che ne faranno richiesta. Lo sportello è aperto ogni martedì e giovedì, dalle ore 18 alle 20, presso uno dei locali del Centro polifunzionale Agorafollia, in via Piave. «Le domande che più spesso ci fanno i giovani – spiega la dottoressa Olive – riguardano la contraccezione, soprattutto quella d’emergenza, cioè cosa fare e a chi rivolgersi quando succede, oppure dubbi e curiosità sui primi rapporti sessuali o su alcune pratiche sessuali più specifiche. Le ragazze, frequentemente, arrivano in consultazione riportando casi di dolore pelvico cronico o dolori durante i rapporti sessuali. Altri motivi di consultazione – aggiunge la sessuologa – sono i problemi relazionali e di comunicazione, con il partner, o, molto spesso, con i genitori, e confusione sull’orientamento sessuale. Purtroppo, tra i giovani, è ancora bassa la percezione del pericolo derivante dalle malattie sessualmente trasmissibili».

L’esperta, che è referente per la Puglia dell’associazione “Progetto Endometriosi”, si è dedicata, all’approfondimento dell’aspetto psico-sessuale e della sessualità in condizioni di disabilità: «Anche in situazioni svantaggiate o in condizioni difficili – conclude Olive – una vita sessuale completa, consapevole e soddisfacente è possibile, magari aggiungendo quel pizzico d’ironia che rende felici le nostre vite». Info: 349-2472370, mail: silviaolive@tiscali.it.

by -
0 1121
Nella bella foto di Giacomo Giannelli l'enorme folla assiepata per assistere alla manifestazione rinviata dopo il giro di prova

Nella bella foto di Giacomo Giannelli l’enorme folla assiepata per assistere alla manifestazione rinviata dopo il giro di prova

RACALE. Sono saltati due degli appuntamenti previsti dal cartellone estivo di Torre Suda. La “Cuccagna a mare”, organizzata dall’associazione “Giuseppe Sasso”, in memoria delle vittime della strada, prevista per il 16 agosto, è stata rinviata per maltempo. Dopo il giro di prova, gli organizzatori hanno preferito stoppare la gara a causa del forte vento e del mare mosso. Non c’erano più le condizioni per garantire la sicurezza dei partecipanti, tra i quali c’erano anche due ragazze. Ad ogni modo, l’evento è nato nel 2007 per sensibilizzare ad una guida sicura e prudente e il messaggio è stato ripetuto, a chiare lettere, ancora una volta, da Angelo Stamerra, il “braccio destro” di Gino Sasso, cuore pulsante della “Cuccagna”.
Per motivi tecnico-organizzativi,  invece, è stato rinviato a data da destinarsi “Artetica – Festival di talenti, creatività e gusto”, previsto per il 29 e 30 agosto e promosso dalla Consulta giovanile. Resta confermato, però, il contest fotografico dal titolo “La meglio gioventù” che premierà la tre immagini più belle secondo la giuria composta dal sindaco Donato Metallo, dalla presidente della Consulta giovanile Stefania Sansone, da Aurelia Trianni, membro della commissione Pari opportunità, dalla dirigente dell’Istituto comprensivo racalino Stefania Manzo, da Matteo Bandiello di “Viavai” e dai fotografi Luigi De Virgilis e Giacomo Giannelli. La premiazione si terrà la sera di domenica 30. Nel giardino costiero, a partire dalle 20.30, verrà allestita una mostra con tutte le fotografie ricevute.

ALLISTE. Un Comune più partecipato, fatto da tutti. Si avvia a diventarlo Alliste che, molto presto, si doterà non di uno ma di ben due organi con cui la comunità potrà prender parte alla vita amministrativa.
Scadono il 27 marzo prossimo, infatti, i termini per presentare domanda con l’obiettivo di diventare un membro della nuova Consulta giovanile comunale, aperta ai giovani dai 16 ai 32 anni. Chiunque fosse interessato, può recarsi personalmente presso gli Uffici comunali o inviare la richiesta, in formato libero, all’indirizzo e-mail affarigenerali@comune.alliste.le.it.

