Home Tags Posts tagged with "carnevale"

carnevale

Melissano – Il maltempo del weekend appena trascorso ha destato non pochi problemi alle aspettative degli organizzatori delle varie sfilate carnevalesche tra i paesi della Ionica Salentina e in tre casi su quattro ha portato al rinvio della manifestazione. Soltanto gli “Amici del Piper” del presidente Francesco Troisi, organizzatori del Carnevale di Melissano, hanno sfidato (e vinto) il tempo poco propizio di domenica pomeriggio, apportando una netta modifica all’ampiezza del tragitto: gruppi e Rioni partecipanti, infatti, hanno sfilato sull’ultimo tratto di strada in direzione di Largo Gesù Redentore, dove sono avvenute esibizioni e premiazioni di tutte le maschere (foto di Alberto Caputo Ritratti). «L’obiettivo di dedicarsi al prossimo, anche sotto le divertenti spoglie di un abito carnevalesco, è raggiunto – ha commentato il sindaco, Alessandro Conte – Nonostante gli impegni, i costi e la burocrazia, Melissano si è fatta sentire, spronando all’inclusione sociale e a lottare contro l’indifferenza rispetto a temi mai troppo dibattuti».
Iscrizioni ancora aperte per qualche giorno nei comuni di Taviano, Racale ed AllisteFelline. “Gli Amici del Carnevale” di Taviano hanno rimandato il corteo in maschera – previsto inizialmente per sabato 10 – al 17 febbraio: il ritrovo è programmato per le 14:30 in Largo Stazione. Anche Racale ha subito la stessa sorte: la manifestazione del 13 è rinviata a domenica 18 mattina, a partire dalle ore 9, col raduno al piazzale dello Stadio comunale e il medesimo programma in scaletta. E infine, il Carnevale Allistino-Fellinese – fissato in origine per l’11 – è prorogato a domenica 18 pomeriggio, con partenza alle 14 da Felline: carri, gruppi e maschere singole potranno ancora comunicare la propria adesione presso la sede de “La Band di Babbo Natale”.

Gallipoli – Sfilate che saltano e programmi da rivedere in fretta e furia per quella che, nel rispetto della tradizione, sarebbe dovuta essere l’ultima giornata del Carnevale. Come già accaduto sabato 10, invece, anche per il “Martedì grasso” gli organizzatori delle varie feste hanno dovuto fare i conti con i capricci del tempo. A Gallipoli salta la sfilata nel centro storico ma il programma previsto resta condensato nel salone di San Lazzaro dove, dalle 17, si esibiranno i ragazzi dell’Istituto superiore “Giannelli” ed i vari gruppi in gara prima della premiazione finale e della cerimonia del Campanone. Sabato 17 resta confermata, inoltre, la presenta de Lu Titoru al carnevale di Nardò.

Niente sfilata questo pomeriggio neppure a Casarano dove gli organizzatori hanno scelto di unire la festa della Pentolaccia, già programmata per domenica 18, con la chiusura del Carnevale: tutto si svolgerà presso i giardini comunali William Ingrosso. Anche Aradeo ha rinviato la sfilata prevista oggi: se ne parlerà per il finesettimana.

Sabato 17 chiude, invece, il Caranevale di Matino che ha dovuto fare i conti con il maltempo già sabato 10. Per il Carnevale del Capo, invece, la festa finale di Castrignano del Capo prevista per oggi è stata rinviata a domenica 18 (mentre Patù ha già anticipato a lunedì 12) e Morciano, invece, salta di una settimana: da sabato 10 a sabato 17.

