Home Tags Posts tagged with "Commissione pari opportunità"

Commissione pari opportunità

Matino – “Violenza e legalità – dentro e fuori casa” è il tema del convegno organizzato al Marchesale di Matino, sabato 3 marzo alle ore 18, dall’Amministrazione comunale insieme alla commissione Pari opportunità. «Si analizzerà a fondo il fenomeno – spiega la consigliera delegata Maria Antonietta Ferraro – e i possibili sistemi di prevenzione e di aiuto al momento disponibili». Parteciperanno all’incontro: Roberto Tanisi, presidente Corte d’Appello di Lecce, Marta De Bellis dirigente del commissariato Polizia di Gallipoli, Roberta Altavilla, prima avvocatessa a ricoprire la carica di presidente dell’Ordine di Lecce,  Alessia Ferreri, giornalista e avvocato nel ruolo di moderatrice. Interverrà Sabrina Matrangola, figlia di Renata Fonte, che ritirerà il premio “Ri-guardo la donna”.  «Già dallo scorso novembre abbiamo dato via a iniziative di sensibilizzazione che hanno coinvolto la comunità e anche le scuole» precisa la Ferraro.

Commissione Pari opportunità e polemiche Per la Commissione Pari opportunità si tratta del primo evento ufficiale dopo che lo scorso 9 febbraio è stata deliberata, non senza polemiche, la costituzione dell’organismo. Pomo della discordia, tra maggioranza e opposizione, l’articolo del regolamento (il numero 5)  che ne disciplina la formazione, e una carica, quella di presidente attualmente ricoperta dal sindaco Giorgio Toma. Secondo tale articolo tale carica spetterebbe al “Sindaco o, se presente, all’assessore alle Pari opportunità delegato in qualità di presidente (membro di diritto)” escludendo del tutto la figura del consigliere. «Quest’articolo non è piena espressione della mia volontà. È necessario che venga modificato nel rispetto del principio stesso che mi ha spinto a volere l’istituzione di un organo così importante. Non dovrebbe esistere una discriminazione nei confronti dei consiglieri», fa sapere la consigliera di opposizione Pamela Lecci, primo assessore alle Pari opportunità nella città di Matino. Suo il regolamento, approvato nel 2014, e sue le iniziative che hanno portato all’istituzione di tale organismo a Matino. Sul tema si esprime così la consigliera Ferraro: «Sono prima di tutto una consigliera, credo nel mio ruolo, e mi dedico con impegno indipendentemente dalla carica assegnatami». La proposta di modifica, richiesta dall’opposizione, è stata discussa, ma respinta, in sede di Consiglio lo scorso 27 novembre. «Abbiamo notato delle altre discrasie che vorremmo sistemare e per questo presenteremo un nuovo regolamento», spiegò il Sindaco in quell’occasione.

Nardò – “Disconnettiti dai bulli” è il chiaro invito che la commissione Pari opportunità del Comune di Nardò rivolge agli studenti della città. Ai ragazzi delle superiori è riservato il concorso che invita a riflettere sui temi del bullismo e del cyberbullismo. Il bando lanciato dalla commissione comunale (presidente Federica Ruggeri, vice Mariangela Filieri, tutte donne le altri componenti) invita gli alunni neretini a produrre – singolarmente o per gruppi – degli elaborati (di testo, artistici, fotografici, multimediali) che denuncino i fenomeni del bullismo e dell’ormai diffuso “cyberbullismo”, cioè quegli atti di violenza e sopraffazione fisica e psicologica che avvengono – nelle scuole  e sempre più sul web – ai danni di coetanei svantaggiati, spesso con situazioni sociali o di disabilità difficili, e di frequente con preoccupante sfondo razzista, sessista o intollerante verso le diversità. Gli elaborati dovranno pervenire alla commissione (sul sito ufficiale del Comune le istruzioni sulle modalità di recapito) entro il 2 marzo 2018: nelle settimane seguenti saranno premiati – presso la sede scolastica  dei vincitori – tre dei lavori presentati che saranno poi utilizzati dal Comune e dalla Commissione per le eventuali iniziative di sensibilizzazione sul tema nei confronti della cittadinanza.

GALLIPOLI. C’è ancora tempo fino al 31 dicembre per partecipare al bando pubblico per la selezione di 10 persone per il “Corso base di cucina per soggetti svantaggiati”, indetto e finanziato dalla Commissione pari opportunità del Comune di Gallipoli con la delibera n. 376 del 12 ottobre scorso. «Durante la riunione di lunedì pomeriggio – afferma la dott.ssa Filomena Marisa Micale, presidente della Commissione pari opportunità – abbiamo capito che forse i quindici giorni stabiliti in precedenza erano veramente pochi per presentare la domanda, vista anche la poca affluenza dei partecipanti, ed abbiamo deciso di prolungare i termini di scadenza richiedendo anche requisiti di età meno restrittivi».

L’iniziativa è destinata a disoccupati, residenti, di età compresa tra i 20 e i 55 anni (non più tra 30 e i 50 anni come nelle precedenti indicazioni) che si trovano in una situazione di disagio economico e sociale. Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti la conoscenza degli elementi base e delle tecniche di cucina, per rilasciare poi un attestato di partecipazione di fine corso da spendere per la ricerca di future opportunità lavorative nell’ambito dei servizi di ristorazione. Il corso si svolgerà tra gennaio e febbraio 2018, per una durata totale di 8 lezioni, con incontri che si terranno due volte a settimana nelle ore pomeridiane (dalle 15.30 alle 19 e probabilmente nelle giornate di mercoledì e venerdì) presso la “Casa della Carità San Francesco d’Assisi”, Via Muzio Carlo n. 8. Il modulo di domanda è reperibile sul sito del Comune di Gallipoli. Info al 320/6291141 oppure inviare una e-mail all’indirizzo mail: cpo.comunedigallipoli@gmail.com

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...