Riguardo alla nascita di questo strumento di democrazia diretta, il presidente del Consiglio comunale Angelo Catamo (foto) ha affermato: «Vogliamo garantire la piena partecipazione dei cittadini alla vita organizzativa, politica, amministrativa, economica, culturale e sociale del Comune. Per questo abbiamo ritenuto opportuno, in un momento in cui la realtà giovanile è in continuo movimento e le questioni che la riguardano sono molteplici, istituzionalizzare un luogo specifico dove i giovani possano liberamente esprimersi sulle problematiche riguardanti il Comune».

Ma oltre la Consulta giovanile c’è di più: la consulta delle associazioni. «A breve – fa sapere Catamo – anche quest’organo avvierà i propri lavori, coinvolgendo appunto tutte le associazioni di Alliste e Felline e proponendo, anch’essa, proposte che verranno discusse in seno a questo Consiglio comunale o in Giunta, che potrebbero spaziare dalla programmazione degli eventi estivi sino a quelli culturali di tutto l’anno, dalla difesa del territorio e dell’ambiente alle politiche socio-sanitare e istruzione. C’è già stata una prima riunione info-conoscitiva fra i vari presidenti delle Associazioni, alla mia presenza, quella del capogruppo di maggioranza e consigliere alle Politiche giovanili Amleto Petracca e del delegato comunale alle associazioni Donato Scanderebech».

Da sinistra Marco Gargiulo, Francesco Chetta, Roberto Gennaio, Fabio Garacci Pizzolante, Robert D'Alessandro

Da sinistra Marco Gargiulo, Francesco Chetta, Roberto Gennaio, Fabio Garacci Pizzolante, Robert D’Alessandro

RACALE. Pur essendo un freddo sabato sera di gennaio, il convegno organizzato dalla Consulta giovanile di Racale, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche giovanili, sulla “Biodiversità nel Salento: fauna, flora e piante eduli spontanee” ha richiamato l’attenzione di diverse decine di persone. L’incontro si è svolto il 10 gennaio presso l’ex asilo nido di via Piave. Sono intervenuti Fabio Garacci Pizzolante e Robert D’Alessandro, presidente e membro della Consulta, il sindaco Donato Metallo, Francesco Chetta e Marco Gargiulo, due giovani ambientalisti di Melissano e Racale fondatori del gruppo Facebook “Flora e fauna del Salento”, e lo scrittore e naturalista Roberto Gennaio. Gli esperti hanno rilevato la grande ricchezza del patrimonio naturalistico del nostro territorio ma anche la necessità di tutelare gli ecosistemi esistenti, sempre più minacciati dai comportamenti scellerati da parte dell’uomo.

«Se manca la conoscenza del territorio non si può usufruire appieno della sua bellezza», ha detto il sindaco Metallo, il quale ha anche ricordato che Racale sarà il primo comune salentino a centrare, in anticipo di cinque anni, gli impegni del Paes per la riduzione delle emissioni d’anidride carbonica sul proprio territorio. Chetta ha parlato della biodiversità degli ambienti umidi, dunali e retrodunali. In uno dei bacini di Ugento, per esempio, coesistono almeno otto specie animali e vegetali diverse che interagiscono tra di loro e con gli ambienti vicini, giocando un ruolo fondamentale nella salubrità dell’ecosistema e del paesaggio, minacciato dalla cementificazione, dal consumo del territorio, dalle discariche abusive, dagli incendi dolosi, dalla pesca illegale in zone protette e simili. Gargiulo ha riferito della flora e della fauna salentina, estremamente variegata e ricca di specie diverse da tutelare.

L’intervento di Gennaio, infine, è stato incentrato sulle piante eduli (commestibili) spontanee che, spesso e volentieri, finiscono sulla nostra tavola. In particolare, l’esperto ha ragionato, insieme al pubblico presente in aula, sull’etimologia dei nomi dialettali con cui i diversi tipi di verdura sono conosciuti nei vari Comuni salentini.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...