Alezio – Hanno viaggiato in lungo e in largo, varcato confini territoriali e temporali, fino a indagare anche sull’animo umano i grandi e piccoli partecipanti del “Carnevale delle associazioni” targato Pro loco Alezio che ha sfilato lo scorso 8 febbraio. Doveva confermare la sua vocazione democratica e lo ha fatto con premi per tutti e grande spazio a scuola e associazioni: la manifestazione, giunta alla sua 21esima edizione e patrocinata dl Comune di Alezio, ha visto sfilare il colorato corteo da piazza Vittorio Emanuele II fino al piazzale antistante il municipio in via San Pancrazio. Cinque i gruppi mascherati: le maschere del mondo greco e romano hanno sfilato con Akra Iapygia, la società cooperativa gestore del Museo civico messapico di Alezio, a conclusione del laboratorio didattico-creativo che ha visto impegnati i ragazzi dallo scorso 13 gennaio. I ragazzi dell’oratorio Anspi “Santa Maria della Lizza” assieme al “Comitato di San Rocco e delle antiche tradizioni” hanno fatto rivivere la maschera tipica del carnevale gallipolino, quella del giovane Titoru, accompagnato dal tradizionale corteo funebre composto dalle ”cummari chiangimorti”. Vengono dalla civiltà contadina, invece, le “pietanze d’autore” celebrate dal gruppo Pro loco Alezio. Per gli organizzatori della manifestazione grande attenzione alla convivialità come strumento di trasmissione della cultura gastronomica e conoscenza di se stessi e di chi si ha accanto. Inclusione e mescolanze di culture, note e colori con Interferenze e i ragazzi ospitati dal Cas (Centro di accoglienza straordinaria) che hanno sfilato insieme per ribadire che “l’unica razza che conosciamo è quella umana”. “Siamo da appena quattro mesi qui, io e i ragazzi vi ringraziamo perché ci è stata data l’opportunità di avere un’altra vita” ha affermato Mamadou Ndao dal palco. A chiudere il colorato corteo ci ha pensato l’allegro esercito dei piccoli – circa 300 – della primaria del Comprensivo di Alezio, guidato dalla dirigente Sabrina Stifanelli. “Sù la maschera – Diamo un nome alle emozioni” è stato il tema scelto, in linea con il percorso didattico previsto nell’offerta formativa dell’istituto, che promuove da anni progetti di educazione emozionale. “Dare un volto e un nome alle emozioni per conoscere se stessi, a imparare ad ascoltarsi, facilitare l’autenticità del rapporto con gli altri”, questa la motivazione.

 

 

 

Gallipoli – Non solo centro Ilma per la ricerca (in costruzione – ancora un anno e mezzo – sulla Provinciale per Alezio); non solo le decine – 28 per la precisione – di delegazioni oncologiche di prevenzione sparse per la provincia; non solo iniziative di promozione e raccolta fondi, dalle tombolate alle escursioni in bici ed alle “stelle di Natale”: i volontari della Lilt, la Lega italiana per la lotta contro i tumori, apre le porte di luoghi che altrimenti rimarrebbero chiuse, escludendo dall’euforia generale e dall’allegria di questi giorni, per esempio. Eccoli allora a pensare ad una iniziativa per il ricoverati e per coloro che sono in cura presso il reparto di Oncologia dell’ospedale “Sacro Cuore” di Gallipoli. “Il Carnevale è…” si chiama l’incontro organizzato per domani, 12 febbraio, alle ore 16,30: “Un pomeriggio – dicono gli organizzatori dell’iniziativa di Gallipolil, Alezio e di altre sedi – all’insegna dell’allegria, con musica, dolci tipici carnascialeschi e con la partecipazione di Anna Rita e Riccardo”, due animatori anche loro volontari. Così, coriandoli, mascherine, scherzi troveranno domani anche questa particolare e delicata strada per coinvolgere proprio tutti nel segno di Re Carnevale.

Nardò – Come da tradizione il Carnevale Neretino scalderà i cuori di piccoli e grandi. L’associazione culturale Ardire, in collaborazione con il Centro turistico giovanile “Osanna” e col patrocinio del Comune di Nardò, organizza la trentaduesima edizione che partirà il prossimo 17 febbraio (ore 14.30) da piazza Salandra e giungerà in piazza Cesare Battisti. Carri allegorici (che attenderanno su via Duca degli Abruzzi e si accoderanno successivamente alla carovana), maschere singole e gruppi mascherati sfileranno per le vie della città – su di un percorso appositamente prestabilito e concordato con le forze di pubblica sicurezza – in compagnia di maghi, trampolieri, giocolieri, maschere, mimi, comici e tanto ancora per un pomeriggio di festa. Conduce l’evento il cabarettista Andrea Baccassino.

