Home Tags Posts tagged with "CANILE UGENTO"

CANILE UGENTO

Foto generica

CASARANO. Trova undici cuccioli di cane in campagna e li porta dai vigili urbani. È accaduto martedì scorso (3 giugno) a Casarano dove un 65enne del posto ha lasciato in deposito la cucciolata nel locale Comando di Pm dichiarando di aver trovato gli animali nel proprio fondo agricolo in contrada Macchia, sulla provinciale per Ugento. Preso atto della situazione, il responsabile dell’ufficio Ambiente del Comune, l’architetto Francesco Longo, ha emesso un’ordinanza per il ricovero dei cuccioli presso il canile Congedi di Ugento (sito in via vecchia Felline) visto che la struttura convenzionata con sede in Tricase è ormai satura.

Arturo, Marina e Rott in alto nel canile, in basso adottati in famiglia

Arturo, Marina e Rott in alto nel canile, in basso adottati in famiglia

UGENTO. L’arrivo della bella stagione ripropone come ogni anno in tutta la sua drammaticità il problema mai veramente risolto del randagismo. Ai cani che già tutto l’anno vagabondano senza padrone, costituendo spesso un pericolo per se stessi e per gli altri, si aggiungono inevitabilmente quelli che vengono abbandonati in vista dell’estate. Al di là di questi comportamenti incivili, sanzionati dal codice penale, è necessario che il territorio si attrezzi per far fronte a situazioni che rischiano di trasformarsi in emergenza: Ugento si pone come esempio d’avanguardia, col suo canile comunale che nel 2013 ha vantato numeri di tutto rispetto. Il canile ugentino secondo l’Anagrafe canina informatizzata regionale, è al primo posto per numero di adozioni extraregionali. Nel corso dell’ultimo anno, infatti,  sono stati accalappiati 105 randagi, a fronte delle 170 richieste inviate alla Asl.

Alla fine del 2013 nella struttura c’erano 58 cani, a fronte dei 130 del 2012. E il numero oggi si è ridotto a 25, grazie ad altre adozioni avvenute nei primi mesi di quest’anno. I numeri parlano di una ritrovata consapevolezza su più fronti: da una parte i cittadini desiderosi di prendere un animale, ma che preferiscono adottarne uno meno fortunato anziché comprare un costoso cucciolo in un negozio, dall’altra l’Amministrazione comunale che permette che i cani vengano consegnati già chippati, sverminati, vaccinati e sterilizzati, senza alcun costo per la futura famiglia, praticamente “chiavi in mano”.

L’Amministrazione comunale, che con il canile ha stretto una convenzione, ha avviato una campagna di sterilizzazione e microchippatura di cani e gatti randagi con la collaborazione degli agenti della polizia municipale. Inoltre il dottor Antonio D’Argento, veterinario di Taviano, è stato incaricato di prestare cure e soccorso ai cani randagi che vivono nel territorio ugentino. Il Comune, a questo scopo, ha stanziato 10mila euro. La convenzione con il medico prevede anche attività di sensibilizzazione verso la cittadinanza e le scuole. Tutto passa, infatti, attraverso la corretta informazione e formazione dei futuri cittadini adulti.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...