Home Tags Posts tagged with "centrodestra gallipoli"

centrodestra gallipoli

by -
0 759

PzzSlnt_32_01.inddGALLIPOLI. Il centrodestra gallipolino sempre più alle prese con una crisi d’identità e alla ricerca sempre più confusa dell’unità perduta. Dopo la presentazione uffuciale di Sandro Quintana a candidato sindaco (con l’intesa sottoscritta tra Cor, Fi, Noi con Salvini, Dc, Crescere insieme e Italia destati ma con l’assenza non casuale dell’on. Barba), ecco il nuovo strappo segnato proprio dal’ex parlamentare e la conferma, da parte del coordinatore regionale degli azzurri, Luigi Vitali, della necessità di frenare sulla candidatura in seno al centrodestra dell’ex consigliere provinciale Udc che non avrebbe garantito il rafforzamento sperato con l’ingresso nella coalizione anche del suo partito.

In queste ore di un mercoledì 27 aprile che potrebbe diventare storico, però, una nota del coordinatore cittadino di Fi, Antonio Baldari, parla della conclusione di una lunga consultazione interna agli azzurri “ascoltando le varie anime” da parte dei vertici regionali e provinciali, e annuncia la conferma dell’accordo che converge su Quitana. Poco dopo, con una nota delle ore 13,21, Barba ha rotto tutti i ponti e invita sarcasticamente il candidato sindaco a farsi da parte.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

vincenzo barbaGALLIPOLI. Ancora attesa e riflessione ponderata nel centrodestra gallipolino anche per capire, forse, le mosse degli altri schieramenti e in particolare l’effetto della candidatura a sindaco di Flavio Fasano e dell’impegno della sua associazione “Gallipoli Futura”. A chiamare a breve a raccolta il popolo del centrodestra sarà come sempre Vincenzo Barba (foto), massimo referente cittadino di Oltre con Fitto, che già dopo la caduta dell’amministrazione ha invitato i partiti della coalizione a superare divisioni e incomprensioni (anche con l’ex candidato sindaco Toti Di Mattina) e ricostruire l’alleanza. E sulla quadratura del cerchio per la scelta del candidato sindaco si potrebbe anche optare di ricorre alle Primarie. Salvo che non ci sia invece una convergenza di massima sul nome dello stesso ex parlamentare o su quello del già consigliere regionale e comunale Antonio Barba. Quella di creare una nuova aggregazione per la costituzione di un Polo moderato sarebbe un strada percorribile per i Conservatori e riformisti di Barba che potrebbe portare al tavolo della coalizione anche liste e movimenti civici, pezzi dell’Udc, l’ex Puglia Prima di Tutto, e ricucire anche con i berlusconiani di Forza Italia e il gruppo di Noi con Salvini di Guglielmo de Santis. Ipotesi e movimenti ancora agli albori in attesa di definire al meglio strategie e schieramenti e capire anche chi saranno i candidati sindaci ufficiali che il centrodestra sarà chiamato a sfidare nella corsa a Palazzo Balsamo.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...