Un’apposita giuria del Carnevale, a seconda dell’ordine di arrivo, assegnerà premi in denaro, coppe speciali, medaglie, buoni per crocchette per cani e molto altro. I cani, appunto, perché c’è spazio anche per gli amici a quattro zampe nel Carnevale Neretino: potranno concorrere nella categoria “Carnival Dog” e vincere premi speciali. Naturalmente gli accompagnatori dei “cani mascherati” avranno l’obbligo di munirsi dei sacchetti igienici per deiezioni e di applicare al cane la museruola.

Per partecipare è necessaria l’iscrizione entro le ore 14.30 del 17 febbraio ma lo staff auspica che, al fine di semplificare i lavori di organizzazione, le adesioni pervengano entro almeno il giorno antecedente la sfilata. La partecipazione al Carnevale Neretino è aperta a tutti. Per info ed iscrizioni 389/8399065 (Chiara) o 329/6324544 (Elisabetta).

Tricase – Giunge alla quinta edizione il carnevale tricasino, che colorerà strade e piazze fino al 13 febbraio, grazie alle iniziative organizzate dal Comune insieme alla consulta delle associazioni. Protagonista indiscusso sarà Lu Masciu, maschera simbolo del folclore di Tricase, rappresentata come un ragazzotto piuttosto attempato e amante delle burle, vestito con poveri stracci e con un cappello che è quello del “cucuzzaro”, appellativo popolare con cui sono conosciuti i tricasini. A caratterizzare il carnevale di Tricase sono infatti le cosiddette “masciate”, che vedono Lu Masciu andare in giro per le case rallegrando la gente con filastrocche e stornelli, e ottenendo dai più generosi l’invito a entrare per assaggiare un po’ di vino e qualche prodotto tipico. La prossima e ultima masciata di questo carnevale 2018 è in programma sabato 10 febbraio a Depressa, a partire dalle 16.

Le sfilate in maschera – fra carri, balli e musica – sono invece fissate per domenica 11 e martedì 13, con partenza alle ore 15:30 da corso Giulio Cesare a Tricase (nella zona 167). Al termine di ogni sfilata, Lu Masciu sarà in piazza Cappuccini per salutare il pubblico, e alla fine della sfilata del 13 prenderà addirittura moglie: quest’anno il tema del carnevale tricasino è infatti il matrimonio di una volta, celebrato per Lu Masciu e la sua “zita” secondo la tradizione più pittoresca. Un’altra chicca è la presenza della pista di pattinaggio che sarà attiva in piazza Cappuccini fino al 26 febbraio, per un carnevale non solo colorato ma anche… ghiacciato.

Morciano – Coriandoli, stelle filanti, maschere e giochi di una volta: il Comune, le associazioni del territorio, la cooperativa “Terra de Sule” e il comitato feste, insieme a gruppi informali di cittadini, firmano il programma del carnevale 2018, che partirà sabato 10 febbraio per concludersi domenica 18. Si comincia con la sfilata che sabato 10 attraverserà le strade di Morciano e vedrà la partecipazione di gruppi in maschera di Patù. La partenza è fissata alle ore 14:30 da via Kennedy (ex mercato dei pomodori), con arrivo in viale degli Eroi. Domenica 11 e martedì 13, invece, ci si sposta a Barbarano del Capo per una doppia sfilata in maschera (partenza ore 14:30 da piazza Chiesa e arrivo in piazza San Lorenzo). Si chiude domenica 18, sempre a Barbarano: l’appuntamento è alle 14:30 in piazza San Lorenzo per la festa della pentolaccia, con la riproposizione di antichi giochi di strada. Tutti gli eventi saranno arricchiti da musica e spettacoli di animazione. In caso di maltempo, il programma potrebbe subire variazioni.

