Home Tags Posts tagged with "CHARLEROI"

CHARLEROI

by -
0 1021

liceo vanini gemellaggio con Charleroi settembre 2015  (2)liceo vanini gemellaggio con Charleroi settembre 2015  - maria grazia attanasi a dx (1)CASARANO. Ispirati dalla massima di Pindaro “Le parole vivono più dei fatti”, i ragazzi del Liceo scientifico “Vanini”, istituto diretto da Maria Grazia Attanasi (fotina accanto), hanno pubblicato “Il linceo”, raccogliendo in 12 pagine progetti, inziative e ricordi del passato anno scolastico. Con il gioco di parole tra liceo e lince, il titolo intende accostare l’acume visivo del rapace e lo spirito di osservazione dei giovani studenti-giornalisti guidati in questa loro avventura dal direttore di Piazzzasalento Fernando D’Aprile e dalla docente Maria Rosaria Palumbo. «Il nostro spirito è stato quello di comunicare e fissare quelle che, senza questo giornale, sarebbero state effimere osservazioni nell’ambiente scolastico destinate all’oblio nel mondo esterno», scrive Francesca Antonaci nell’illustrare l’iniziativa.

Intanto, in questi giorni è in corso lo scambio culturale con gli studenti dell’Athénéè Royal “Vauban” di Charleroi i quali ricambiano in tal modo la settimana di permanenza dei “vaniniani” in Belgio dal 4 all’11 maggio scorso. La delegazione (nella foto nell’aula magna del liceo con gli studenti di casa), ospite delle famiglie dei “colleghi” salentini, è stata accolta anche a Palazzo di Città dal sindaco Gianni Stefàno (pure Casarano è gemellata con  Charleroi) ed ha reso visita al Museo del Minatore ed alla chiesetta di Casaranello. Non sono mancate lezioni di pizzica, feste  a scuola e visite in tutto il Salento (tra Gallipoli, Lecce e Taranto). “Migrantes” è il tema dello scambio culturale che avrà termine il prossimo 28 settembre (l’arrivo è stato il 21) già illustrato anche in un articolo de “Il linceo” dal titolo quanto mai significativo “In Belgio nel nome dei migranti sulle tracce dei nostri nonni”. «Questo scambio – afferma la dirigente scolastica – porrà le basi di un partenariato internazionale che coinvolgerà almeno quattro scuole di altrettanti Paesi europei per lo sviluppo di un progetto “Erasmus Plus”».

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...