Home Tags Posts tagged with "carmine bresciani barca a vela"

carmine bresciani barca a vela

by -
0 1294

I ragazzi dell’equipaggio della “Kantaros”

Spirito di collettività, condivisione e rispetto reciproco, lavoro di squadra: sono questi i principi che hanno animato l’equipaggio della “Kantaros”  che ha partecipato  alla crociera “L’Italia in barca a vela: il mare che unisce”, un progetto del Ministero dell’Istruzione e dell’Università.

L’equipaggio era composto da 6 studenti dell’I.I.S. “Amerigo Vespucci” (4 ragazzi del nautico Carmine Bresciani, Gabriele Bonardi, Samuel Ciurlia, Andrea Piccinno più 2 ragazze del commerciale Mara Pisanello, Giusi Bianco). Ed inoltre uno studente del Nautico di Manfredonia e un ragazzo dell’alberghiero di Tortolì, oltre a 2 skipper.

«Io sono un grande appassionato di vela – dice Carmine Bresciani – la pratico da sette anni quindi per me è stata una super esperienza. L’attività che mi è piaciuta di più – aggiunge Carmine – è stata quella di issare le vele e provare l’ebbrezza del vento sui capelli. È stata un’esperienza molto istruttiva, indimenticabile. Sicuramente da ripetere».

«Durante la traversata notturna – racconta Samuel Ciurlia – la professoressa (Giuseppina Balbi) che era con noi ci ha insegnato come rintracciare l’orsa polare nel cielo ed  altre stelle. Abbiamo dovuto affrontare il mare forte e sicuramente ci ha fatto capire che siamo portati alla vita in mare. Mentre le traversate fatte di giorno ci hanno insegnato come vivere al meglio in barca a vela e siamo rimasti affascinati dalle stupende coste adriatiche». Per Gabriele Bonardi è stata “Un’esperienza indimenticabile, soprattutto di notte in navigazione” «La mia ultima notte passata in navigazione sarà indimenticabile – dice Andrea Piccinno – perché è stata un’emozione unica osservare le stelle del cielo».

La traversata è iniziata a Salerno il 29 settembre e ha fatto tappa a Napoli, Ventotene e si è conclusa il 2 ottobre ad Ostia percorrendo in tutto 160 miglia (molte delle quali a motore) di cui le ultime 80 di notte.

«Abbiamo avuto la pioggia e un po’ di  mare – ricorda Giuseppina Balbi docente di esercitazioni nautiche anche lei dell’equipaggio – ma i ragazzi durante queste fasi sono stati esemplari, hanno fatto i turni al timone alternandosi per tutta la notte.

L’esperienza – continua Giuseppina Balbi – è stata molto stancante ma emozionante specie all’arrivo a Ostia dove abbiamo incontrato i delfini che hanno giocato con le imbarcazioni premiando la fatica dei giovani marinai».

Al termine dell’esperienza Mara Pisanello, che si dice “entusiasta ed emozionata dell’esperienza passata sulla barca Kantaros” è rimasta talmente toccata che ha deciso di passare dal commerciale al Nautico, divenendo così una delle studentesse di via della Provvidenza.

by -
0 980

Carmine Bresciani

Gallipoli. Sarà l’unico rappresentante del Nautico “Amerigo Vespucci” nella seconda edizione della crociera “L’Italia in barca a vela: il mare che unisce”, un progetto del Ministero dell’Istruzione e dell’Università, della Federazione vela, del Comando generale delle Capitaneria di porto e della Lega navale per i 150 anni dell’Unità. L’importante compito è toccato allo studente Carmine Bresciani, da sempre innamorato della vela ed ora al terzo anno del Nautico. «Carmine in vela ci va da tanto, è anche iscritto al club gallipolino», afferma soddisfatta la madre Luciana Freddo, gallipolina ma residente con la famiglia ad Alezio.

Il progetto, che vede coinvolte due scuole per regione, partirà concretamente da Trieste il 3 settembre per concludersi a Genova il 5 ottobre. La tappa in cui sarà impegnato Carmine Bresciani è la numero 6: partenza il 29 settembre da Salerno ed arrivo ad Ostia il 2 ottobre. Referente del “Vespucci” per “L’Italia in barca a vela” è la docente Giuseppina Balbi. La tappa numero 3 invece farà scalo nel porto di Gallipoli il 16 e 17 settembre prossimi.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...