Melissano. Saranno tre giorni di colori, spettacolo e allegria per i quattro paesi limitrofi dell’Unione Ionica Salentina, dove “Un Carnevale tira l’altro”. Organizzazioni indipendenti, ma legate tutte dallo stesso filo conduttore: il divertimento. “Lo scopo è di coinvolgere i partecipanti in un tripudio di colori, maschere, carri e tanta allegria”, spiegano gli organizzatori (foto). Melissano, dopo la prima giornata di festa in maschera del 4 febbraio, sfilerà nuovamente l’11 nel consueto percorso dal piazzale Stazione a Largo Gesù Redentore, a partire dalle 15: in serata nuove esibizioni, sorprese e premiazioni di rioni e gruppi. Sabato 10 toccherà a Taviano e al suo “Carnevale Tavianese 2018”, il cui corteo si snoderà da Largo Convento, dalle 14:30, a zona P.I.R.P Contrada Gallari, dove si esibiranno i gruppi partecipanti e avverrà la premiazione: l’evento sarà presentato da Gianpaolo Viva. Il “Carnevale Allistino-Fellinese” allieterà le cittadine domenica 11: il tragitto prevede la partenza dal piccolo borgo, alle 14, e l’arrivo ad Alliste in piazza Orologio, dove approderanno carri e gruppi mascherati per esibirsi e ricevere i premi. “La Festa dei folli” allieterà il Carnevale Racalino 2018: il corteo mascherato partirà, alle 14:30, dal piazzale Stadio Gen. “L. Basurto” con l’arrivo in piazza Beltrano, ai Giardini del Sole, per la presentazione di gruppi e maschere e l’esibizione a cura di Fausto Cota. Presenterà l’evento Marco Antonio Romano. Previsti premi per il carro, il gruppo e la mascherina più stravagante, con un premio speciale per incoronare il re e la regina dei folli.

Sannicola – Si intitola “Scende in piazza il Carnevale, mangia sano e vai lontano” l’edizione 2018 del Carnevale Fidas, in collaborazione con l’istituto comprensivo, che avrà luogo giovedì 8 febbraio a partire dalle 15 in piazza della Repubblica. Come da tradizione, le mascherine colorate partendo dalla piazza centrale percorreranno le vie del paese festanti e colorate e rientreranno in piazza per le esibizioni dei gruppi mascherati e la premiazione delle maschere più belle. La manifestazione ha il patrocinio del Comune e sarà rallegrata dai musicisti Daniele e Francesca. Lunedì 12 sarà la volta di Chiesanuova con la sfilata di mascherine organizzata dai giovanissimi della parrocchia. In questo caso il raduno sarà alle 14.30 i piazza Giovanni XXIII. Alle 17 nel salone parrocchiale è previsto lo spettacolo delle bolle e delle mascotte “Pj mask”. L’Antico forno offrirà chiacchiere a tutti i bimbi partecipanti.

Nardò – C’è tempo sino a lunedì 12 febbraio per iscriversi alla “Coppa Carnevale”, l’ormai tradizionale appuntamento di calcetto neretino giunto alla terza edizione. Il prossimo 18 febbraio, presso il centro sportivo “Vacanze serene”, in una mattinata si disputeranno le gare con durata di venti minuti (in lista da un minimo di sei ad un massimo di undici calciatori).
Il torneo, di carattere amatoriale, è organizzato da Antonio Tondo, consigliere comunale delegato allo Sport, e prevede un trofeo più pizza e birra per il primo classificato; premi per tutte le squadre partecipanti. Inoltre, saranno assegnati premi individuali al miglior portiere, miglior calciatore e capocannoniere.
«Sarà una mattinata di quelle che tanto ci piacciono – dichiara lo stesso Tondo – all’insegna dello sport e della condivisione di momenti di sano e puro divertimento». La “Coppa Carnevale”, che si è distinta dal 2016 per il clima gioviale e amichevole, ha visto come vincitori la Salento United nella prima edizione e Feyenord lo scorso anno. Nell’albo d’oro figurano Matteo Carrino e Gianluigi Re, premiati come “miglior portiere”; Giulio Caputo e Luca Potenza, i due “miglior giocatore”. Per informazioni 329/9697356

Corsano – Grande entusiasmo in vista della XXXVI edizione del “Carnevale di Corsano e del Capo di Leuca”. Prendono vita nei locali dell’ex mattatoio comunale e nei capannoni della zona industriale di Corsano garzie all’abilità dei maestri carristi e dei tanti ragazzi delle rispettive scuole di cartapesta, le creazioni che sfileranno domenica 11 e martedì 13 febbraio fino alla centralissima piazza San Biagio. Tre i carri in concorso, preceduti da quello di apertura della Pro Loco: «L’isola che non c’è», realizzato dal gruppo “Corsano motori nella storia” (carristi Pasquale Rizzo e Roberto Buccarello) alla seconda partecipazione al Carnevale di Corsano (la prima fu nel 2013 con “Lupin”); «I binari della felicità» del gruppo “Quelli che il macello” (carrista Carlo Morrone); «Mamma li pacci», del gruppo “Mir” (carrista Cesario Ratano). L’obiettivo è, come sempre, aggiudicarsi il trofeo messo in palio dalla Pro loco presieduta da Salvo Bleve, che organizza la kermesse con il patrocinio del Comune. Martedì 13 ci sarà la premiazione del carro vincitore e dei migliori gruppi mascherati, mentre sabato 17 febbraio saluti finali con festa in maschera nel resort Messapia di Santa Maria di Leuca (Lecce).

Presicce – Terza edizione del “Carnevale insieme” per i comuni di Presicce e Acquarica Del Capo, coadiuvati dalle rispettive Pro loco. Anche per il 2018 il “Carnevale acquaricese Uccio Ricchiuto” e “Mascarani e maschere” si uniscono per dar vita alle sfilate. Il termine ultimo per iscriversi è martedì 30 gennaio. Poi le sfilate saranno l’11 febbraio partendo da piazza dell’Amicizia, Acquarica, alle 14,30, per arrivare a piazzale delle Regioni a Presicce. La seconda si farà il 13 partendo dal piazzale delle Regioni, Presicce, alle 14,30 per arrivare ad Acquarica, in piazza dell’Amicizia dove ci sarà la manifestazione di premiazione di carri e maschere. Per informazioni e iscrizioni chiamare Vito Romano al numero 349/0527362.

Gallipoli – “Il Carnevale gallipolino 2018 non si farà più”: ad affermarlo è Stefano Coppola, presidente della “Fabbrica del Carnevale Gallipoli”, che solo pochi giorni fa aveva rivelato con entusiasmo a Piazzasalento le novità che avrebbero dovuto caratterizzare questa nuova edizione, in particolare lo svolgimento della sfilata dei carri e dei gruppi mascherati non più su corso Roma ma sul lungomare Galilei.

Dall’annuncio delle novità all’abbandono. Cos’é successo di tanto importante in questi giorni da far cambiare totalmente e rapidamente scenari e decisione? “ Mi sono reso conto che mancano i tempi utili per programmare quest’edizione – risponde Coppola – purtroppo ci siamo messi tutti in moto troppo tardi e poi ci siamo stancati di vivere sempre di risposte dell’ultimo momento (chiaro il riferimento ai tempi amministrativi e burocratici, ndr)”.

“Facciamo un accordo per almeno 5 anni”. Il problema, pare di capire, starebbe nella impossibilità di programmare con i dovuti margini temporali. “Avremmo bisogno – prosegue il presidente – di un protocollo d’intesa di almeno cinque  anni; di sicuro non possiamo più continuare così. Fino a pochi giorni fa credevamo di farcela, ma fisicamente ci siamo resi conto di non riuscirci in queste condizioni; tenendo anche presente che noi della Fabbrica lavoriamo mesi e mesi senza alcun rimborso: potremo, per esempio, trovare il modo di far lavorare un paio di persone per capannone per tre-quattro mesi l’anno con una retribuzione. Per fare questo avremmo bisogno però di aiuti concreti. Questi i motivi per cui quest’anno il Carnevale non si farà”.

Il Sindaco: “Deciso da tempo contributo extra e capannoni”.  A stretto giro arriva la risposta del Sindaco Stefano Minerva, piuttosto sorpreso e dispiaciuto: “Come forse non si era fatto mai in precedenza, abbiamo programmato l’evento Carnevale portando da 22mila a 30mila euro il contributo, soprattutto per incentivare la partecipazione dei gruppi mascherati. I capannoni sono già a loro disposizione: che cosa altro si vuole?”. Certezze economiche e certezze logistiche sarebbero quindi già acquisite. E per il trasferimento della kermesse storica sul lungomare? Niente da fare? “Non la escludiamo ma uno stravolgimento simile della storia del Carnevale non si può decidere in dieci giorni e sotto pressioni poco rispettose.  Anche perché – conclude Minerva – sempre con l’assessore Piccinno adesso siamo presi dall’organizzazione del Natale e delle feste di fine anno. Ogni cosa a suo tempo”.

GALLIPOLI. Sarà un Carnevale completamente rinnovato, quello gallipolino della prossima edizione. Tra le novità più importanti, la sfilata di carri e gruppi mascherati che non si terrà più su corso Roma (come è stato sempre negli ultimi decenni), ma per la prima volta si sposterà sul lungomare Galilei. Il percorso esatto è ovviamente ancora da definire, ma potrebbe essere quello compreso tra via Cordova e la torre S. Giovanni. Due le motivazioni principali: innanzitutto per questioni di ordine pubblico (anche per via degli spazi stretti dei marciapiedi di corso Roma); poi per dare una ventata di freschezza ad un appuntamento ormai storico per la città e non solo. A parlare del nuovo format è Stefano Coppola, presidente della Fabbrica del Carnevale di Gallipoli, che anticipa a Piazzasalentoanche il tema di quest’anno: “Gossip e tv saranno la fonte di ispirazione nelle giornate del Carnevale, che saranno il 4, 11 e 13 febbraio; l’ultima giornata si terrà probabilmente come sempre nel Centro storico. In questi giorni abbiamo infatti già preso un appuntamento con i commercianti del lungomare, che ci hanno già manifestato il loro entusiastico appoggio. Con il direttivo – prosegue Coppola – ci recheremo poi in Comune, per definire meglio i dettagli e valutare anche se è il caso di far chiudere o meno le strade del lungomare”. Il primo appuntamento del Carnevale 2018 sarà come al solito per il 17 gennaio: un unico appuntamento nel piazzale antistante il cimitero per la tradizionale “Focareddha” e per “Stelle di cartone”, dove verranno eletti i regnanti di quest’edizione. “Quest’anno sarà un evento più ricco – continua Coppola – con mangiafuoco, giocolieri e musica con gruppi di pizzica. In gara sempre quattro carri, mentre stiamo cercando di dare più spazio ai gruppi mascherati, con il gemellaggio, oltre che con Galatone e Melissano, anche con altri paesi limitrofi e per questo lancio un appello a chi volesse partecipare; stiamo puntando a maggiori premi dedicati proprio a loro, grazie anche all’appoggio del Comune e dell’assessore Emanuele Piccinno. Lancio infine un appello anche alle nuove generazioni: venite nei capannoni per avvicinarvi a quest’arte della cartapesta e per continuare le nostre tradizioni”. Novità infine anche nel direttivo della Fabbrica del Carnevale di Gallipoli, che oltre al presidente Stefano Coppola, è composto adesso dal vicepresidente Giovanni Pacciolla, dai consiglieri Gabriele Cortese, Franco Monterosso e Roberto Franza; dal cassiere Luigi Alemanno e dalla segretaria e addetta stampa Francesca Fontò.

Lu Titoru gallipolino nel corteo dedicatogli in occasione della tradizionale sfilata nella "Città bella"

Lu Titoru gallipolino nel corteo dedicatogli in occasione della tradizionale sfilata nella “Città bella”

SIMU SALENTINI. Anche le maschere hanno le loro stagioni e obbediscono e si adeguano alle mode del tempo. Ci si continua a mascherare, ma l’oggetto che la maschera vorrebbe emulare o deridere cambia con gli anni obbedendo a suggerimenti di costume e di cronaca. A partire dal mondo e dalla fantasia dei bambini. Basta dare una sbirciatina alle feste che si organizzano nella scuola dell’infanzia, ai veglioncini per la gioia dei piccoli: che fine hanno fatto Arlecchino e Pulcinella, Colombina e Pantalone? Al loro posto Gattoboy, Gufetta e Geco dei PJ Masks SuperPigiamini, personaggi tratti dalla collana popolare di libri “Les Pyjamasques”; oppure Elsa e Anna di Frozen, Masha e Orso, Peppa Pig, e gli intramontabili personaggi di Disneylandia. Il gusto di mascherarsi, di liberarsi dai panni quotidiani e di assumere per qualche ora una personalità diversa in grado di far dimenticare o esorcizzare i problemi, non conosce crisi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALLIPOLI. Una giornata di sole dal tepore quasi primaverile, coriandoli e allegria e il Carnevale è servito. Sono giunte oltre trentamila persone a Gallipoli per la prima domenica del Carnevale organizzato dalla “Fabbrica”. Una sfilata ben riuscita ed ordinata, grazie all’impegno degli organizzatori e all’aiuto di tanti volontari. Per la prima volta infatti per questioni legate ai protocolli di sicurezza è stata transennata l’intera carreggiata di Corso Roma, situazione che ha consentito uno svolgimento sereno e godibile. La festa è cominciata intorno alle 11 della mattina con i carri allegorici in corteo lungo il corso per posizionarsi al punto di partenza accompagnati de centinaia di persone. Nel pomeriggio puntuale dalle 15,30 l’apertura della parata Colour of Cartoons con i regnanti del carnevale Re Candallinu e Regina Mendula Riccia.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

ACQUARICA. Nei prossimi giorni le strade saranno piene di coriandoli e allegria. Ormai manca poco per il secondo anno di “Carnevale insieme” organizzato dalle Pro loco, con il patrocinio dei due Comuni. La prima sfilata sarà il 26 (partenza alle 14,30 da piazza Pertini di Presicce per arrivare in piazza dell’Amicizia di Acquarica). Si replica martedì 28 (partenza da Acquarica, da piazza dell’Amicizia alle 14,30 per arrivare in piazza delle Regioni a Presicce). «Ci sono 12 gruppi maschera- ti regolarmente iscritti e a dare un voto sono stati scelti cinque giurati – spiega la consigliera delegata Ginetta Tonti. A partecipare due categorie: gruppo mascherato e maschera singola. Quest’anno si considera un’unica categoria il gruppo con o senza carro perché si parla di carri non eccessivamente grandi che fanno da scenografia al gruppo. Per quanto riguarda i premi si darà una coppa per i primi tre classificati. Per tutti, invece, sarà rilasciato un attestato di ricordo.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Le Mani giganti dell'Acr nel Carnevale 2016

Le “Mani giganti” dell’Acr nel Carnevale 2016

SECLÌ. Ritorna il 28 febbraio per la sua 22a edizione il “Carnevale Salentino dell’Infanzia”, sfilata di gruppi mascherati e carri allegorici, per una giornata da vivere all’insegna della libera espressione di fantasia ed energia. La manifestazione è promossa dal gruppo carnevalesco guidato da Paolo Pellegrino. Con lui nell’organizzazione ci sono Juventus club, Protezione civile, Pro loco, parrocchia ed Amministrazione comunale. Il percorso è quello ormai consolidato negli anni lungo viale San Paolo e che va dalla villa comunale alla piazza centrale del paese.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

CasaranazzuCASARANO. Tutto pronto per il Carnevale casaranese 2017 organizzato dalla Pro Loco. Due le sfilate previste: domenica 26 e martedì 28 febbraio. La sfilata partirà alle 15 da viale Ferrari, nei pressi del parcheggio adiacente “Piazza Italia”, per percorrere via Nardò, via Carlo Magno, corso XX Settembre, piazza San Domenico, via Dante e via San Giuseppe, con arrivo in piazza San Domenico, dove sarà allestito il parco della giuria. Quest’ultima sarà composta da docenti del Liceo artistico “Giannelli” di Parabita. Entrambi i cortei saranno aperti da “Casaranazzu” (foto), la maschera ufficiale del carnevale cittadino.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

TAVIANO. Re Carnevale impazza anche nella “Città dei Fiori” sabato 25 febbraio. A organizzarlo l’associazione “Gli Amici del Carnevale” in collaborazione con l’amministrazione comunale e le associazioni Pro Loco e Centro polivalente Anziani. Hanno confermato pure la collaborazione anche alcune associazioni di Alliste con un carro allegorico e parecchi gruppi in maschera e il gruppo mascherato della Band del Sorriso, propaggine della Band di Babbo Natale. «L’importante è divertirsi – dichiara il presidente dell’associazione “Gli Amici del Carnevale”, Claudio Arnò – grandi e piccoli, in quanto il Carnevale è spontaneità e divertimento, uscire fuori dai problemi di tutti i giorni. Abbiamo pensato anche agli anziani del centro polivalente che collaborano fattivamente per la buona riuscita della manifestazione».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

carnevale nardoNARDÒ. Weekend fra maschere e sport. Si partirà il prossimo 25 febbraio con la 31ma edizione del “Carnevale neretino”: carri allegorici, maschere singole, a coppie o a gruppi sfileranno per le vie della città per il consueto appuntamento fortemente voluto e organizzato dal Centro turistico giovanile “Osanna” (informazioni presso la sede sita in via Personè) del presidente Aldo Lega, in collaborazione con l’assessore alla Cultura, Francesco Plantera. Il giorno seguente, dalle ore 9.30 alle 12.30, presso il centro sportivo “Vacanze Serene”, la seconda edizione della “Coppa Carnevale”: saranno otto le squadre di calcetto partecipanti con età degli atleti compresa fra i 18 e i 50 anni.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

carnevale aradeoARADEO. Dopo il riuscitissimo primo appuntamento di sabato 18 febbraio, la travolgente allegria della sfilata carnevalesca torna per il secondo appuntamento di domenica 26 febbraio. Questa volta il gruppo partirà dalla Parrocchia di San Nicola e percorrerà il centro del paese: via Galliano, piazza Camine, via Matteotti, via Nazario Sauro, via Donizetti, via Marconi, via Scalfo, via Congrua, via Martiri della Libertà (il luogo tradizionale delle sfilate carnevalesche) arrivando così in piazza San Nicola, dove ci sarà uno spettacolo di animazione per tutti i partecipanti. Si punta a replicare o anche superare il grande successo della prima sfilata quando tanta è stata la partecipazione del pubblico.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

carnevale salveSALVE. L’edizione di quest’anno del Carnevale salvese sembra destinata a rimanere nella memoria dei salvesi e non solo. I soci del “Centro storico”, associazione che due anni fa tenne a battesimo l’iniziativa, hanno motivo di essere soddisfatti: «Al momento abbiamo già l’adesione di ben 11 carri e 21 gruppi mascherati, oltre alle numerosissime partecipazioni a livello individuale» ha dichiarato Gemma Pepe, segretaria tuttofare dell’associazione. «Il successo delle due edizioni precedenti – continua – ha prodotto un’adesione crescente alla manifestazione, tanto che siamo stati costretti a riaprire i termini delle iscrizioni» Dichiarazioni che non nascondono la soddisfazione degli organizzatori, lusingati da qualcuno che ha previsto che “quest’anno il Carnevale di Salve è destinato ad essere più ricco ed attraente anche di quello di Gallipoli”. Nel ruolo di “Cicciu Latacca”, per motivi di salute, non sarà più Ciccio Saracino. Ma su chi è stato chiamato a sostituirlo gli organizzatori mantengono il segreto.

carnevale allisteALLISTE. “Festa dei folli” perché richiama l’usanza tramandata da secoli che induce all’irruzione del riso, della follia e del divertimento. La manifestazione giunge quest’anno alla terza edizione: l’attesissima festa di Carnevale è curata dall’associazione Donatori di Sangue di Alliste. È per tradizione la festa in cui vige la più assoluta libertà e tutto diviene lecito, ogni gerarchia viene a cadere e ogni rapporto diviene lecito proprio perché nascosto da una maschera. Gli organizzatori, nonché animatori della festa, sono: il presidente Anna Lucia Gaetani e i componenti del direttivo Manuel Gaetani, Emanuele Petracca, Antonio Gaetani, Giorgio Cazzato, Sara Lombardo, Maria Cristina Marinosci e Graziano Marinosci. La data dell’evento è fissata per domenica 19 febbraio: il corteo mascherato partirà alle ore 14,30 dall’area mercatale e si snoderà per le vie del paese fino in piazza Municipio, dove avranno luogo scherzosi spettacoli e si esibiranno i carri, i gruppi e le maschere in concorso. Successivamente avverrà la premiazione dei primi tre classificati di ogni categoria, con l’aggiunta di un premio speciale a sorpresa.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Il recente rinvio a giudizio per 23 persone di Parabita, Matino, Casarano, Racale, Alliste, Alezio per "diffamazione aggravata a mezzo internet", con minacce e...